Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il piccione

Di

Editore: TEA

3.7
(920)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 102 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Spagnolo , Portoghese , Chi tradizionale , Chi semplificata , Tedesco

Isbn-10: 8878191434 | Isbn-13: 9788878191433 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: G. Agabio

Disponibile anche come: Altri

Genere: Entertainment , Fiction & Literature

Ti piace Il piccione?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Quando gli accadde il fatto del piccione, che sconvolse la sua esistenza da ungiorno all'altro, Jonathan Noel aveva già più di cinquant'anni, dietro di séun intervallo di tempo di vent'anni circa totalmente privo di eventi, e maiavrebbe prima pensato che potesse ancora accadergli qualcosa di fondamentalese non, un giorno, dopo la morte. E così gli andava benissimo. Infatti nonamava gli eventi, e odiava addirittura quelli che turbavano l'equilibriointerno e sovvertivano l'ordine esterno del quotidiano.
Ordina per
  • 4

    Questo mondo, va da sé, non è adatto a tutti. E capita che un uomo, per l’appunto in fuga dal mondo, scopra nella routine un rifugio perfetto. Intraprende così una vita come un pendolo silenzioso, che oscilla tra un’umile stanza in affitto e un lavoro ripetitivo, schivando nel mezzo la quasi tota ...continua

    Questo mondo, va da sé, non è adatto a tutti. E capita che un uomo, per l’appunto in fuga dal mondo, scopra nella routine un rifugio perfetto. Intraprende così una vita come un pendolo silenzioso, che oscilla tra un’umile stanza in affitto e un lavoro ripetitivo, schivando nel mezzo la quasi totalità dei contatti umani. Un microcosmo di giorni e mesi e anni sicuri, prevedibili, affidabili, calato in una società che al contrario vibra d’incertezze.

    Ma basta un niente, basta un piccione, e qualcosa si spezza.

    P.S. Süskind scrive che è una meraviglia.

    ha scritto il 

  • 3

    Strano tipo... l'altro, non il piccione

    Un pizzico di delusione, dall'autore del mitico "il profumo".
    In effetti dimostra bravura nel riuscire a tirare avanti questo raccontino dal nulla, con pensieri e modi di fare decisamente speciali del caro protagonista.
    Ma alla fin fine è una lettura che è passata senza lasciar nulla, neppure una ...continua

    Un pizzico di delusione, dall'autore del mitico "il profumo". In effetti dimostra bravura nel riuscire a tirare avanti questo raccontino dal nulla, con pensieri e modi di fare decisamente speciali del caro protagonista. Ma alla fin fine è una lettura che è passata senza lasciar nulla, neppure una... traccia di piccione!

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    0

    Era di specie congiuntiva. Tutto il suo potenziale consisteva in <<se volessi, se potessi, preferirei fare>>, e Jonathan, che dentro di sè formulava le più terribili minacce e maledizioni al congiuntivo, nel contempo sapeva perfettamente che non le avrebbe mai messe in atto.


    PS ...continua

    Era di specie congiuntiva. Tutto il suo potenziale consisteva in <<se volessi, se potessi, preferirei fare>>, e Jonathan, che dentro di sè formulava le più terribili minacce e maledizioni al congiuntivo, nel contempo sapeva perfettamente che non le avrebbe mai messe in atto.

    PS sempre detto che il PICCIONE è creatura altamente pericolosa e destabilizzante ;-)

    ha scritto il 

  • 3

    Suskind e la sua inquitante abilità nel descrivere la vacillante psiche umana. Un racconto breve, dalla storia non particolarmente entusiasmante, ma scritto sapientemente.

    ha scritto il 

  • 4

    Una descrizione molto affascinate di ciò che può accadere in una mente umana che come molte può sembrare all'esterno assolutamente "ordinaria". Basta anche solo incrociare lo sguardo di un piccione, e tutto può accadere...

    ha scritto il