Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il pozzo dell'oscurità

La Pietra Sovrana - Vol. 1

Di ,

Editore: Fanucci

3.4
(64)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 522 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8834707796 | Isbn-13: 9788834707791 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Paola Cartoceti

Genere: Science Fiction & Fantasy

Ti piace Il pozzo dell'oscurità?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Questo romanzo inaugura la nuova trilogia fantasy di Weis e Hickman. I nomadiDwarven cavalcano i loro pony verso un destino glorioso. I guerrieri Elvenvivono e muoiono secondo un rigido codice d'onore. I pirati Orken solcano glioceani, depredando e saccheggiando. Gli umani cercano di unire tutte le razzeper vivere in pace grazie ai poteri di un magico artefatto: la pietra suprema.Il romanzo narra le vicende del giovane Gareth, del suo apprendistato di magodurante le lotte fratricide fra Dagnarus e Helmos per la conquista del trono,di poteri oscuri e allettanti che lasciano intravedere la promessa di ungrande avvenire.
Ordina per
  • 3

    Il libro è una sorta di “summa” di idee e spunti che gli attenti lettori delle Dragonlance o della Spada Nera non farebbero fatica a riconoscere anche in questo testo: l’eterna lotta tra il bene e il male, la necessità dell’oscurità come contraltare naturale della luce, la psicologia a volte torm ...continua

    Il libro è una sorta di “summa” di idee e spunti che gli attenti lettori delle Dragonlance o della Spada Nera non farebbero fatica a riconoscere anche in questo testo: l’eterna lotta tra il bene e il male, la necessità dell’oscurità come contraltare naturale della luce, la psicologia a volte tormentata e debole di alcuni personaggi chiave…
    Tutto questo contribuisce alla creazione di un testo coinvolgente si, che incuriosisce e lascia col fiato sospeso per gran parte della narrazione, ma che purtroppo manca dell'originalità necessaria per lasciare il segno.

    ha scritto il