Il racconto dell'Ancella

Di

Editore: Arnoldo Mondadori

4.1
(1477)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 313 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Chi tradizionale , Tedesco , Francese , Chi semplificata , Polacco , Olandese , Ceco , Rumeno

Isbn-10: 8804288000 | Isbn-13: 9788804288008 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Camillo Pennati

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura , Fantascienza & Fantasy , Scienze Sociali

Ti piace Il racconto dell'Ancella?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Finito di vedere la serie tv ho deciso di leggere il libro..è stato uno dei rari casi in cui il libro si è rivelato molto molto inferiore alla serie tv! Scritto male, frammentario, superficiale senza ...continua

    Finito di vedere la serie tv ho deciso di leggere il libro..è stato uno dei rari casi in cui il libro si è rivelato molto molto inferiore alla serie tv! Scritto male, frammentario, superficiale senza alcuna nota introspettiva solo alcune frasi fatte...peccato l'idea era molto buona.consiglio però la serie tv.

    ha scritto il 

  • 5

    El futuro imaginado en un pasado reciente...està llegando?Obra maestra sin duda, aterradora visión que demasiado se acerca a nuestra realidad. Imperdible.

    ha scritto il 

  • 2

    Una delle voci fuori dal coro. Ho amato in modo viscerale Trilogia della città di K, tanto da ritrovarmi smarrita per diversi giorni dopo averlo finito, con la sensazione di non poter "trovare altro d ...continua

    Una delle voci fuori dal coro. Ho amato in modo viscerale Trilogia della città di K, tanto da ritrovarmi smarrita per diversi giorni dopo averlo finito, con la sensazione di non poter "trovare altro da leggere"....è uno dei miei per sempre, come Fhareneith 451.....questo no. Ho accostato questi titoli perchè ho letto recensioni e articoli che li ponevano sullo stesso piano....penso proprio di no. Il racconto dell'ancellal l 'ho trovato fremmentario, esageratamente lungo, claustrofobico e soprattutto poco empatico. Non mi sono sentita solidale con l'ancella,non ho provato nerssuna "solidarietà femminile",non sono riuscita ad immaginare un mondo così.....non ho compreso..il prima è poco chiaro e i ruoli non sono approfonditi da lasciarti trasportare nonostante la lunghezza del testo. La scrittura semplice, didascalica, accenna ma non conclude, ammicca ma non si dichiara. Decisamente no, non fa per me (però sono arrivata fino in fondo).

    ha scritto il 

  • 5

    Wonderful and disturbing

    This novel is simply, in my opinion, a masterpiece: the plot is likely, the characters are well defined but, above all, it's really disturbing, because even if you know that is a novel you cannot ...continua

    This novel is simply, in my opinion, a masterpiece: the plot is likely, the characters are well defined but, above all, it's really disturbing, because even if you know that is a novel you cannot deny that many of the ideas to the basis of the regime depicted are common enough in the real, contemporary world. The idea that the woman has to be submissive to man is popular, even in west countries, and this book show how it would be simple to force women to loose all their independence: just firing them all, depriving them of their money, of their jobs, preventing them to study and punishing them when trying to violate this laws. All the other topics are secondary: the war, the birth crisis, the resistance; all of them contribute to the plot, but the main theme is really frightening, above all when it's described how no one acted to stop the extremists before it was too late, because the majority of people was thinking that they were just a bunch of people with few followers.
    A novel that has to be read absolutely.

    ha scritto il 

  • 4

    Questo libro l'ho percepito come un monito.
    Il mondo che ci viene presentato dall'autrice contiene in sè elementi prelevati direttamente dalla nostra cultura e, più in generale, dalla storia dell'esse ...continua

    Questo libro l'ho percepito come un monito.
    Il mondo che ci viene presentato dall'autrice contiene in sè elementi prelevati direttamente dalla nostra cultura e, più in generale, dalla storia dell'essere umano; il monito sta nel mostrarci come tali elementi possono essere facilmente strumentalizzati da parte di chi detiene il potere.
    Il passaggio dalla nostra realtà alla distopia narrata nel libro è, a mio avviso, molto plausibile e pertanto lascia nel lettore più critico (e onesto) un profondo turbamento.
    Una lettura che ho affrontato tutta d'un fiato, impaziente di compredere i "come" e i "perchè" di determinati avvenimenti.

    ha scritto il 

  • 3

    4.5/10

    Questa sarà una delle recensioni più difficili mai scritte (da me) perché non riesco a spiegarmi perché questo libro non mi sia piaciuto essendo adorato da lettori di ogni genere; anche da persone con ...continua

    Questa sarà una delle recensioni più difficili mai scritte (da me) perché non riesco a spiegarmi perché questo libro non mi sia piaciuto essendo adorato da lettori di ogni genere; anche da persone con gusti molto vicini ai miei e delle quali mi "fido" ciecamente quando mi consigliano un romanzo.

    La verità è che mi è davvero piaciuto poco, nonostante fossi predisposta ad amarlo alla follia e, nella recensione, non potrò fare a meno che farlo facilmente capire. Chi ha letto il libro e l'ho amato mi detesterà, perciò, preparate torce e forconi perché inizia la caccia alla strega! (Mi chiamerò Samantha mica per niente?)

    Partiamo dalle ovvietà: Il racconto dell'ancella è un libro distopico e, come quasi tutti ormai saprete, si tratta del mio genere preferito, ciò implica che le mie aspettative siano tendenzialmente alte e che durante la lettura la mia mente lo paragoni alle innumerevoli letture già fatte in precedenza di libri di questo tipo.

    Il resto della recensione al link http://www.leggoquandovoglio.it/libro/5953755ccbfa00e942d10fab

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per