Il risveglio

Di

Editore: Mondadori

3.6
(93)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 420 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8804591471 | Isbn-13: 9788804591474 | Data di pubblicazione: 

Curatore: M. Castagnone

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura

Ti piace Il risveglio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Un'improvvisa invasione di serpenti terrorizza gli abitanti di un tranquillo villaggio del Dorset. Com'è arrivato un pericolosissimo taipan, di una specie originaria della Papua Nuova Guinea, in Gran Bretagna? E' stato davvero il morso di una vipera a uccidere un anziano? Clara Benning, giovane e capace veterinaria che ha scelto di vivere da reclusa per via di una cicatrice che le sfigura il viso - evitando accuratamente ogni rapporto umano e dedicandosi soltanto al lavoro -, viene suo malgrado chiamata in causa per dare un parere scientifico su quanto sta accadendo.In pochissimo tempo però la situazione precipita e Clara si trova coinvolta in prima persona a indagare con l'aiuto del suo vicino di casa Matt Hoare, vicecapo della polizia locale, e di Sean North, un eccentrico esperto di rettili, sulla catena di eventi che paiono ruotare attorno a una chiesa bruciata nel 1958 in circonstanze mai chiarite e a una sinistra casa abbandonata. Con il riaffiorare di leggende incentrate su sette religiose e antichi riti, la solitaria esistenza di Clara viene sconvolta sia da coloro che vogliono scoprire a ogni costo la verità, sia da qualcuno disposto a uccidere pur di seppellirla per sempre...
Ordina per
  • 5

    Ho conosciuto Sharon Bolton cinque anni fa perché la copertina del libro, "Sacrificio", era fighissima; mi sono innamorata del libro e per lungo tempo ho provato un po' di nostalgia all'idea che quest ...continua

    Ho conosciuto Sharon Bolton cinque anni fa perché la copertina del libro, "Sacrificio", era fighissima; mi sono innamorata del libro e per lungo tempo ho provato un po' di nostalgia all'idea che questo fosse stato un one-shot dell'autrice e invece no: qui da noi i (pochi) libri tradotti sono passati in sordina per far posto agli autoruncoli da due soldi "un sacco fyghi" di oggi -_-
    Case editrici, librerie.. vi odio!
    Vabbé, non vi dico la felicità nel vedermi la Bolton al mercatino dell'usato!
    La Bolton si dimostra nuovamente bravissima nel creare innanzi tutto le atmosfere, nel mettere ansia ai lettori (quando c'è l'invasione dei serpenti nelle case.. Mamma mia!!) e creare personaggi credibili e non perfetti.. Ho adorato tantissimo Clara!!
    Ci sono alcune cose un po' tirate per i capelli in cui ho storto il naso, come il ricorso ad elementi soprannaturali (lo so, è più forte di me, ma in un buon thriller non voglio elementi di disturbo che non siano razionalmente spiegabili e che non rientrino nel normale corso delle cose), tanto che forse ad essere onesti sarebbero 4*.. Però i lati positivi e il piacere di ritrovare la Bolton mi hanno fatto chiudere un occhio!
    Mi è piaciuta la parte nozionistica sui serpenti perché permette al lettore di capire la storia, i 'pericoli' (ho già detto che mi è presa l'ansia quando la gente inizia a trovarsi i serpenti dentro casa??) senza però risultare noiosi.. Brava!
    So che sembra anacronistico, ma forse avrei dedicato un paio di pagine in più alla love story.. Clara ha una terribile cicatrice sul volto che l'ha sfigurata e l'ha portata a vivere una vita appartata e ad evitare il contatto visivo con gli altri.. Così quando gli fanno questa dichiarazione, io mi sono sciolta:

    "Ti faccio questa offerta perché sei una veterinaria qualificata e hai lavorato con i rettili tropicali. E sì, in parte anche per il tuo aspetto. Non credo di essere l'unico uomo al mondo a ritenerti stupenda"

    Ecco, insomma.. So che non è da me ma: "Più love story! Più love story! Più love story!!!!" :D

    In tanti mi hanno incoraggiata a sperare in un futuro normale. "Non tutti gli uomini hanno l'ossessione dell'aspetto fisico, Clara" mi sono sentita dire. "Incontrerai qualcuno che vedrà quanto sei bella dentro". Come se la deformità rendesse automaticamente migliore una persona. Come se la bellezza interiore dovesse compensare la bruttezza esteriore.
    Si sbagliano. Io non sono bella dentro. Come potrei esserlo, se tutti si ritraggono, se gli ubriachi si lascino andare a battute pesanti su di me,. se i ragazzini mi corrono dietro sbeffeggiandomi e provocandomi? Come posso essere normale se ho paura di andare a comprarmi un vestito perché nessuna commessa ha voglia di servirmi? Come può un'anima bella restare bella se per anni è maltrattata in questo modo? Non sono bella, né dentro né fuori. Covo risentimento, come mia sorella mi ricorda sempre. Sono dolorosamente timida, permanentemente irritata, ossessivamente ripiegata su me stessa
    (♥)

    ha scritto il 

  • 4

    Clara è una veterinaria dal carattere, in apperenza, spigoloso e dalla vita solitaria. Abita in un paesino di poche anime e lavora con gli animali selvatici. Clara ha sempre tenuto la gente distante ...continua

    Clara è una veterinaria dal carattere, in apperenza, spigoloso e dalla vita solitaria. Abita in un paesino di poche anime e lavora con gli animali selvatici. Clara ha sempre tenuto la gente distante da sè, non ha amici nè una storia d'amore. Figlia di un uomo di Chiesa, ha tenuto lontana persino la famiglia. Clara ha un segreto che non vuole riportare alla luce ma che la tormenta ogni giorno. Metà del suo viso ne porta i segni indelebili, quegli stessi segni che inducono le persone a non guardarla in viso e fanno di lei una "diversa". Ma qualcosa sta per succedere nel sonnolento paesino, qualcosa che scava nel passato e che coinvolgerà Clara in una caccia spietata all'assassino.
    Ho acquistato questo libro tanti anni fa e non avevo mai avuto voglia di leggerlo. Quanto mi sbagliavo. La storia è coinvolgente e tagliente come una lama e i colpi di scena sono davvero ben costruiti. La scrittura è fantastica e molto ricca di riferimenti scientifici; è palpabile l'enorme lavoro di ricerca fatto dall'autrice circa pratiche veterinarie, serpenti e antichi culti religiosi. L'ho letto in un soffio e lo consiglio a tutti gli amanti del buon thriller. Confesso che mi è quasi dispiaciuto averlo finito.

    ha scritto il 

  • 4

    sssstrisssciante

    eh si, i serpenti ne fanno da padroni in questo libro. Questo è stato il primo libro letto di questa autrice....mi è piaciuto, è stato interessante e molto carino. Nulla di impegnativo, ma per chi non ...continua

    eh si, i serpenti ne fanno da padroni in questo libro. Questo è stato il primo libro letto di questa autrice....mi è piaciuto, è stato interessante e molto carino. Nulla di impegnativo, ma per chi non ha il terrore dei serpenti...è consigliato!!! :) quindi pollicino in su.

    ha scritto il 

  • 4

    "Ecco, io vi ho dato il potere di camminare fra i serpenti...

    ...e gli scorpioni e sopra ogni potenza del nemico;nulla potrà farvi del male"

    Mystery incalzante dalla prima all'ultima pagina, personaggi ben caratterizzati, impianto della storia, trama e stile di ...continua

    ...e gli scorpioni e sopra ogni potenza del nemico;nulla potrà farvi del male"

    Mystery incalzante dalla prima all'ultima pagina, personaggi ben caratterizzati, impianto della storia, trama e stile di scrittura accattivante, antica casa sul dirupo e ambientazione in un tranquillo villaggio del Dorset lasciano qualche brivido.

    I serpenti (rettili o persone) fanno il resto.

    ha scritto il 

  • 5

    Particolare, da non perdere!

    Un bellissimo libro con una storia molto particolare ed originale. Mi è piaciuta moltissimo la caratterizzazione della protagonista e la trama complicata e aggrovigliata del romanzo.

    ha scritto il 

  • 4

    Cresce con il passare delle pagine...

    Un buon romanzo (perchè definirlo thriller è un po' esagerato) che guadagna voti nella seconda metà.. un po' intricata come storia ma alla fine tutto quadra per un finale non del tutto scontato.. a ci ...continua

    Un buon romanzo (perchè definirlo thriller è un po' esagerato) che guadagna voti nella seconda metà.. un po' intricata come storia ma alla fine tutto quadra per un finale non del tutto scontato.. a cinquant'anni di distanza da un terribile incendio tutti i nodi vengono al pettine, tra serpenti, sette fanatiche e una protagonista che mi ha preso abbastanza.

    ha scritto il 

  • 3

    Tre stellette e mezzo!

    Non male..giusta tensione, avvincente, finale che si svela pian piano...ma la storia e' un po' troppo incasinata, il finale troppo rapido mentre gli avvenimenti che lo precedeno troppo descrittivi e t ...continua

    Non male..giusta tensione, avvincente, finale che si svela pian piano...ma la storia e' un po' troppo incasinata, il finale troppo rapido mentre gli avvenimenti che lo precedeno troppo descrittivi e tirati per le lunghe..poi per certi versi troppo simile agli altri suoi libri quindi non molto originale.

    ha scritto il 

  • 3

    lentino per essere un thriller

    l'idea è buona, lo svolgimento discreto, ma lento, talmente lento da condizionae tutto il libro.
    e poi, non era necessario spiegare proprio tutti tutti i particolari sui serpenti velenosi!!!
    anche per ...continua

    l'idea è buona, lo svolgimento discreto, ma lento, talmente lento da condizionae tutto il libro.
    e poi, non era necessario spiegare proprio tutti tutti i particolari sui serpenti velenosi!!!
    anche perchè così ha rasentato la noia più volte..
    comunque, nel complesso, si può leggere ma senza grandi aspettative.

    ha scritto il 

  • 0

    Se avete paura dei serpenti forse questo non è il libro adatto a voi, perchè anche se innocenti sono comunque fra i protagonisti pericolosi del racconto. La Bolton ha ben inserito nel racconto mistici ...continua

    Se avete paura dei serpenti forse questo non è il libro adatto a voi, perchè anche se innocenti sono comunque fra i protagonisti pericolosi del racconto. La Bolton ha ben inserito nel racconto misticismo religioso, informazioni scientifiche, elementi psicologici e descrizioni ed eventi ricchi di suspense.
    Forse mi è piaciuto un filino meno di "sacrificio", ma è cmq un bel thriller

    ha scritto il