Il ragazzo che entrò dalla finestra e si infilò nel mio letto

Di

Editore: Newton Compton (Anagramma)

3.0
(225)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 448 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8854174017 | Isbn-13: 9788854174016 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: F. Noto , R. Prencipe

Disponibile anche come: eBook

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Rosa

Ti piace Il ragazzo che entrò dalla finestra e si infilò nel mio letto?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Amber Walker e suo fratello maggiore, Jake, hanno un padre violento. Una notte Liam, il migliore amico di Jake, la vede piangere, si arrampica attraverso la finestra della sua camera da letto ed entra per consolarla. Dopo quella prima sera il rapporto tra Amber e Liam cambia: pian piano l’innocenza e l’amicizia lasciano il posto all’attesa, ai malintesi e alle scintille. Liam passa da una ragazza all’altra, mentre Amber – ancora emotivamente segnata dagli abusi subiti per mano di suo padre – preferisce concentrarsi sulla scuola, la danza e le amiche. Ma tra loro due la passione cresce in fretta e anche se il loro rapporto è da sempre basato sull’amicizia, quando Amber inizia a guardare il suo migliore amico sotto un’altra prospettiva saranno fuochi d’artificio! E come reagirà Jake, da sempre iperprotettivo nei suoi confronti, quando scoprirà che la relazione tra i due sta diventando qualcos’altro?
Ordina per
  • 1

    No.

    No. A partire dal titolo, no! Assolutamente sbagliato, non merita neanche la singola stellina. Mi è stato regalato e ho deciso di leggerlo in una sera di noia, ma non sono riuscita a finirlo perchè mi ...continua

    No. A partire dal titolo, no! Assolutamente sbagliato, non merita neanche la singola stellina. Mi è stato regalato e ho deciso di leggerlo in una sera di noia, ma non sono riuscita a finirlo perchè mi è risultato incredibilmente fastidioso. Il modo in cui vengono affrontati temi importanti è da pelle d'oca, una vera porcheria!

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    1

    Libro più brutto mai letto! Irrispettoso e fuori luogo.

    Allora dal titolo si capiva che non ero interessata a nessun saggio sulla letteratura o un trattato di scienze, ma sono dell’idea che i libri,possano essere scritti bene a prescindere dal genere di cu ...continua

    Allora dal titolo si capiva che non ero interessata a nessun saggio sulla letteratura o un trattato di scienze, ma sono dell’idea che i libri,possano essere scritti bene a prescindere dal genere di cui si tratta. Bene, NON E’ QUESTO IL CASO. Ma partiamo con ordine:
    L’inizio del libro è banale, sembra scritto da una ragazzina isterica. Per TUTTO il libro (lo giuro), c’è un continuo leggere “per l’amor del cielo“, “grazie al cielo” ma soprattutto “roteai/alzai/sollevai gli occhi al soffitto” e fate attenzione, perchè è una cosa che ripetutamente fanno tutti i personaggi che incontriamo.
    La trama è troppo veloce, non ci sono dei veri e propri passaggi graduali tra un comportamento e l’altro, tra una vicenda e l’altra. Le cose accadono così, con uno schiocco di dita e tu ti chiedi se non ti sei persa qualcosa strada facendo. A pagina 60, per capirci, i due protagonisti erano belli che fidanzati, felici, senza problemi e tu leggevi tutto quello che facevano nelle loro giornate, il tutto condito da frasi smielate e poco credibili a tal punto che ti sentivi in imbarazzo,più volte ho anche saltato qualche pagina qua e là perché leggere di vari appuntamenti susseguiti, di baci ovunque e comunque, di nomignoli come”Romeo” e “Angel” a ruota non mi sembrava il caso.

    Non c’è stato un cambiamento neanche del play-boy della storia, ovvero Liam. Viene descritto come donnaiolo, Don Giovanni o chiamatelo come volete, in realtà è sempre stato innamorato della protagonista e le giura amore eterno dal primo istante.

