Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il racconto dell'ancella

By Margaret Atwood

(321)

| Paperback | 9788850211326

Like Il racconto dell'ancella ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

In un mondo devastato dalle radiazioni atomiche, gli Stati Uniti sono divenuti uno stato totalitario, basato sul controllo del corpo femminile. Le poche donne in grado di avere figli, le "ancelle", sono costrette alla procreazione coatta, mentre le a Continue

In un mondo devastato dalle radiazioni atomiche, gli Stati Uniti sono divenuti uno stato totalitario, basato sul controllo del corpo femminile. Le poche donne in grado di avere figli, le "ancelle", sono costrette alla procreazione coatta, mentre le altre sono ridotte in schiavitù. Della donna che non ha più nome e ora si chiama Difred, cioè "di Fred", il suo padrone, sappiamo che vive nella Repubblica di Galaad, e che può allontanarsi dalla casa del padrone solo una volta al mese, per andare al mercato. Difred tenta in tutti i modi di non lasciarsi stritolare dalla pazzia che la circonda rifiutando ogni coinvolgimento emotivo e cercando di dimenticare il suo passato e la società precedente. Apparentemente rassegnata al suo destino, prega di restare incinta, unica speranza di salvezza, ma non ha del tutto perso il ricordo delle emozioni di prima...

161 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Margaret Atwood è stata una piacevolissima scoperta! Un romanzo di fantascienza ambientato in un presente distopico, molto molto inquietante!

    Is this helpful?

    Lady Gi said on Sep 26, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Nonostante sia stato scritto 30 anni fa, un romanzo terribilmente attuale sul controllo del corpo delle donne come espressione più visibile di una dittatura pseudo-religiosa il cui fine ultimo è il controllo totale delle menti ottenuto tramite la ca ...(continue)

    Nonostante sia stato scritto 30 anni fa, un romanzo terribilmente attuale sul controllo del corpo delle donne come espressione più visibile di una dittatura pseudo-religiosa il cui fine ultimo è il controllo totale delle menti ottenuto tramite la cancellazione della memoria del passato. Ben scritto, mi ha riconciliato con questa scrittrice i cui ultimi romanzi mi avevano lasciato molto perplessa.

    Is this helpful?

    Aida said on Sep 25, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Decisamente un bel romanzo distopico. Dopo una catastrofe ecologica e anni di guerra negli Stati Uniti si è instaurata la repubblica di Galaad, basata su un regime i cui principi sono dettati dal fontamentalismo religioso. L'ancella Difred ci raccont ...(continue)

    Decisamente un bel romanzo distopico. Dopo una catastrofe ecologica e anni di guerra negli Stati Uniti si è instaurata la repubblica di Galaad, basata su un regime i cui principi sono dettati dal fontamentalismo religioso. L'ancella Difred ci racconta la sua storia. Come sempre questo tipo di romanzi sono molto angoscianti e coinvolgenti ma io ho trovato originale soprattutto il finale, che mi ha sorpresa.
    Voto 9/10

    Is this helpful?

    Monique e Filippo said on Sep 19, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La Atwood è una garanzia di qualità...

    Che dire? L'ho letto velocemente, volentieri e con infinito piacere... La storia della nostra Ancella ti incatena alle pagine e rende impossibile smettere di leggerlo!

    Is this helpful?

    Micol said on Sep 19, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mi capita di rado, ma ci sono libri che, quando li chiudo, mi fanno venire voglia di limonare potentemente l'autore. In questo caso forse mi tratterrei vista l'età dell'autrice, ma la sensazione è stata davvero forte.

    Questo libro è stata una vera s ...(continue)

    Mi capita di rado, ma ci sono libri che, quando li chiudo, mi fanno venire voglia di limonare potentemente l'autore. In questo caso forse mi tratterrei vista l'età dell'autrice, ma la sensazione è stata davvero forte.

    Questo libro è stata una vera scoperta: non avevo mai letto nulla di suo e sono rimasta sorpresa e toccata da questa distopia che non ha nulla di sexy, di romantico o di tendenza. Si tratta di un mondo in cui nessuno di noi vorrebbe vivere (almeno me lo auguro), una realtà profetica su cosa potrebbe succedere se si portassero all'estremo certe forme di moralismo religioso (e non solo) e fossero poste come regole della società.

    Mi ha raggelato l'ultimo capitolo, che fa intuire un futuro ancora peggiore, forse, dove l'esperienza dell'ancella senza nome che fa da voce narrante viene sezionata, studiata e commentata senza farsi mancare battutine davvero fuori luogo. Un futuro che non sembra aver imparato da un periodo simile a un nuovo medioevo dove la donna è stata resa un oggetto, una schiava nella sua funzione biologica fondamentale, laddove possibile, una serva negli altri casi, una moglie trofeo nella migliore (o peggiore) delle condizioni. Un futuro che riesce a fare dello spirito su un periodo del genere mi fa sperare ancora meno nell'umanità del periodo di oscurantismo in sé.

    Si tratta di un immaginario molto forte e molto ben tratteggiato, una delle migliori letture di quest'anno.

    Is this helpful?

    Rowena said on Sep 17, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La mia recensione qui: http://ilariagoffredoromanzi.wordpress.com/2014/01/03/il-racconto-dellancella-margaret-atwood/

    Is this helpful?

    Ilaria Goffredo said on Jun 24, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Margin notes of this book