Il rosso e il nero

Voto medio di 5950
| 418 contributi totali di cui 392 recensioni , 24 citazioni , 1 immagine , 1 nota , 0 video
La bruciante e tragica ascesa di Julien Sorel, giovane avventuroso, romantico e calcolatore, nella Francia della Restaurazione. Il protagonista del più celebre romanzo dello scrittore francese sfida se stesso e la società che vorrebbe conquistare: i ...Continua
Chiara Tolkien
Ha scritto il 01/05/18
null
Sono un'amante della letteratura francese perciò mi sono approcciata al recupero di questo classico con entusiasmo. All'inizio mi aveva preso moltissimo ma man mano che si andava avanti è subentrata una noia insostenibile, tanto che non sono riuscita...Continua
Tonino
Ha scritto il 19/03/18
Non mi è piaciuto. L'inizio sembrava promettente, ma andando avanti mi è risultato sempre più indigesto. Francamente tutti antipatici i personaggi, tutti ipocriti e tutti vivono i sentimenti, se così si possono chiamare, sempre con secondi fini. For...Continua
Giona
Ha scritto il 14/03/18
Il Milanista...
Matilde si annoiava in anticipo. Il marchese de Croisenois riuscì a venirle vicino e già le parlava, ma ella meditava senza ascoltarlo. Il suono delle parole di lui si confondeva nel suo orecchio col frastuono del ballo. Seguiva macchinalmente con l’...Continua
AdrianaT.
Ha scritto il 25/02/18
Julien l'oscuro
Fra Julien Sorel e Jude l'oscuro, il passo è breve; ho trovato delle analogie, alla radice, con Thomas Hardy; forse Hardy, però, è più incisivo, più sanguigno e dinamico. La lettura scorre fluida, facile e, all'inizio, discorsiva e piacevole anche se...Continua
Silvia
Ha scritto il 26/10/17
Appena ho chiuso il libro ho urlato: "Finalmente!". Ho tirato un sospiro di sollievo, è stata una tortura. Ho più o meno apprezzato la prima parte del romanzo e soprattutto la figura di Louise Renal, ma la stessa figura di Julien e Mathilde la Mole m...Continua

Sempry
Ha scritto il Apr 05, 2017, 08:06
Ognuno per sé, in questa landa di egoismo che si chiama vita.
Davide Scafidi
Ha scritto il Dec 23, 2016, 15:45
Il diritto naturale non esiste. Non c'è diritto che quando c'è una legge per proibire di fare una data cosa sotto la minaccia di una punizione. Prima che ci sia la legge, non c'è di naturale che la forza del leone, ho il bisogno dell' essere che ha...Continua
Davide Scafidi
Ha scritto il Dec 23, 2016, 15:45
Io solo so quello che avrei potuto fare... Per gli altri non rappresento, tutt'al più, che un FORSE... Giuliano Sorel
Davide Scafidi
Ha scritto il Dec 23, 2016, 15:44
L'aria malinconica non è di buon gusto; ci vuole l'aria annoiata. Se siete malinconico, è segno che qualcosa vi manca, che non siete riuscito in qualcosa. È un segno manifesto di inferiorità. Invece se siete annoiato, è inferiore ciò che ha cercato v...Continua
Davide Scafidi
Ha scritto il Dec 23, 2016, 15:44
Eh, signori, un romanzo è uno specchio che uno porta lungo la strada. Ora riflette l'azzurro dei cieli, ora il fango dei pantani. E voi accuserete d'immoralità l'uomo che porta lo specchio nella sua gerla? Il suo specchio mostra il fango, e voi accus...Continua

Auriga 1966
Ha scritto il Dec 28, 2017, 17:47

Biblioteche...
Ha scritto il Aug 26, 2016, 07:58
843.7 STE 152 Donazione D'Alessandro, Fondo Di Tursi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi