Il richiamo della foresta

Voto medio di 4488
| 298 contributi totali di cui 286 recensioni , 4 citazioni , 3 immagini , 5 note , 0 video
«Buck sembrava davvero un demonio dagli occhi rossi quando si raccolse per prendere lo slancio, con il pelo ritto, la bocca schiumante, un luccichio folle negli occhi iniettati di sangue».L’epica della natura selvaggia trova un’altissima
Ha scritto il 24/10/17
Stiamo il mito che Buck sia un cane lupo (o almeno io credevo) mentre suo padre era un San Bernardo e sua madre un collier Il racconto è superato chi ai racconterebbe una storia così a un bambino abituato a vedere come sono trattati gli animali ...Continua
Ha scritto il 23/09/17
Il protagonista del libro è Buck, inizialmente cane di un giudice, abituato alla vita di casa, sarà poi venduto a dei cacciatori d'oro del Nord e addestrato come cane da slitta, è qui che Buck conoscerà e imparerà a sue spese la legge della ...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 14/09/17
Il richiamo della foresta non è un libro che ti appassiona all’inizio, ma solo alla fine. Iniziamo dal dire che di sicuro non è bello come Zanna Bianca, per la mancanza di avventura in un racconto del genere. Il libro non ha quella spinta che ...Continua
Ha scritto il 04/09/17
Inno alla forza del meticciato
Ha scritto il 29/08/17
Il forte richiamo della natura selvaggia
C'è poco da dire, un libro che ti entra nel cuore. Mi sono appassionato alla storia di Buck e amando gli animali (nello specifico i cani) mi sono lasciato trasportare subito dal racconto. Avverti il "wild" e forse provi a comprendere attraverso le ...Continua

Ha scritto il Sep 29, 2015, 08:16
Vi è un’estasi che segna la sommità della vita e oltre la quale la vita non può elevarsi. E il paradosso dell’esistenza è tale, che quest’estasi viene quanto più si è vivi, e si presenta come un completo oblio di vivere.
Pag. 35
Ha scritto il Aug 27, 2013, 20:49
Vi è un'estasi che segna la sommità della vita e oltre la quale non può levarsi. E il paradosso dell'esistenza è tale, che quest'estasi viene quando più si è vivi, e si presenta come un completo oblio di vivere.
Pag. 81
Ha scritto il Oct 30, 2010, 21:15
C'è un'estasi che segna l'apice della vita e oltre la quale la vita non può innalzarsi. Ed è questo il paradosso dell'esistenza: questa estasi viene quando più si è vivi, e viene come completo oblio della vita. Questa estasi, questo oblio della ...Continua
Pag. 41
Ha scritto il Oct 19, 2010, 21:28
Ancestrali ansie vagabonde balzano d'improvviso alla vita; insopportabile si fa la catena dell'abitudine, dalle nebbie del sonno si desta l'antica natura ferina.
Pag. 3

Ha scritto il Oct 23, 2017, 18:01
london
london
Ha scritto il Oct 23, 2017, 17:47

Ha scritto il Jan 02, 2015, 23:12
Il richiamo della foresta
Il richiamo della foresta

Ha scritto il Apr 08, 2017, 10:55
2 copie
Ha scritto il Jun 22, 2016, 15:15
SR.853.92 STI 15649 Sezione Ragazzi
Ha scritto il Jun 22, 2016, 08:25
Collocazione: AVV 19 (5 copie)
Ha scritto il Feb 16, 2016, 10:44
376
Ha scritto il Jan 21, 2016, 07:29
Collocazione: AVV 19 (3 copie)

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi