Il quaderno azzurro

di | Editore: Piemme
Voto medio di 279
| 71 contributi totali di cui 65 recensioni , 6 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Batuk ha quindici anni e due tesori: la sua bellezza e una matita. Batuk viveva in campagna prima di essere venduta dalla famiglia, costretta dall'indigenza, alla tenutaria di un bordello. Da sei anni è prigioniera nella strada delle piccole prostitu ...Continua
Surymae (is back)
Ha scritto il 29/01/17

Solo perché l'argomento è straziante non significa che un libro sia bello. O anche solo scritto bene.

AnnaG
Ha scritto il 05/08/16
Non riesco a scrivere una recensione obiettiva di questo libro. Riesco solo ad rievocare la tristezza, l'angoscia , le ingiustizie, la malvagità, la cattiveria che trasudano queste pagine. Pagine che parlano di bambini e che per cui , per natura, dov...Continua
Sognodime...
Ha scritto il 13/09/15
James A. Levine è un medico statunitense che si prodiga per combattere lo sfruttamento dei minori nel terzo mondo e per migliorare la condizione femminile. Dall'incontro nella città di Mumbai con una giovanissima indiana nasce "Il quaderno azzurro",...Continua
Fedemoon78
Ha scritto il 10/10/14
L'India che non vorresti mai incontrare e che non è solo India ma è un retroscena orribile in qualsiasi stato e società, raccontata attraverso la dolcezza e la tenerezza di una bambina costretta a prostituirsi per sfuggire alla miseria, fino a che la...Continua
soulwoman
Ha scritto il 05/02/14
Triste

La triste realtà di molte bambine in India, vendute dai propri genitori a ricchi protettori per diventare delle prostitute e vivere in schiavitù per tutta la vita.


Sary
Ha scritto il Nov 11, 2011, 21:24
Un velo di rabbia può anche sollevarsi, ma l'amore acceca per sempre.
Pag. 286
Sary
Ha scritto il Nov 11, 2011, 21:24
Non eravamo due amanti [...] ma eravamo una sola cosa perché insieme eravamo una sola acqua. Se si mescola l'acqua di un bicchiere con quella di un altro, si possono forse distinguere?
Pag. 164
Sary
Ha scritto il Nov 11, 2011, 21:23
Si può pensare che una parola diventi nostra quando l'ascoltiamo o la scriviamo, invece no, le parole sono in prestito. Possono essere giovani e saltellanti come bambini e possono invecchiare come le persone. Come i morti, alla fine le parole tornano...Continua
Pag. 83
Sary
Ha scritto il Nov 11, 2011, 21:23
Non si può mai raddrizzare del tutto il metallo piegato; lo si può solo rendere meno storto.
Pag. 64
Catia
Ha scritto il Sep 11, 2010, 08:21
Di solito, l'unico momento in cui Puneet si intristisce è dopo che l'hanno perquisito e gli hanno portato via i soldi. E' allora che gli dico: "Perchè non scappi? Potresti farcela!" Mi risponde sempre allo stesso modo: "Ma, principessa, come potrei m...Continua
Pag. 52

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi