Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il restauratore

Di

Editore: Mondadori

3.8
(58)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8804496479 | Isbn-13: 9788804496472 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: F. Pezzoli

Disponibile anche come: Tascabile economico

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Ti piace Il restauratore?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Gabriel Allon, agente dei servizi segreti israeliani, si è rifugiato inCornovaglia dopo aver assistito alla morte della moglie e del figlio ad operadel terrorismo arabo. Adesso conduce, per scelta, una vita quasi monacale,restaurando antichi dipinti e lottando contro gli incubi del suo passato. SoloSharon, il suo vecchio capo, può convincerlo a scendere in campo un'altravolta. Il suo compito sarà scovare ed eliminare Tariq al-Hourani, anima neradi una cellula integralista, responsabile dell'uccisione della moglie e delfiglio di Gabriel. Prima l'Europa e poi il Nordamerica sono lo sterminatocampo di battaglia dove i due avversari si fronteggiano tra agenti doppi,gallerie d'arte, ricchi ebrei, avventurieri e personaggi indecifrabili.
Ordina per
  • 5

    E' il primo libro della serie di Gabriel Allon che ho letto, e da allora non ne ho mancato uno. Già in questo compaiono i caratteri principali che Daniel Silva ha impresso alle vicende dell'agente del ...continua

    E' il primo libro della serie di Gabriel Allon che ho letto, e da allora non ne ho mancato uno. Già in questo compaiono i caratteri principali che Daniel Silva ha impresso alle vicende dell'agente del Mossad: lealtà e rassegnazione, desiderio di pace e passione per l'arte. Ma anche lucidità spietata, nostalgia, ancora lealtà e ancora rassegnazione. Per me è un maestro dei romanzi di spionaggio, a livello di Le Carrè quando era al suo meglio.

    ha scritto il 

  • 4

    Silva imponente

    Il Restauratore alla sua prima avventura, dove il termine avventura è inadeguato, e prima è impreciso. In realtà questo monaco laico di tradizione e cultura ebraica è la coscienza sporca e imprecisa d ...continua

    Il Restauratore alla sua prima avventura, dove il termine avventura è inadeguato, e prima è impreciso. In realtà questo monaco laico di tradizione e cultura ebraica è la coscienza sporca e imprecisa di un conflitto, di una frattura geopolitica che si fa persona. E' il Dio vendicatore che sa bene di vendicare delitti che nascono da altri delitti e di perpetrare così una catena infinita.
    Non è un eroe e neppure un nessuno, è un uomo tormentato e vigile che incarna l'impossibilità di una rappacificazione, la tormentata storia di un popolo e di un'area che hanno profondamente segnato la storia moderna dal dopoguerra in poi.
    Un racconto che racconta, meglio di tanti libri di storia, soprattutto se si prende lo spunto per approfondire vicende e personaggi (a partire dal massacro di Dair Jassin).

    ha scritto il