Il rumore dei tuoi passi

Voto medio di 1017
| 308 contributi totali di cui 193 recensioni , 113 citazioni , 0 immagini , 0 note , 2 video
In un luogo fatto di polvere, dove ogni cosa ha un soprannome, dove il quartiere in cui sono nati e cresciuti è chiamato «la Fortezza», Beatrice e Alfredo sono per tutti «i gemelli». I due però non hanno in comune il sangue, ma qualcosa di ...Continua
Ha scritto il 20/11/17
Una storia cruda raccontata in maniera molto diretta ed efficace... molto bello e commovente... Belli i personaggi dei genitori di Bea
Ha scritto il 05/11/17
Buon libro di esordio... avrei cambiato l'ambientazione temporale
Mi aspettavo che questo libro fosse drammatico, ed è così, ma la drammaticità di questa storia non mi ha per niente colta di sorpresa, non mi ha stupita, perché fin dalla prima pagina viene svelato il finale del libro e il resto della storia non ...Continua
Ha scritto il 24/07/17
Pietoso
Libro che crea un forte disagio ma che sa veramente descrivere la realtà di chi piomba nel dramma dell'eroina...e di chi, inevitabilmente, si trova a dover vivere una situazione che mai avrebbe immaginato. Romanzo che mi ha molto coinvolto avendo ...Continua
Ha scritto il 17/06/17
Beatrice ed Alfredo vengono chiamati i 'gemelli' pur non avendo legami di sangue. I due infatti si sono conosciuti alla Fortezza, una costruzione dove si occupano le abitazioni e dove la povertà e lo squallore sono reali. Beatrice ha una bella ...Continua
  • 2 mi piace
Ha scritto il 14/06/17
Il rumore dei tuoi passi
Letto subito dopo "quella vita che ci manca", sull'onda dell'entusiasmo perché "quella vita che ci manca" mi era piaciuto molto. Questo invece mi ha deluso moltissimo, noioso, ripetitivo, frasette da temi di scuola media. La brutta (bruttissima) ...Continua
  • 1 mi piace

Ha scritto il Feb 27, 2017, 12:49
I muri non servono a niente quando è da noi stessi che dobbiamo difenderci.
Pag. 11
  • 1 mi piace
Ha scritto il Aug 30, 2016, 16:28
Il rumore dei tuoi passi, il tuo odore che svanisce sul cuscino, la luce del giorno in cui mi hai lasciata sola.
Ha scritto il Aug 30, 2016, 16:27
NON CE L'AVEVAMO UN MOTIVO X VIVERE, NON SAPEVAMO DARCELO. LO FACEVAMO E BASTA.
Ha scritto il Aug 30, 2016, 16:26
E anch'io (a 20 anni) mi sentivo vecchia e vuota, come se avessi già vissuto tutto. Come se la vita fosse tutta lì e mi avesse già spolpato. (Bea)
Ha scritto il Aug 30, 2016, 16:23
Anche se le persone non sono come vorresti, non significa che non le ami più.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

Ha scritto il Sep 27, 2015, 20:34
Non si può morire dentro
Autore: Gianni BElla
Ha scritto il Sep 27, 2015, 20:33
Liberi come il sole
Autore: Massimo Di Cataldo

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi