Il postino suona sempre due volte

Voto medio di 842
| 111 contributi totali di cui 103 recensioni , 8 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
E' la storia, scarna, di una passione devastante, che ha per teatro uno scalcinato distributore di benzina su una statale a pochi chilometro da San Francisco, per ostacolo un marito rozzo e brutale e per via di fuga nient'altro che la tenebra. A ...Continua
Ha scritto il 04/11/17
Semplicemente spettacolare. Diretto,senza tanti fronzoli,descrizioni nel minimo necessario,ritmo veloce,la storia ti conquista da subito e non ti molla. Credo che dovrò rileggerlo con più calma perché la prima lettura mi ha talmente preso che ho ...Continua
Ha scritto il 30/09/17
"Sì, siamo pari. Ma che cosa ci resta? Eravamo in cima ad una montagna. Eravamo così in alto, Frank, quella notte! Non avrei mai creduto di poter sentire nulla di così meraviglioso. Ci siamo baciati; e quel bacio aveva saldato un patto, tra noi, ...Continua
Ha scritto il 26/05/17
Verité romanesque
I - Ma questo è il brutto, a giocare col diavolo. [p. 121]"...Ci siamo rivoltati uno contro l'altro"."Be', siamo pari, no?""E' pari, ma guardaci adesso. Eravamo in cima a un monte. Stavamo così in alto, Frank. Abbiamo avuto tutto, là fuori, ...Continua
Ha scritto il 01/05/17
Rapido, duro, senza tanti fronzoli né nel linguaggio né nel racconto: è la storia di lui, lei, l'altro, e di come far fuori un lato dello scomodo triangolo cercando (ma non riuscendo) di uscirne indenni. L'atmosfera rovente del deserto e del sud ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 12/11/16
un buon romanzo pulp che vive della sua storia e della morbosità dei personaggi (oltre a una certa rapididtà nell'arrivare al nocciolo della questione che è tipica della serie B e che, obittivamente, dona molto), funziona anche il linguaggio duro ...Continua

Ha scritto il Jul 29, 2010, 12:44
Ma questo è il brutto, a giocare col diavolo. [...] Voglio che sappia che era tutto vero, quello che ci siamo detti, e che non sono stato io. Cosa aveva, che mi fa pensare a lei in questo modo? Non lo so. Voleva qualcosa, e cercava di averla. Come ...Continua
Pag. 121
Ha scritto il Jul 29, 2010, 12:39
[...] mi sembrò che tutta la cattiveria, la meschinità, l'inettitudine, la nullaggine della mia vita fosse spremuta e lavata via, e io fossi pronto a ricominciare con lei da zero, e fare come lei diceva, avere una nuova vita.
Pag. 116
  • 1 commento
Ha scritto il Jul 29, 2010, 12:37
"[...] Ecco, insomma, io del diavolo mi sono liberata, Frank. So che Sackett non lo chiamerò mai, perché ho avuto la mia occasione, e avevo le mie ragioni, e non l'ho fatto. così il diavolo mi ha lasciato. Ma te, ti ha lasciato?""Se ha lasciato ...Continua
Pag. 115
Ha scritto il Jul 29, 2010, 12:33
"[...] Siamo incatenati uno all'altro, Cora. Credevamo di stare in cima a un monte. Invece no. La montagna l'abbiamo addosso noi, L'abbiamo addosso da quella notte"."E' solo questa la ragione, se sei tornato?""No, la ragione siamo tu e io. Non c'è ...Continua
Pag. 113
Ha scritto il Jul 29, 2010, 12:28
Sembrava la progenitrice di tutte le puttane del mondo. Il diavolo quella notte ebbe quanto gli spettava.
Pag. 92

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi