Il profeta

Di

Editore: San Paolo Edizioni

4.0
(5526)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 124 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Chi tradizionale , Inglese , Spagnolo , Chi semplificata , Francese , Tedesco , Portoghese , Norvegese , Arabo , Olandese , Svedese , Rumeno , Afrikaans

Isbn-10: 882153295X | Isbn-13: 9788821532955 | Data di pubblicazione:  | Edizione 13

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Tascabile economico , Cofanetto , Copertina morbida e spillati , eBook

Genere: Narrativa & Letteratura , Filosofia , Religione & Spiritualità

Ti piace Il profeta?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Almustafa ha vissuto nella città di Orfalense per dodici anni ed ora è giunto il momento di andarsene. Mentre discende dalla collina verso il porto dove lo attende la nave che lo riporterà verso casa, ...continua

    Almustafa ha vissuto nella città di Orfalense per dodici anni ed ora è giunto il momento di andarsene. Mentre discende dalla collina verso il porto dove lo attende la nave che lo riporterà verso casa, gli abitanti della città abbandonano i loro lavori nei campi e le loro mansioni per seguirlo e si radunano tutti per parlare con lui un'ultima volta. Fra tutti si fa avanti Almitra, l'indovina.

    《 Profeta di Dio, che cerchi l'assoluto, a lungo hai spiato l'orizzonte per
    scorgere la tua nave.
    E ora la tua nave è giunta e tu devi andare.
    Profonda è in te la nostalgia per la terra dei tuoi ricordi e per la dimora
    delle tue grandi speranze; e neppure il nostro amore potrà trattenerti né
    la nostra necessità.
    Ma prima di lasciarci noi ti chiediamo: parlaci e dona a noi la tua verità.
    Noi la doneremo ai nostri figli, questi a loro figli, ed essa non perirà.
    In solitudine hai vegliato sui nostri giorni, e vigile hai udito il pianto e il
    riso del nostro sonno.
    E allora dischiudici a noi stessi e a noi rivela ciò che sai su quanto passa
    tra la nascita e la morte 》

    Almitra chiede ad Almustafa di parlare loro dell'amore e del matrimonio, poi una madre chiede di parlare dei figli, un uomo ricco domanda a proposito del dare, un oste riguardo il bere e il mangiare. Un contadino chiede di parlare del lavoro, un muratore di parlare della casa, un mercante del commercio, e così via; ognuno chiede al profeta di lasciar loro una riflessione relativa ai propri interessi o alle proprie passioni, toccando tutte le questioni fondamentali dell'esistenza. E Almustafa risponde a ciascuno di loro rivelando ciò che ha imparato nei suoi anni di meditazione ed osservazione del mondo.

    Nell'insieme risulta come una raccolta di consigli su come gestire i rapporti personali con gli altri e i rapporti civili nella collettività, invitando al contempo all'introspezione e alla presa di coscienza della propria spiritualità. A metà strada fra la Bibbia e le filosofie orientali, non si appoggia tuttavia a nessuna religione in particolare, trasmettendo il messaggio nella sua universalità.

    Nonostante la brevità, non è un libro da leggersi velocemente. Le massime non sono sempre dirette e chiare, e anche dove la comprensione è più immediata, meritano comunque più di un attimo di riflessione; alcuni passaggi rimarranno in ogni modo oscuri, mentre altri verranno interiorizzati da ciascuno a suo modo. Nel complesso un intento didascalico così marcato appesantisce un po' la lettura, ma considerato l'esiguo numero di pagine, non è uno sforzo mentale poi così eccessivo.

    ha scritto il 

  • 3

    Ascoltato come audiolibro forse è il modo migliore per goderselo immaginando questo vecchio che prima di lasciare Orfalese svela ai suoi abitanti alcune verità sullo spirito, la mente e la natura. ...continua

    Ascoltato come audiolibro forse è il modo migliore per goderselo immaginando questo vecchio che prima di lasciare Orfalese svela ai suoi abitanti alcune verità sullo spirito, la mente e la natura.

    ha scritto il 

  • 2

    Non so come questo libretto possa essere tutt'ora tanto pubblicizzato negli scaffali delle librerie. Una carrellata di aforismi carichi di filosofia stantia di seconda mano. Forse appassionerà meglio ...continua

    Non so come questo libretto possa essere tutt'ora tanto pubblicizzato negli scaffali delle librerie. Una carrellata di aforismi carichi di filosofia stantia di seconda mano. Forse appassionerà meglio adolescenti in cerca di frasi ad effetto

    ha scritto il 

  • 3

    L'essenza delle religioni

    Esiste una base comune alle principali religioni e in questo libro la si può scoprire. Ogni religione cerca infatti in qualche modo di offrire istruzioni per orientarsi nei grandi temi della vita e Gi ...continua

    Esiste una base comune alle principali religioni e in questo libro la si può scoprire. Ogni religione cerca infatti in qualche modo di offrire istruzioni per orientarsi nei grandi temi della vita e Gibran raggiunge l'essenza del pensiero religioso offrendo consigli che scopriamo coincidere con quelli che in ultima analisi ogni religione propone, compresa l'etica laica.
    I consigli non sono mai banali, spesso sorprendono e a prima vista sembrano andare in direzione contraria rispetto al nostro sentire. Ma è solo apparenza perché il nostro sentire è guidato dall'egoismo immediato, mentre la felicità è possibile solo nell'armonia con gli altri che può partire solo dall'armonia con noi stessi.
    In certi momenti il volo è molto alto e le metafore difficili da comprendere, ma alla fine si rivela un manuale di vita da riprendere spesso in mano, soprattutto nei momenti di difficoltà.

    ha scritto il 

  • 4

    Il profeta

    Ottimo libro. Uno tra i miei preferiti! Attraverso un racconto l'autore passa da più argomenti come l amicizia, amore, dolore, ecc. esponendoli in modo chiaro portando il lettore a riflettere su ciò c ...continua

    Ottimo libro. Uno tra i miei preferiti! Attraverso un racconto l'autore passa da più argomenti come l amicizia, amore, dolore, ecc. esponendoli in modo chiaro portando il lettore a riflettere su ciò che è la propria vita.

    ha scritto il 

  • 0

    Qualcuno potrebbe anche dire che a tratti appare scontato, e considerando quanti anni fa è stato scritto forse ci può anche stare, il punto è che o stiamo messi talmente male noi, ma intanto quello ch ...continua

    Qualcuno potrebbe anche dire che a tratti appare scontato, e considerando quanti anni fa è stato scritto forse ci può anche stare, il punto è che o stiamo messi talmente male noi, ma intanto quello che qui può apparire talmente scontato ancora oggi non lo è per tanta gente che alcune cose sembra non riuscire proprio a capirle.

    ha scritto il 

  • 5

    riletto...

    ...dopo anni, fa un certo effetto.
    Scoprire che anche se non te ne rendi conto, la sua lettura sedimenta...
    Sperare che stai percorrendo la strada che tu ritieni, quella giusta.
    Buone letture,
    BUONAVI ...continua

    ...dopo anni, fa un certo effetto.
    Scoprire che anche se non te ne rendi conto, la sua lettura sedimenta...
    Sperare che stai percorrendo la strada che tu ritieni, quella giusta.
    Buone letture,
    BUONAVITA

    ha scritto il 

  • 5

    Un libro che ti cambia la vita

    Questo libro è davvero una fonte di saggezza e di filosofia. L'ho letto nel 2013, a 17 anni, e ha cambiato la mia visione della vita. Grazie a questa lettura si può capire il valore di molte esperienz ...continua

    Questo libro è davvero una fonte di saggezza e di filosofia. L'ho letto nel 2013, a 17 anni, e ha cambiato la mia visione della vita. Grazie a questa lettura si può capire il valore di molte esperienze della vita, fra cui il dolore, aspetto che noi esseri umani tendiamo sempre a voler allontanare e "demonizzare", ma che grazie a Gibran ho capito essere una parte necessaria della vita, attraverso la quale si può godere appieno della felicità. Consiglio questo libro a tutti, perché tutti meritano di leggerlo almeno una volta nella vita.
    Quest'edizione inoltre è ottima, poiché è in italiano con testo originale (in inglese) a fronte, molto utile per chi volesse allo stesso tempo leggere le parole scelte dallo stesso Gibran, ma non volesse rischiare di perdere il filo del ragionamento.

    ha scritto il 

  • 5

    In questi ultimi anni si è assistito ad una crescente perdita dei valori. E’ come se mancasse a tutti una guida, un esempio da seguire.
    Consigliando questa lettura, non ho la pretesa di “imporne” una… ...continua

    In questi ultimi anni si è assistito ad una crescente perdita dei valori. E’ come se mancasse a tutti una guida, un esempio da seguire.
    Consigliando questa lettura, non ho la pretesa di “imporne” una…Ma queste pagine mi hanno emozionato e leggendo ho sentito un gran senso di trasporto per quegli insegnamenti di cui, io credo, ognuno di noi avrebbe bisogno per vivere sereni ed in armonia col mondo intorno.
    Le pagine, scritte in sermoni, e definite “breviario per laici”, affrontano infatti i temi della vita quotidiana. A lasciare insegnamenti, è il profeta Almustafa, prima di partire dalla terra dove ha vissuto dodici anni. Insegnamenti nati dalle sue meditazioni. Nelle sue parole si incontrano sia i Vangeli che la tradizione mistica orientale…in un connubio, a mio parere, molto significativo. Un esempio:
    “Poi un giovane disse: Parlaci dell’Amicizia!. Ed egli rispose dicendo: Il vostro amico è i vostri bisogni che hanno trovato risposta. E’ il vostro campo, che seminate con Amore e che mietete con gratitudine. Egli è la vostra mensa e l’angolino accanto al fuoco. Perché vi recate da lui con fame, e lo cercate per avere pace.”
    Gibran Khalil Gibran. Arabo, nato nel 1883 e scomparso nel 1931. Poeta, pittore e filosofo. Quando emigrò negli Stati Uniti fondò, insieme a Mikha’il Nu’Ayma, l’ Associazione della Penna, dove letterati arabi emigrati in America, potevano unirsi nella creatività. Le su e opere, tradotte in 20 lingue, sono diffuse in tutto il mondo.
    Lucia Napolitano

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per