Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il ponte galleggiante - Ortiche

Racconti d'autore, 53

Di

Editore: Il Sole 24 Ore (I libri della domenica)

3.7
(76)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 78 | Formato: Paperback

Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Susanna Basso

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Il ponte galleggiante - Ortiche?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Due donne. Sulle spalle dell'una il fardello della malattia, su quelle dell'altra il peso di un matrimonio fallito. Un giorno qualunque, un incontro a sorpresa illumina le loro solitudini e trasforma il vuoto e il dolore in un'imprevista, ilare leggerezza. Dalla penna dell'autrice che Jonathan Franzen ha definito "la più grande narratrice vivente del Nord America", due racconti indimenticabili che mettono a nudo le emozioni.
Ordina per
  • 4

    Due ottimi racconti

    Nel primo racconto una donna malata si trova spersa in un campo di grano, quindi in furgone con uno sconosciuto.
    Una donna ritrova il suo passato di bambina innamorata nel secondo racconto.

    ha scritto il 

  • 4

    Leggera leggera

    Giuro che avevo già inserito la Munro nella mia lista dei desideri in tempi non sospetti ma adesso, dopo il Nobel, non potevo più aspettare e così mi sono buttato su questi due racconti che avevo nei miei scaffali. Be', che dire? Tanta roba. E lo dice uno che spesso da questo genere letterario re ...continua

    Giuro che avevo già inserito la Munro nella mia lista dei desideri in tempi non sospetti ma adesso, dopo il Nobel, non potevo più aspettare e così mi sono buttato su questi due racconti che avevo nei miei scaffali. Be', che dire? Tanta roba. E lo dice uno che spesso da questo genere letterario resta deluso. Però qui siamo su livelli altissimi: parole leggere, personaggi toccanti, storie carinissime. Eppure ci sarebbero tutti i presupposti per il dramma e lo sconforto tra chemioterapie e matrimoni falliti. Ma Alice Munro riesce in poche pagine a darci messaggi fortissimi attraverso i gesti e le parole di due donne che ti spiace di aver accompagnato per così poche pagine!

    ha scritto il 

  • 4

    Felice incontro con Alice Munro. C’è un’impalpabile morbidezza nella sua scrittura, che scava nei gesti quotidiani di uomini e donne estraendone illusioni e disillusioni, ma senza la lacerazione della lama che affonda nella carne viva ed esibisce la ferita aperta. E’ una parola che apre, esplora, ...continua

    Felice incontro con Alice Munro. C’è un’impalpabile morbidezza nella sua scrittura, che scava nei gesti quotidiani di uomini e donne estraendone illusioni e disillusioni, ma senza la lacerazione della lama che affonda nella carne viva ed esibisce la ferita aperta. E’ una parola che apre, esplora, mostra, sutura e passa oltre, lasciando la cicatrice.
    Le donne di questi racconti non sfuggono ad una introspezione lucida, ad una sorta di avaro disincanto, ad una cauta malinconia che però non si rifugia nell’inazione ma sa affrontare il rischio della scelta pagandolo sulla propria pelle. I crocevia sono gli stessi di sempre: il coraggio di lasciare o di tornare, il desiderio di amore e di libertà, la paura del dolore e della fine, la compassione per chi rimane, la sventura che si abbatte bendata, e questi uomini intorno ai quali modelliamo, volenti o nolenti, la nostra vita.

    ha scritto il 

  • 4

    Il ponte galleggiante ***** Ortiche ***-

    ma com'è brava la Munro!!!secca e poetica.che cosa rara e preziosa!

    il secondo racconto è meno secco,ancora poetico ma più tedioso.

    Troppa felicità mi sa che sia il suo meglio! (la Munro è come il vino?)

    ha scritto il 

Ordina per