Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il ritorno di Jim Digriz

Urania 1584

Di

Editore: A. Mondadori (Urania)

3.4
(53)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 274 | Formato: Paperback

Data di pubblicazione: 

Traduttore: Marcello Jatosti

Disponibile anche come: Altri

Genere: Fiction & Literature , Humor , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Il ritorno di Jim Digriz?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Uomini verdi, uomini rosa: per Jim diGriz, lestofante spaziale e avventuriero senza scrupoli, sono tutti uguali. Non a caso lui è il Ratto d’acciaio inossidabile, l’Infido. La Rosa di Rifuti è l’astronave su cui si imbarca, pronto ad affrontare ogni rischio… per i suoi scopi. C’è un equipaggio, ma è incompetente; ci sono i motori atomici, ma sono a un passo dalla fusione. L’avventura parte da qui, e con essa il ritorno di uno dei personaggi veramente memorabili della fantascienza moderna, lo Stainless Steel Rat creato da Harry Harrison all’apice della sua forza creativa.
Ordina per
  • 4

    Libro di fantascienza ricco di temi classici del suo genere, preso un po' tra il serio e il comico. Jim DiGriz e' un personaggio molto interessante e nelle poche pagine di questo romanzo attraversa svariate situazioni uscendone sempre brillantemente. Magari non restera' una lettura di quelle indi ...continua

    Libro di fantascienza ricco di temi classici del suo genere, preso un po' tra il serio e il comico. Jim DiGriz e' un personaggio molto interessante e nelle poche pagine di questo romanzo attraversa svariate situazioni uscendone sempre brillantemente. Magari non restera' una lettura di quelle indimenticabili. Sicuramente è stata una gradevolissima lettura.

    ha scritto il 

  • 3

    Romanzo volutamente umoristico, con personaggi al limite della macchietta (nel primo capitolo sembra di assistere all'arrivo di Dinamite Bla a casa di Paperino, poi le cose migliorano). Trama decisamente scarna, ricorda alcuni romanzi di Urania degli anni '70, con l'astronave che vaga da un piane ...continua

    Romanzo volutamente umoristico, con personaggi al limite della macchietta (nel primo capitolo sembra di assistere all'arrivo di Dinamite Bla a casa di Paperino, poi le cose migliorano). Trama decisamente scarna, ricorda alcuni romanzi di Urania degli anni '70, con l'astronave che vaga da un pianeta strano all'altro (tipo "Galassia che vai" di E.F.Russell).

    Si legge bene, e si dimentica altrettanto facilmente.

    ha scritto il 

  • 3

    Lo scarafone

    Più che un ratto mi pare uno scarafone e come lo scarafone è bello solo per la sua mamma, come dice una celebre canzone. Libro solo per fan dell'autore, sconsigliato a chi si avvicina per la prima volta alla Sf...rischia che sia l'ultima.
    Trama quasi inesistente con episodi, al limite del r ...continua

    Più che un ratto mi pare uno scarafone e come lo scarafone è bello solo per la sua mamma, come dice una celebre canzone. Libro solo per fan dell'autore, sconsigliato a chi si avvicina per la prima volta alla Sf...rischia che sia l'ultima.
    Trama quasi inesistente con episodi, al limite del ridicolo, fatti con lo stampino, senza neppure il classico colpo di scena finale.
    Beve sempre il nostro è ha idee "brillanti" che annebbiate è a dir poco. La bellissima moglie è solo un soprammobile, mai neppure un bacio altro che il riposo del guerriero...
    Basta sprecare parole per un testo che non merita.

    ha scritto il 

  • 3

    Il Ratto arrugginito

    Primo contatto con Jim DiGriz, protagonista di molti romanzi di Harrison: sono rimasto un po' deluso, probabilmente perchè nutrivo aspettative troppo alte dopo aver letto le recensioni dei volumi precedenti.
    Il romanzo scorre veloce, c'è azione interplanetaria e un tocco di ironia, ma la se ...continua

    Primo contatto con Jim DiGriz, protagonista di molti romanzi di Harrison: sono rimasto un po' deluso, probabilmente perchè nutrivo aspettative troppo alte dopo aver letto le recensioni dei volumi precedenti.
    Il romanzo scorre veloce, c'è azione interplanetaria e un tocco di ironia, ma la sensazione è quella di una leggerezza che sfocia nella superficialità (probabilmente voluta).
    Lettura da ombrellone.

    ha scritto il