Il rumore del tempo

Voto medio di 129
| 59 contributi totali di cui 33 recensioni , 26 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Dmitrij Šostakovič ha già riscosso successi in patria e in mezzo mondo quando il compagno Stalin in persona emette l'inappellabile condanna: la sua non è musica, è solo caos. Da quel momento la vita del «nemico del popolo» Šostakovič non è ...Continua
Ha scritto il 29/08/17
Ho letto questo libro non conoscendo per nulla Dmitrij Sostakovic.In questa biografia romanzata, oltre a descrivere le vicende del personaggio, sono ben rappresentate le emozioni, le scelte, le lotte interiori di un essere umano che si trova a dover ...Continua
Ha scritto il 27/08/17
Occorre più coraggio nell'essere vigliacchi che nell'essere eroi: un gesto eroico si sviluppa e dura un attimo, mentre l'essere vigliacchi, ti fa incamminare verso un percorso che dura tutta la vita. quando ti ritrovi a vivere sotto un regime come ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 01/05/17
E' vero, si parla poco della musica di Sostakovic in questo romanzo, ma qualcuno diceva che parlare di musica è come ballare di architettura e io lo condivido abbastanza. Qui viene narrato il dramma di un'artista geniale che è stato usato ...Continua
  • 5 mi piace
  • 2 commenti
Ha scritto il 15/04/17
Le biografie, anche se scritte da Barnes, non sono proprio il mio forte. Devo però ammettere che il libro sia ben scritto, la storia molto bella; il personaggio, un uomo dalla tante debolezze che un pò te lo fanno anche amare.
Ha scritto il 11/04/17
Il silenzio del tempo
Dopo la prima parte ho stentato a continuare la lettura di questa biografia romanzata di Dmitrij Shostakovic, elaborata da Barnes su un’altra precedente celebre biografia di Elizabeth Wilson scritta nel ’94. Il compositore viene raccontato in ...Continua
  • 3 mi piace

Ha scritto il Aug 23, 2017, 10:59
Certo, nessuno muore proprio al momento giusto: chi troppo presto, chi troppo tardi. Alcuni centrano grossomodo l'anno, ma poi crollano rovinosamente nella scelta della data. Povero Prokof’ev: andare a morire lo stesso giorno di Stalin! Sergej ...Continua
Pag. 133
Ha scritto il Jun 12, 2017, 14:27
Si era affidato da sempre all' ironia. Immaginava che quel suo tratto avesse origine dove di solito si genera: vale a dire nel vuoto tra come immaginiamo o supponiamo o speriamo si risolva la nostra vita e come di fatto si risolve. L'ironia diventa ...Continua
Ha scritto il Jun 12, 2017, 14:27
La vita era il gatto che trascina il pappagallo per la coda giù per le scale facendogli battere la testa a ogni gradino.
Ha scritto il Jun 12, 2017, 14:27
Aveva anche imparato come si può distruggere l'anima di un uomo. Beh, vivere non è una passeggiata per i campi, come si dice. Un'anima può essere distrutta in uno dei seguenti tre modi: attraverso ciò che ti fanno gli altri; attraverso ciò che ...Continua
Ha scritto il Jun 12, 2017, 14:26
Forse il coraggio era come la bellezza. Una bella donna che invecchia vede soltanto ciò che è andato perso; gli altri, quello che rimane.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi