Il ritorno

Outlander 3

Di

Editore: Corbaccio

4.2
(864)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 396 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Francese

Isbn-10: 8879726730 | Isbn-13: 9788879726733 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: V. Galassi

Disponibile anche come: Paperback , eBook

Genere: Storia , Rosa , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Il ritorno?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Nell'"Amuleto d'ambra" Claire Randall, viaggiatrice nel tempo e nello spazio,aveva incominciato a spiegare una difficile verità alla figlia Brianna: neglianni in cui era ufficialmente data per dispersa, fra il 1945 e il 1946, era inrealtà precipitata, attraverso il magico cerchio di pietre di Craigh na Dun,nella Scozia del Settecento, dove si era innamorata follemente del nobilegiacobita James Fraser. James e Claire consumano la loro ardente e avventurosastoria d'amore fra campi di battaglia e manieri cupi e misteriosi, consapevoliche Claire si sarebbe ben presto trovata davanti a una scelta difficile:seguire il suo uomo perdendosi definitivamente nel passato, o tornare a unpresente che ormai non le appartiene più...
Ordina per
  • 3

    Come gli altri, noiosuccio e sdolcinato, con dialoghi al limite del demenziale. Ma oggettivamente una droga. Ideale da leggere in Scozia o sotto l'ombrellone.

    ha scritto il 

  • 4

    Si ritorna, finalmente, nelle bellissime terre scozzesi. Si ritrovano i personaggi che ho amato e di cui ho sentito la mancanza nel volume precedente. Si combatte in nome della libertà con onore, nono ...continua

    Si ritorna, finalmente, nelle bellissime terre scozzesi. Si ritrovano i personaggi che ho amato e di cui ho sentito la mancanza nel volume precedente. Si combatte in nome della libertà con onore, nonostante un possibile esito negativo. Ho amato i dettagli con cui tutto questo è stata descritto.
    Gli ultimi capitoli sono stati densissimi di emozioni: ho sorrisi ma mi sono anche commossa..un pathos crescente che la Gabaldon ha saputo costruire magistralmente!
    Piccolo accenno alla serie (seguo la programmazione americana): credo che l'ultima puntata non abbia reso giustizia al libro! troppi tagli, tutto troppo veloce..peccato!

    ha scritto il 

  • 3

    Decisamente migliore del secondo volume. Considerazione inutile visto che solo l'edizione italiana ha deciso, per evidenti motivi, di smembrare il romanzo in due.

    ha scritto il 

  • 4

    Questa storia continua ad appassionarmi! L unico lato negativo? In questa edizione a parer mio il carattere é troppo piccolo e il male agli occhi prevale sulla curiositá di andare avanti a leggere! :) ...continua

    Questa storia continua ad appassionarmi! L unico lato negativo? In questa edizione a parer mio il carattere é troppo piccolo e il male agli occhi prevale sulla curiositá di andare avanti a leggere! :)

    ha scritto il 

  • 4

    "The King of Men"

    Dovrei praticamente fare un copia e incolla del commento su "L'amuleto d'ambra". Anche questo romanzo è scritto molto bene, molto accurato, Jamie sempre più "The King of Men"... peccato che la narrazi ...continua

    Dovrei praticamente fare un copia e incolla del commento su "L'amuleto d'ambra". Anche questo romanzo è scritto molto bene, molto accurato, Jamie sempre più "The King of Men"... peccato che la narrazione a tratti rallenti il ritmo a causa di descrizioni, situazioni e dialoghi che mi veniva voglia di saltare a piè pari. Ovviamente, l'effetto è molto personale, ma per me il "che palle!" era costantemente in agguato. Però, altrettanto ovviamente, bisogna continuare per vedere questi due poveri disgraziati rincontrarsi dopo tante peripezie, ecchecheccavolo... Dunque, si riparte subito con "Il cerchio di pietre", ma appena posso mi fermo (come i tossici, praticamente...;-) )
    Certo, non vedo l'ora di vedere (e, probabilmente rivedere e rivedere ancora...) tutto ciò trasposto nella serie televisiva!

    ha scritto il 

  • 5

    Anche in questo libro della Gabaldon l’amore la fa da padrone. Nonostante tutte le peripezie, Jamie e Claire si trovano ad esserci sempre l’uno per l’altra, con un sentimento che aumenta con il passar ...continua

    Anche in questo libro della Gabaldon l’amore la fa da padrone. Nonostante tutte le peripezie, Jamie e Claire si trovano ad esserci sempre l’uno per l’altra, con un sentimento che aumenta con il passare del tempo. I passaggi finali del libro sono davvero commoventi. Jamie dimostra, nei confronti della sua donna un amore che va oltre ogni regola, e Claire, nonostante la sua testardaggine, non può che soccombere a una delle decisioni più dure della sua vita. Nonostante tutto il libro si conclude con un bellissimo finale di speranza che non ti fa vedere l’ora di proseguire con il successivo. La bellezza di questa saga è che non sai mai cosa aspettarti dal prossimo libro.

    ha scritto il 

  • 5

    E' molto bello, è un peccato che l'edizione italiana abbia diviso i due volumi, perché chi non ha apprezzato "L'amuleto d'ambra" (che comunque mi è piaciuto molto), non avrebbe espresso quel giudizio ...continua

    E' molto bello, è un peccato che l'edizione italiana abbia diviso i due volumi, perché chi non ha apprezzato "L'amuleto d'ambra" (che comunque mi è piaciuto molto), non avrebbe espresso quel giudizio se questi due libri fossero stati uno solo...non vedo l'ora di leggere il prossimo! Jamie è l'uomo che tutte vorrebbero

    ha scritto il 

  • 4

    Abbastanza lungo ma pieno di eventi, questo libro è migliore degli altri, vuoi per le poche scene di sesso descritte, vuoi per le tante vicissitudini sia storiche che personali. Praticamente un libro ...continua

    Abbastanza lungo ma pieno di eventi, questo libro è migliore degli altri, vuoi per le poche scene di sesso descritte, vuoi per le tante vicissitudini sia storiche che personali. Praticamente un libro di guerra, quella della lotta per l'indipendenza della Scozia del 1700. Ma il racconto è fatto da una Claire (la protagonista) che si trova nel tempo presente (1968)...

    ha scritto il 

Ordina per