Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il re di Girgenti

Di

Editore: Edizione Mondolibri S.p.A.

4.1
(1705)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 362 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Francese

Isbn-10: A000006968 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina morbida e spillati , Paperback , eBook

Genere: Fiction & Literature , History , Mystery & Thrillers

Ti piace Il re di Girgenti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ambientato nel primo quindicennio del Settecento, il romanzo di Camilleri si ispira ad un episodio della storia siciliana. Erano gli anni in cui la Sicilia era con i Savoia, si succedevano rivolte e rivoluzioni. Per sei giorni Girgenti diventò un regno indipendente con un contadino che si autoproclamò re. Si chiamava Michele Zosimo, nei giorni dell'insurrezione pare bevesse vino mescolato a polvere da sparo. Re per soli sei giorni, una volta sedata la rivolta, venne ucciso.
Ordina per
  • 5

    TRAMA
    Un lungo romanzo scritto dall’autore siciliano che, per una volta, abbandona il personaggio del commissario Montalbano per narrare le vicende del contadino Zosimo, basate su un antico fatto di cronaca che il tempo aveva pressoché cancellato e che l’autore ha recuperato quasi per caso. ...continua

    TRAMA
    Un lungo romanzo scritto dall’autore siciliano che, per una volta, abbandona il personaggio del commissario Montalbano per narrare le vicende del contadino Zosimo, basate su un antico fatto di cronaca che il tempo aveva pressoché cancellato e che l’autore ha recuperato quasi per caso. Michele Zosimo, chiamato da tutti solo Zosimo, è un contadino straordinariamente intelligente e saggio che, nel Settecento, messosi a capo della popolazione di Agrigento, l’antica Girgenti, ne diventò il re, anche se solo per una manciata di giorni.

    ha scritto il 

  • 5

    Mirabile Maestro quando il milleseicento pieno di Vicerè e Savoia ti chiama, eccoti lì pronto a tirar fuori dal tuo cilindro storie rocambolesche, fantastiche non senza un briciolo di verità storica documentata. Il nostro Zosimo colpisce in petto e ci inorgoglisce tutti, siciliani e non.

    ha scritto il 

  • 5

    Quando ho iniziato a leggere le prime righe mi sono scoraggiata, pensavo di non comprenderlo, invece andando avanti, l'ho trovato interessante e comprensibilissimo. Piu' leggevo e piu' mi divertivo, su Camilleri non avevo dubbi, ma in questo libro credo abbia superato se stesso! Un finale commove ...continua

    Quando ho iniziato a leggere le prime righe mi sono scoraggiata, pensavo di non comprenderlo, invece andando avanti, l'ho trovato interessante e comprensibilissimo. Piu' leggevo e piu' mi divertivo, su Camilleri non avevo dubbi, ma in questo libro credo abbia superato se stesso! Un finale commovente che verrebbe la voglia di iniziare di nuovo a leggere il libro!!

    ha scritto il 

  • 4

    Come al solito, Camilleri dà il meglio di sé nel romanzo storico. INvenzioni linguistiche e narrative, ritmo fluido che sa spezzarsi in rivoli, magia che diventa dramma sociale. Impeccabile.

    ha scritto il 

Ordina per