Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il re d'inverno

Il Romanzo di Excalibur, vol. 1

By Bernard Cornwell

(967)

| Mass Market Paperback | 9788804448266

Like Il re d'inverno ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Il grande Uther, re della Dumnonia, è morto. Come erede ha lasciato un bimbo di pochi mesi, nato nel cuore dell'inverno, debole e inerme: il nipote Mordred. Solo Artù, generoso guerriero, potrà proteggerlo dalle forze avverse e condurlo al regno. Sol Continue

Il grande Uther, re della Dumnonia, è morto. Come erede ha lasciato un bimbo di pochi mesi, nato nel cuore dell'inverno, debole e inerme: il nipote Mordred. Solo Artù, generoso guerriero, potrà proteggerlo dalle forze avverse e condurlo al regno. Solo lui potrà opporsi con la magica spada all'assalto dei Sassoni da oriente. Ma quando il valoroso reggente rifiuta un matrimonio di Stato per inseguire la bella Ginevra, la guerra con i vicini della Dumnonia si fa inevitabile. Dentro la Britannia la forza si raccoglie su Excalibur per la prima sfida. Con Il re d'inverno ha inizio l'avvincente saga del Medioevo celtico, magica e avventurosa.

97 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    A metà

    Avevo letto questo libro nella speranza di poter conoscere il mito di re Artù e dei cavalieri della tavola rotonda, dato che non avevo ancora letto niente su di loro. A lettura ultimata, onestamente, tutto quello che sapevo è scivolato via; non è rim ...(continue)

    Avevo letto questo libro nella speranza di poter conoscere il mito di re Artù e dei cavalieri della tavola rotonda, dato che non avevo ancora letto niente su di loro. A lettura ultimata, onestamente, tutto quello che sapevo è scivolato via; non è rimasto il mito, né la leggenda, niente eroi, né gesta epiche, solo un branco di barbari a dividersi una terra lasciata lì dai romani, anche loro estinti. La mia aspettativa è stata delusa, anche se analizzando a posteriori, capisco che l’autore abbia tentato di scrivere qualcosa che si avvicinasse alla realtà storica, quanto di più verosimile potevamo aspettarci in quei tempi (gli storici stanno ancora dibattendo sulla verità storica di re Artù) e da un lato ci mostra dei personaggi molto umani.
    Artù, Ginevra, Lancillotto, Morgana, Merlino e Nimue come perfetti “anonimi”, gente comune senza particolarità eccezionali, ma con molti difetti, tutti visti dall’unico personaggio che sembra più eroe degli altri, più onorevole di tutti e anche il più forte: Derfel.
    Forse era meglio il mito, forse è questo che cercavo quando ho iniziato a leggere: non la stravaganza di Merlino, né la codardia di Lancillotto, né tanto meno lo scaltro calcolo di Ginevra; forse, come la regina Igraine, mi aspettavo la leggenda.

    Nel complesso il libro non è brutto, anche se non è riuscito ad appassionarmi, l’uso della prima persona non mi ha aiutata in questo caso.
    I personaggi che ho preferito sono stati i druidi (Tarnabus in primis anche se è un personaggio malvagio), anche se la loro magia, altri non è che immensa superstizione. Merlino stesso è un guazzabuglio di conoscenza e superstizione, menefreghismo e autorità che riesce a fare presa sulle genti solo perché sono tutti ancora più superstiziosi.
    Insomma il lato storico della vicenda di Artù, ha tolto tutta la magia e l’alone di mito della leggenda, lasciando solo dei casi umani.

    Is this helpful?

    .:Elly's:. said on May 13, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il romanzo di Excalibur

    Serie "Il Romanzo di Excalibur":
    - Il Re d'Inverno
    - Il Cuore di Derfel
    - La Torre in Fiamme
    - Il Tradimento
    - La Spada Perduta

    Il Re d'Inverno, primo di cinque volumi che compongono la serie nota come "Il Romanzo di Excalibur", ideata da Be ...(continue)

    Serie "Il Romanzo di Excalibur":
    - Il Re d'Inverno
    - Il Cuore di Derfel
    - La Torre in Fiamme
    - Il Tradimento
    - La Spada Perduta

    Il Re d'Inverno, primo di cinque volumi che compongono la serie nota come "Il Romanzo di Excalibur", ideata da Bernard Cornwell, è un appassionante, sorprendente ed equilibrato mix di battaglie, amori, passioni, intrighi e tradimenti, sullo sfondo di una Britannia appena tornata indipendente dopo anni di dominio romano ed ora dilaniata dai contrasti interni. Il tutto è narrato da Derfel Cadarn, vecchio monaco di origine sassone ed ex cavaliere di Artù.
    Il principe di Camelot e gli altri personaggi sono quasi tutti apprezzabili e accuratamente indagati, anche se la loro caratterizzazione si discosta di molto dalla consueta versione.
    Molto interessante uno dei temi principali della vicenda, ovvero lo scontro tra la religione cristiana (della quale Cornwell offre un ritratto molto duro e cinico) e l'antica scuola druidica, capitanata da Merlino e da Nimue, la migliore amica di Derfel.

    Is this helpful?

    Stefania86 Il mondo è fatto per finire in un bel libro said on Apr 25, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    E' possibile raccontare e credere in un Re Artù differente da quello della tavola rotonda dei cartoni animati? Un figo pazzesco che crede nell'uguaglianza, nella fratellanza e nella pace?
    12 cavalieri tutti con ugual diritto che vogliono solo il bene ...(continue)

    E' possibile raccontare e credere in un Re Artù differente da quello della tavola rotonda dei cartoni animati? Un figo pazzesco che crede nell'uguaglianza, nella fratellanza e nella pace?
    12 cavalieri tutti con ugual diritto che vogliono solo il bene di Camelot e dei suoi abitanti?
    Cornwell ci prova con questa serie, Excalibur.

    Da questo primo libro ne esce :
    un Artù sul tonto andante che rischia tutto, la pace dell'intero stato, solo perché si è innamorato di Ginevra che sembra molto calcolatrice e opportunista; Lancillotto sembrerebbe uno stronzo indicibile, che vuol apparire eroe quando in realtà è un codardo; Merlino mi è sembrato più un umanista che un mago; Morgana abbastanza sotto tono.

    Continuerò la saga solo per sapere se ne vale la pena...

    Is this helpful?

    chià said on Jan 31, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    brutto

    uno dei libri più brutti che abbia mai letto. Non ho avuto voglia di continuare la saga nei volumi successivi

    Is this helpful?

    Giuseppe Montalto said on Dec 29, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La serie sul ciclo arturiano che preferisco in assoluto.

    Is this helpful?

    bellvin said on Nov 11, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Rimpasto di leggende, nomi celtici, dei, romani. La buona volontà c'è, ma mi sembra una mossa troppo commerciale, stentata, la lettura va avanti per le lunghe, a volte diventa avvincente, a volte no.

    Is this helpful?

    Roberto Rho said on Jul 19, 2013 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (967)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Mass Market Paperback 403 Pages
  • ISBN-10: 8804448261
  • ISBN-13: 9788804448266
  • Publisher: Mondadori
  • Publish date: 1999-01-01
  • Also available as: Paperback , Others
Improve_data of this book