    Parliamo della vicenda clou del libro: le violenze subite dalla ragazza da parte del padre! Lei assolutamente non vuole che nessuno la tocchi, il contatto fisico le dà fastidio e fin qui ci può stare MA…la stessa ragazza a scuola si veste con abiti succinti divertendosi quando tutti i maschi la guardano, provoca Liam fino allo sfinimento anche in pubblico, soprattutto a scuola come vi dicevo, attraverso atteggiamenti che nessuna persona di norma avrebbe oppure assistiamo varie avances spinte con il suo ragazzo sia nei corridoi, sia davanti ai loro genitori; nella pagina prima lei è impaurita dal fatto che lui possa oltrepassare il limite, nell’altra lei gli salta letteralmente addosso prima che decida di fermarsi e questo accade almeno 5/6 volte. Non è reale né coerente con tutto quello che dice, risulta irritante, senza considerare che questo padre violento con tutti esce indenne da questa storia, nessuna denuncia, niente di niente. Addirittura si risposa, ha un altro figlio e vuole ricominciare perché è cambiato. NO, ASSOLUTAMENTE NO! Non è plausibile,passa un messaggio sbagliato e non è un tema da prendere alla leggera. Ok, è un libro, ma questo è cattivo gusto. Il padre esce di scena e va in prigione si, ma non per le violenze.

    Un altro argomento intrapreso è la gravidanza. La protagonista rimane incinta a 16 anni, Liam ne ha appena 18 ed ha ricevuto una borsa di studio per Boston. Vuole rinunciarvi per stare con lei e il loro bambino perché potrebbero farcela e sarebbero tutti felici. No ragazzi, secondo me almeno un minimo i libri dovrebbero rispecchiare la realtà, a meno che non si stia parlando di un fantasy chiaramente, ma qui c’è una ragazza che rimane incinta,poi abortisce qualche tempo dopo, le fanno il raschiamento e torna a casa come se niente fosse…in tutto questo, la madre non viene nominata neanche per sbaglio, cosa che sappiamo nella realtà non possibile, soprattutto se la ragazza è minorenne. Quindi surreale, privo di qualsiasi morale e dà una visione sbagliata delle cose, l’autrice ha davvero fatto un’accozzaglia di cose creando un disastro.

    Io non vedevo l’ora di concluderlo, a volte era davvero difficilissimo proseguire e andare avanti. Stile scorrevole, facile da comprendere, ma insomma, abbiamo capito che i problemi erano altri. Mi aspettavo una trama più articolata, più focalizzata su alcuni temi,invece è risultato solo noioso.

    ha scritto il 

  • 2

    Questo libro è troppo. Troppa tensione per sbocciare in un momento in cui (finalmente) avviene l’evento che tutte le lettrici si aspettavano sin dall’inizio, per poi sfumare in un paio di deludenti ri ...continua

    Questo libro è troppo. Troppa tensione per sbocciare in un momento in cui (finalmente) avviene l’evento che tutte le lettrici si aspettavano sin dall’inizio, per poi sfumare in un paio di deludenti righe. Troppe ripetizioni, troppi busti, occhiolini, alzate di sopracciglio e quant’altro. Kirsty è bravissima a creare tensione, le sue righe grondano sensualità, ma poi è inconcludente e si perde divagando in maniera improduttiva. Assurdo il discorso del padre (ma chiamare la polizia da subito, no?) anche se immagino che le vittime di abusi siano le ultime a cercare quello come l’unico sano rimedio cui poter aspirare. Assurdi i protagonisti, tutti indistintamente belli e fighi, ma più di tutto, lui, Liam, che è un angelo sceso direttamente dal paradiso. Non si inca**zza mai, non recrimina mai, non pensa mai a se stesso, affronta tutto per lei e questo decisamente – per quanto sia follemente romantica – sa di stucchevole e di finto. Per finire poi con, ciliegina sulla torta, il discorso di quando iniziare a prendere una pillola anticoncezionale. Mi aveva lasciato dubbi e verso la fine ho capito perché. Se non altro le ragazzine saranno informate su cosa NON bisogna fare, se non ci ha già pensato internet o la mamma.

    ha scritto il 

  • 3

    [...] Parlando in linea generale del libro, la trama non è affatto male: la violenza non è troppo marcata da rendere pesante la storia, ma è comunque sufficiente a sottolineare la drammaticità intrins ...continua

    [...] Parlando in linea generale del libro, la trama non è affatto male: la violenza non è troppo marcata da rendere pesante la storia, ma è comunque sufficiente a sottolineare la drammaticità intrinseca delle situazioni che si sono venute a creare e delle conseguenze di quei brutali eventi sulla vita dei due fratelli. Purtroppo questo argomento è stato trattato fin troppo marginalmente: è stato dato più peso a certi aspetti che hanno alzato il livello di banalità della storia, come già avevo anticipato qualche riga sopra, controbilanciando in senso negativo l’idea originale di partenza. [...]

    Per la recensione completa: http://lanicchialetteraria.altervista.org/?p=817

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    1

    uno dei libri più deludenti che abbia letto...pieno di assurdità! forse sono un pò cresciuta per questo libro, ma con gli occhi un pò più maturi sconsiglierei la lettura a una ragazza giovane. Trovo a ...continua

    uno dei libri più deludenti che abbia letto...pieno di assurdità! forse sono un pò cresciuta per questo libro, ma con gli occhi un pò più maturi sconsiglierei la lettura a una ragazza giovane. Trovo assurda la situazione di questi personaggi. Due fratelli adolescenti che vivono da soli...il padre cacciato di casa in seguito ai suoi comportamenti violenti nei confronti della figlia....e la madre? dov'è? compare verso metà libro senza senso...non fa obbiezioni sul fatto che un ragazzo dorma nel letto della figlia cone se fosse una cosa normalissima. Figlia che rimane incinta, ovviamente, e la sua gravidanza dura neanche tre pagine...!!!! Era proprio necessario? Senza parlare della storia centrale del libro tra Liam e Amber che rasenta il ridicolo!!!! Questi due dormono tutte le notti insieme (mai un dubbio della madre di lui che non dorme a casa da quando ha 10 anni!!!!) e di punto in bianco lui confessa di essere sempre stato innamorato di lei da quando aveva 4 anni. Ok, forse sarò cinica, ma non trovo credibile il modo in cui viene trattato il rapporto tra due ragazzi così giovani. Il troppo sdolcinato che sfocia nell'assurdo! Ecco ASSURDO è il termine adatto per sintetizzare questo libro! Sconsigliatissimo per gli under 18 in quanto esempio sbagliatissimo da seguire e per gli over non ne vale la pena di perder tempo con idiozie irreali....meglio un fantasy!

    ha scritto il 

  • 3

    Leggere questo libro è stata una sofferenza. Personalmente credo che l'idea di base era buona, soprattutto perché il tema degli abusi e della violenza domestica poteva dare molto a livello di contenut ...continua

    Leggere questo libro è stata una sofferenza. Personalmente credo che l'idea di base era buona, soprattutto perché il tema degli abusi e della violenza domestica poteva dare molto a livello di contenuto ed emozioni. Purtroppo la trama è stata sviluppata con superficialità: la protagonista, vittima di molestie da parte del padre, è una ragazza che per più di 300 pagine si struscia e anche di più con il proprio ragazzo, provocandolo di continuo in ogni dove. Le scene sono sempre le stesse, sesso, sesso e ancora sesso. Una vera tortura. I capitoli sembravano scritti con il copia e incolla se non per qualcosa che di tanto in tanto è stata aggiunta alla trama. L'unica cosa che ho apprezzato è stato l'epilogo, dove finalmente l'autrice si è discostata dal sesso dando un po' di spessore all'intera vicenda. Niente di più.

    ha scritto il 

Ordina per