Il richiamo della foresta

ed altri racconti

Voto medio di 4288
| 354 contributi totali di cui 344 recensioni , 4 citazioni , 1 immagine , 5 note , 0 video
Ha scritto il 24/07/17
“Ancestrali ansie vagabonde balzano d’improvviso alla vita; insopportabile si fa la catena dell’abitudine, dalle nebbie del sonno si desta l’antica natura ferina”.
Buck è un bellissimo cane frutto dell’unione tra un San Bernardo e un pastore scozzese. Vive con un giudice nella sua bellissima villa nell’assolata California che lo vizia ogni giorno ma non lo ama realmente. Un giorno viene venduto dal suo ..." Continua...
  • 7 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 17/07/17
C'è un'estasi che segna il culmine della vita, e oltre il quale la vita non può andare. E il paradosso dell'esistenza è che tale estasi la si raggiunge quando più si è vivi, e consiste nella più completa dimenticanza della vita. Questa estasi, ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 26/05/17
Perché l'ho letto solo ora?
Il mio rammarico è quello di essermi privato, nell'adolescenza, di un'emozione profonda e unica, come quella che oggi ho avvertito leggendo per la prima volta questo capolavoro.L'unicità di questo romanzo perfetto emerge da due o tre qualità ..." Continua...
  • 5 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 07/05/17
Il dominatore della foresta
E' un libro avvincente che narra le avventure vissute da Buck, un cane coraggioso e vigoroso, in una terra selvaggia popolata da uomini avidi.Il protagonista si rivela piuttosto in gamba nei boschi selvaggi e in tante situazioni pericolose, è ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 28/04/17
Il romanzo breve perfetto.
Scribacchini di oggi inchinatevi di fronte a sua maestà Jack London che riesce a scrivere capolavori anche parlando di un cane.
  • 4 mi piace
  • 1 commento
  • Rispondi

Ha scritto il Sep 29, 2015, 08:16
Vi è un’estasi che segna la sommità della vita e oltre la quale la vita non può elevarsi. E il paradosso dell’esistenza è tale, che quest’estasi viene quanto più si è vivi, e si presenta come un completo oblio di vivere.
Pag. 35
  • Rispondi
Ha scritto il Aug 27, 2013, 20:49
Vi è un'estasi che segna la sommità della vita e oltre la quale non può levarsi. E il paradosso dell'esistenza è tale, che quest'estasi viene quando più si è vivi, e si presenta come un completo oblio di vivere.
Pag. 81
  • Rispondi
Ha scritto il Oct 30, 2010, 21:15
C'è un'estasi che segna l'apice della vita e oltre la quale la vita non può innalzarsi. Ed è questo il paradosso dell'esistenza: questa estasi viene quando più si è vivi, e viene come completo oblio della vita. Questa estasi, questo oblio della ... Continua...
Pag. 41
  • Rispondi
Ha scritto il Oct 19, 2010, 21:28
Ancestrali ansie vagabonde
balzano d'improvviso alla vita;
insopportabile si fa
la catena dell'abitudine,
dalle nebbie del sonno si desta
l'antica natura ferina.
Pag. 3
  • Rispondi

Ha scritto il Jan 02, 2015, 23:12
Il richiamo della foresta
Il richiamo della foresta
  • Rispondi

Ha scritto il Apr 08, 2017, 10:55
2 copie
  • Rispondi
Ha scritto il Jun 22, 2016, 15:15
SR.853.92
STI 15649
Sezione Ragazzi
  • Rispondi
Ha scritto il Jun 22, 2016, 08:25
Collocazione: AVV 19 (5 copie)
  • Rispondi
Ha scritto il Feb 16, 2016, 10:44
376
  • Rispondi
Ha scritto il Jan 21, 2016, 07:29
Collocazione: AVV 19 (3 copie)
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
  • 1472
  • 1940
  • 719
  • 137
  • 20
Aggiungi