Il ritorno del colonnello Arcieri

di | Editore: TEA
Voto medio di 41
| 16 contributi totali di cui 15 recensioni , 1 citazione , 0 immagini , 0 note , 0 video
Parigi, maggio 1968. Tra i passanti che osservano dal marciapiede gli studenti in rivolta invadere i boulevard c'è anche Bruno Arcieri. A Parigi Arcieri si sta nascondendo: da chi ha cercato di ucciderlo, dai ricordi, dai rimorsi, dai fantasmi del pa ...Continua
Lake's Meadow
Ha scritto il 01/03/18

Sempre buona l'ambientazione storica, ma l'azione non decolla mai e i continui rimandi di Arcieri alle sue storie passate rendono stucchevole il romanzo.

MELVIN
Ha scritto il 31/08/17
Il Colonnello Arcieri è anziano. E infatti, non ne azzecca una. Oddio, con una trama cosi scombinata gli sarebbe stato diffucile fare qualcosa di buono,anche a vent'anni. Quello che fa in continuazione e' sognare e rcordare gli episodi di quando era...Continua
Bernie Gunther
Ha scritto il 28/01/17
SPOILER ALERT
Il ritorno del colonnello Arcieri
Confesso che la mia frequentazione del Colonnello Arcieri è piuttosto recente. Ho fatto la sua conoscenza lo scorso anno, leggendo un romanzo di Marco Vichi, “I fantasmi del passato”, in cui era co-protagonista insieme al Commissario Bordelli. Da que...Continua
Blu
Ha scritto il 04/10/16
Sicuramente un ottimo libro. Ben costruito, ti trascina una pagina dopo l'altra fino alla fine. Benché sia di fatto il seguito di altre avventure di Arcieri si legge piacevolmente anche se é il primo libro della serie che si legge. Peccato forse per...Continua
Ricky
Ha scritto il 16/07/16
SPOILER ALERT
Gran libro. Gran personaggio
È un libro scritto veramente bene, fluido, ricco, duro o dolce quando serve, ma sempre elegante. Il colonnello Arcieri, che avevo incontrato nell'ultimo romanzo del commissario Bordelli, di Marco Vichi, vedi libreria) ritorna nella Firenze del 1968,...Continua

kale51
Ha scritto il Nov 15, 2015, 10:05
In quest’ aulica trattoria di lusso Per signori oziosi Due sbirri scarsamente ubbidienti Sciolsero finalmente nel vino Il canto del loro abbandono “Quest’ ultimo verso è copiato”, disse Bordelli .” “Vero, ma ha un senso preciso,” “Allora va ben...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi