Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il regno dei lupi

Le cronache del ghiaccio e del fuoco 3

Di

Editore: Mondadori

4.3
(4385)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 524 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8804496541 | Isbn-13: 9788804496540 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Sergio Altieri ; Ideatore: George R.R. Martin ; Illustrazione di copertina: Luca Tarlazzi

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Il regno dei lupi?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Nel cielo dei Sette Regni, travolti da una guerra devastatrice, appare unacometa dal sinistro colore rosso sangue. E' forse questo un ennesimo segno dinuovi disastri a venire? Tutto sembrerebbe confermarlo. L'estatedell'abbondanza, durata dieci anni, sta per concludersi e sono ben quattro,ora, i condottieri che si contendono il Trono di Spade, in aperta guerra gliuni contro gli altri: il giovane e malefico Joffrey Baratheon, Robby Stark, ifratelli Stanlis e Rennly Baratheon e l'orgogliosa principessa DaenerysTargaryen, per la quale, forse, la cometa di sangue non è un presagio ditragedia ma un araldo di riscossa.
Ordina per
  • 4

    Non c'è giustizia

    mi sto affezionando ai personaggi. Speriamo che Martin la smetta di far fuori i più simpatici. Non c'è giustizia nel nostro quotidiano: vedi sentenza Cucchi.

    ha scritto il 

  • 4

    La storia riprende da dove l'avevamo lasciata, con il classico escamotage dei diversi punti di vista. Aumentano i personaggi che vanno a colorare le trame di chi si vuole sedere sul trono di spade.

    Ma l'assenza di Ned Stark si fa sentire.

    ha scritto il 

  • 3

    Martin ha sempre uno stile che mi piace molto, ma in questo volume mi è sembrato che gli avvenimenti si trascinassero nel tempo senza essere particolarmente incisivi, senza lasciare un segno.

    ha scritto il 

  • 4

    Il caos non è un precipizio. Il caos è una scala.
    Molti di coloro che tentano la scalata, falliscono, e non arrivano a riprovarci. La caduta li spezza. E alcuni, messi di fronte alla salita, si aggrappano al reame, agli dei, all’amore. Solo la scala è reale. La salita è tutto quello che c’è. ...continua

    Il caos non è un precipizio. Il caos è una scala. Molti di coloro che tentano la scalata, falliscono, e non arrivano a riprovarci. La caduta li spezza. E alcuni, messi di fronte alla salita, si aggrappano al reame, agli dei, all’amore. Solo la scala è reale. La salita è tutto quello che c’è.

    ha scritto il 

  • 4

    Ho come l'impressione che non sarò in grado di dare un vero e proprio giudizio sulla saga fino a che non l'avrò letta tutta perchè ogni libro è un continuum senza sosta di avvenimenti e sembra di vedere il Signore degli anelli diviso in tre parti: sai benissimo che non può finire quando Frodo e S ...continua

    Ho come l'impressione che non sarò in grado di dare un vero e proprio giudizio sulla saga fino a che non l'avrò letta tutta perchè ogni libro è un continuum senza sosta di avvenimenti e sembra di vedere il Signore degli anelli diviso in tre parti: sai benissimo che non può finire quando Frodo e Sam si dividono dal gruppo e sei combattuto tra la voglia di sapere come cavolo faranno e come finirà la storia. Ecco le quattro stelle arrivano solo per la frustrazione di una narrazione che ti lascia sempre lì sul più bello. Il taglio cinematografico poi lascia pochissimo all'immaginazione o all'interpretazione. Piano piano arriva la magia ma.... sempre troppo poca mannaggia!

    ha scritto il 

Ordina per