Il prigioniero del cielo

Di

Editore: A. Mondadori (Scrittori italiani e stranieri)

3.9
(3505)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 349 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo , Catalano , Inglese , Portoghese , Olandese , Tedesco , Chi tradizionale , Francese , Polacco

Isbn-10: 8804620307 | Isbn-13: 9788804620303 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Bruno Arpaia

Disponibile anche come: eBook , Altri , Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Il prigioniero del cielo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Barcellona, dicembre 1957. Nella libreria dei Sempere entra un individuo misterioso che acquista una preziosa edizione del Conte di Montecristo e la lascia in custodia a Daniel perché la consegni al suo amico Fermin. Il libro porta una dedica inquietante: "Per Fermin Romero de Torres, che è riemerso tra i morti e ha la chiave del futuro", firmato "13". Tra malintesi, imbrogli e minacciosi ricordi dal passato inizia l'indagine di Daniel per decifrare quella dedica enigmatica e capire quali segreti nasconde il suo fedele amico. Prima di potersene rendere conto, il giovane libraio viene catapultato in un passato che lo riguarda da vicino, dove la morte di sua madre Isabella si lega al destino di David Martin, il grande scrittore che dal carcere scrive Il gioco dell'angelo, e a quello del perfido editore Mauricio Valls, una vecchia conoscenza degli anni di carcere di Fermin. Quello che Daniel scoprirà non rimarrà senza effetti sulla sua vita, molte domande rimaste in sospeso avranno una risposta e lui si troverà in mano, inaspettatamente, la possibilità di vendicarsi.
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    I libri di Zafon sanno essere sempre coinvolgenti. Come sempre la vera protagonista è la Barcellona passata e misteriosa che viene descritta. Peccato che la storia non finisca del tutto ma venga lasci ...continua

    I libri di Zafon sanno essere sempre coinvolgenti. Come sempre la vera protagonista è la Barcellona passata e misteriosa che viene descritta. Peccato che la storia non finisca del tutto ma venga lasciata aperta, immagino ad un prossimo seguito.

    ha scritto il 

  • 3

    pollice alto per Zafon

    mi mancava la magia della Barcellona di Zafon dove tutto sembra più lento, più ingarbugliato e più grigio. ma dove tutto poi ritorna al suo posto. stile inconfondibile, personaggi ormai ben testati. c ...continua

    mi mancava la magia della Barcellona di Zafon dove tutto sembra più lento, più ingarbugliato e più grigio. ma dove tutto poi ritorna al suo posto. stile inconfondibile, personaggi ormai ben testati. consigliato.

    ha scritto il 

  • 5

    沒想到原來風之影有序曲, 在圖書館不小心翻到, 故事承接風之影, 雖然結局讓我感覺到下一集才是終點,不過也是一本容易讓人一口氣讀完的小說~

    ha scritto il 

  • 3

    Stephen King: "Bisogna essere davvero un romantico per apprezzare tutto il valore, ma, se lo si è, allora è una lettura strabiliante."

    In tutti e tre i libri è sempre presente questa aura di mistero, questa nebbia che persiste su questa Barcellona che sembra si sia appena svegliata.
    Una Barcellona lenta, che torna al suo passato, all ...continua

    In tutti e tre i libri è sempre presente questa aura di mistero, questa nebbia che persiste su questa Barcellona che sembra si sia appena svegliata.
    Una Barcellona lenta, che torna al suo passato, alla ricerca di inizi, alla scoperta di nascoste verità, ma che mai dimentica i grandi sentimenti come l'amicizia, la lealtà,l'amore, la famiglia, lo stupore e il valore dei libri..Libri che mai andranno perduti fin quando ci sarà un luogo dove conservarli, che nei libri di Zafon è "il cimitero dei libri dimenticati" e che per me è il mio cuore..

    ha scritto il 

  • 3

    Impossibile non leggerselo tutto di un fiato! Il caro Zafon da me conosciuto con "Il gioco dell'angelo" non si smentisce, ritmo incalzante e scorrevole, nonché misterioso quanto basta. Consigliato! ...continua

    Impossibile non leggerselo tutto di un fiato! Il caro Zafon da me conosciuto con "Il gioco dell'angelo" non si smentisce, ritmo incalzante e scorrevole, nonché misterioso quanto basta. Consigliato!

    ha scritto il 

  • 0

    Ritorna finalmente lo Zafon conosciuto con "l'ombra del vento".
    Impossibile non leggerlo tutto d'un fiato ...dopo le prime pagine in cui ritornano personaggi e situazioni ci si immerge completamente i ...continua

    Ritorna finalmente lo Zafon conosciuto con "l'ombra del vento".
    Impossibile non leggerlo tutto d'un fiato ...dopo le prime pagine in cui ritornano personaggi e situazioni ci si immerge completamente in una lettura avvincente e piena di suspance.

    ha scritto il 

  • 3

    A distanza di anni dalla lettura di "L'ombra del Vento" e "Il gioco dell'angelo", tornare nelle vie cupe e misteriose della Barcellona descritta da Zafòn è stato un piacere. La storia è di certo meno ...continua

    A distanza di anni dalla lettura di "L'ombra del Vento" e "Il gioco dell'angelo", tornare nelle vie cupe e misteriose della Barcellona descritta da Zafòn è stato un piacere. La storia è di certo meno entusiasmante e scarna rispetto ai romanzi precedenti, quasi come se fosse un intermezzo con lo scopo di riunire i fili narrativi delle due storie in previsione di un epilogo, senza aggiungere molto altro. Non consiglierei questo romanzo a chi non ha mai letto nulla dell'autore (o chi non ha letto i libri precedenti).
    Leggerò volentieri l'ultimo libro della serie, se ne avrò l'occasione.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per