Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il potere del cane

Di

Editore: Einaudi (Stile Libero Big)

4.4
(2025)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 714 | Formato: Copertina morbida e spillati | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Francese , Tedesco

Isbn-10: 8806198912 | Isbn-13: 9788806198916 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Giuseppe Costigliola

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Il potere del cane?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Art Keller è un poliziotto ambizioso, con una mentalità da crociato, deciso a combattere in prima fila la guerra che gli Stati Uniti hanno lanciato contro il traffico internazionale di droga. Miguel Angel Barrera è il boss della Federación, il cartello che riunisce tutti i narcos messicani, e i suoi nipoti, Adàn e Raùl, smaniano all'idea di ereditarne l'impero. Nora Hayden, dopo un'adolescenza complicata, è diventata una prostituta d'alto bordo, sempre in bilico tra il cinismo più spinto e un insolito senso morale. Padre Parada è un sacerdote nato e cresciuto in mezzo al popolo, potente quanto incorruttibile. Sean Callan è un ragazzo irlandese di Hell's Kitchen che si è trasformato quasi per caso in un killer spietato, al soldo della mafia. Sono tutti, in modo diverso, coinvolti nel mondo feroce del narcotraffico messicano: una guerra senza esclusione di colpi, che coinvolge sicari senza scrupoli e politicanti corrotti, i servizi segreti americani e la mafia, tra inganni, tradimenti, vendette spietate. Una guerra dove non esiste innocenza possibile, e dove è sempre in agguato, pronto a esplodere, il male assoluto: quella demoniaca crudeltà di uomini e cose cui una millenaria tradizione ha saputo dare un solo nome, evocativo quanto misterioso. Il potere del cane.
Ordina per
  • 5

    Se esiste un autore che può essere considerato l’erede di James Ellroy, con questo romanzo Don Winslow propone seriamente la propria candidatura ad asserlo.
    Il “potere del cane” è la definizione che ...continua

    Se esiste un autore che può essere considerato l’erede di James Ellroy, con questo romanzo Don Winslow propone seriamente la propria candidatura ad asserlo.
    Il “potere del cane” è la definizione che i campesinos messicani utilizzano per definire l’insieme di tutte le forze del male che esistono nel mondo, la causa di tutte le disgrazie. E’ il Male stesso, l’entità oscura che fa parte di questa Terra, a cui bisogna far fronte quotidianamente cercando di non soccombere..
    L’autore in questo romanzo racconta, senza pietà alcuna, l’inferno e la follia morale del mondo dei cartelli della droga messicani, il modo in cui vengono affrontati gli affari, le guerre sanguinosissime interne. La storia si dipana, in un arco temporale quasi trentennale a partire dal 1975, da New York a San Diego, dal Messico alla Colombia, senza alcuna sosta, seguendo il percorso dei soldi, del traffico d’armi, in un crescendo di violenza ed efferatezza, in cui nessuno è innocente e senza sconti per alcuno. Un mare di denaro che fluisce ininterrottamente dal territorio americano a quelli del Centro America, un gioco perverso per finanziare, attraverso la droga, il mercato delle armi, e a propria volta la lotta alle organizzazioni comuniste sudamericane, attraverso operazioni para-militari in codice.
    CIA, DEA, FARC, UAC, queste le “sigle” che fanno affari vicendevolmente, in un continuo capolvigimento di alleanze con i vari boss del nacrotraffico, sigle che rappresentano uomini che teoricamente dovrebbero fare fronte comune per combattere il traffico di droga o per contrastare le forze politiche o, invece, contribuire a destabilizzarle, ma alla fine non sono nient’altro che concorrenti sleali l’uno nei confronti dell’altro, amici e compagni finché l’obiettivo resta comune, ma lesti a tradire appena cambia il vento. Pronti, però, ad accordarsi per eliminare chi cerca di affrancare gli sfruttati attraverso la Teologia della Liberazione.
    700 pagine che scorrono via in un soffio, un torrente di sangue ed emozioni che, attraverso una trama ben congegnata e zeppa di prim’attori e comprimari, trascina il lettore nel vortice dell’azione, nelle ossessioni dei personaggi e della loro riconosciuta instabilità e spietatezza. Un libro per il quale riesce difficile staccarsi dalla lettura.

    ha scritto il 

  • 5

    Per gli amanti del noir e non, imperdibile

    Se avete amato 'American Taloid' non potete non leggerlo. Duro come Ellroy ma senza la prosa centrifugata che rende spesso difficoltoso seguire diverse opere del Maestro. Personaggi rotondi, dialoghi ...continua

    Se avete amato 'American Taloid' non potete non leggerlo. Duro come Ellroy ma senza la prosa centrifugata che rende spesso difficoltoso seguire diverse opere del Maestro. Personaggi rotondi, dialoghi fantastici, trama pazzesca, sorprese a ripetizione mi hanno inchiodato alla poltrona, ai sedili dei mezzi di trasporto, alla parete dove mi appoggiavo se non trovavo posti liberi. Piacevolissima scoperta, non vedo l'ora di buttarmi sugli altri.

    ha scritto il 

  • 5

    Il potere del cane

    Il primo libro che leggo Don Winslow, 714 pag che si leggi tutto di un fiato, un mondo dove l'unica legge che conta è il denaro... molti personaggi che lui descrive molto bene. Consigliatissimo. ...continua

    Il primo libro che leggo Don Winslow, 714 pag che si leggi tutto di un fiato, un mondo dove l'unica legge che conta è il denaro... molti personaggi che lui descrive molto bene. Consigliatissimo.

    ha scritto il 

  • 5

    Inchiniamoci a Don Winsolow

    Winslow ha una conoscenza spaventosa del traffico di stupefacenti tra la frontiera messicana e quella americana, non a caso è un elemento ricorrente nei suoi libri (vd. Le Belve). Qui però siamo al ca ...continua

    Winslow ha una conoscenza spaventosa del traffico di stupefacenti tra la frontiera messicana e quella americana, non a caso è un elemento ricorrente nei suoi libri (vd. Le Belve). Qui però siamo al capolavoro, alla perfezione. Una trama maniacale da quanto si dipana nel tempo, attraversando tutta la vita dei personaggi principali. Da leggere, punto e basta.

    ha scritto il 

  • 4

    Non è esattamente il mio genere, e forse proprio per questo mi sono goduto questa lettura-diversivo.
    Tiene incollati, niente da dire, con una notevole capacità di mescolare personaggi e situazioni nel ...continua

    Non è esattamente il mio genere, e forse proprio per questo mi sono goduto questa lettura-diversivo.
    Tiene incollati, niente da dire, con una notevole capacità di mescolare personaggi e situazioni nel corso degli anni, facendoli interagire con la una parte della più recente storia americana.
    Quella parte da lasciare sotto il tappeto.

    ha scritto il 

  • 4

    non potrai più dire che non sapevi...

    questo libro è devastante.
    perchè racconta una delle verità più scomode sulle politiche internazionali degli Stati Uniti durante la guerra fredda.

    questo libro, al di là della parte romanzata, raccont ...continua

    questo libro è devastante.
    perchè racconta una delle verità più scomode sulle politiche internazionali degli Stati Uniti durante la guerra fredda.

    questo libro, al di là della parte romanzata, racconta cosa è successo dagli anni 70 ad oggi negli stati del centro america.
    droga, guerriglia, accordi internazionali.
    dittature sanguinarie del centro america.
    il potere dei narcotrafficanti.
    se ti interessano queste tematiche, questo libro fa per te.

    ha scritto il 

  • 4

    Eroi ed eroina

    Tre decadi vissute pericolosamente: Il potere del cane racconta la parabola - dall'ascesa alla china - di Art Keller, americano di madre messicana, che dedica la sua vita alla lotta dei cartelli della ...continua

    Tre decadi vissute pericolosamente: Il potere del cane racconta la parabola - dall'ascesa alla china - di Art Keller, americano di madre messicana, che dedica la sua vita alla lotta dei cartelli della droga... Don Winslow intreccia la storia dell'agente della DEA a a quelle di una miriade di altri personaggi, suoi alleati, suoi nemici e dei loro movimenti sulla scacchiera delle alleanze in un affresco monumentale che ci riporta al tema di fondo già esplorato in La pattuglia dell'alba: per quanto si porvi a cambiare il mondo in meglio, quello continuerà per la sua strada... quel che resta sono i rapporti con le persone con cui condividiamo sentimenti, emozioni, risate e lacrime.

    ha scritto il 

  • 5

    Epico

    Settecentoquattordici pagine di scrittura che abbraccia tutti i generi in maniera eccellenti. C'è il registro del giallo/noir, quello dell'inchiesta giornalistica e quello dell'analisi politica. Un li ...continua

    Settecentoquattordici pagine di scrittura che abbraccia tutti i generi in maniera eccellenti. C'è il registro del giallo/noir, quello dell'inchiesta giornalistica e quello dell'analisi politica. Un libro praticamente perfetto, da cui non vorresti staccarti mai. Una vera e propria epica del narcotraffico con personaggi caratterizzati in maniera impeccabile.

    ha scritto il 

  • 5

    Intenso

    Ci sono dei romanzi che descrivono un fenomeno sociale meglio di quanto potrebbe fare un saggio. Questo libro di Winslow ci espone con chiarezza le tristi tragiche dinamiche che ruotano intorno al tra ...continua

    Ci sono dei romanzi che descrivono un fenomeno sociale meglio di quanto potrebbe fare un saggio. Questo libro di Winslow ci espone con chiarezza le tristi tragiche dinamiche che ruotano intorno al traffico della droga. Scritto con un'intensitá che non concede tregua, Winslow dipinge uno scenario inquietante raccontandoci di mafia italiana e irlandese, dei cartelli della droga messicani e colombiani, della chiesa cattolica, della politica corrotta e dei servizi deviati, delle formazioni paramilitari della destra reazionaria e dei gruppi comunisti combattenti del sudamerica. Il ritratto perfetto dell'inferno, delle atrocitá e della follia morale che lo accompagnano.
    Perfetto il titolo per il quale Winslow ha attinto direttamente al vecchio testamento, Il potere del cane è la capacità e la consapevolezza dei ricchi e dei potenti di poter opprimere i poveri e coloro che non hanno nessun tipo di potere.

    ha scritto il 

Ordina per