Il rumore sottile della prosa

Voto medio di 73
| 35 contributi totali di cui 11 recensioni , 24 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Quasi una prosecuzione ideale di La letteratura come menzogna, questa raccolta che comprende testi scritti fra il 1967 e il 1990, costituisce un corpus poderoso. Spartito negli "eventi sostanzialmente teatrali" dello scrivere, del recensire e del leg ...Continua
Mr Pollo
Ha scritto il 11/07/17

Uno di quei libri che fa male leggere perché si sa che non si potrà più tornare a non averli ancora letti. Uno di quegli imprescindibili fari sulla via. Manganelli ha ragione su tutto, anche su ciò su cui non sono d'accordo.

...
Ha scritto il 14/01/17
"Sia onore alla letteratura. Essa è ambigua, asociale, incorreggibile e imperfettibile. Soprattutto, è totalmente ambigua. E' disonesta. Parteggia per gli assassinati e gli assassini. E' ingiusta. E' diseducante. E' sensuale. Non tollera che la si am...Continua
Lilicka
Ha scritto il 25/04/16
“Nella mia vita fin dall’infanzia ho sempre praticato il peccato di lussuria libraria. Ho amato i libri di amore passionale, poligamico, vizioso, incontinente, maniacale. Ho sedotto e stuprato libri. Ho abbandonato libri in stato interessante. Ho ucc...Continua
Chico Pipa
Ha scritto il 31/03/16
“Ho letto tre o quattro volte i Fratelli Karamazov, ma se mi chiedete la storia direi certamente una quantità di sciocchezze; in verità, non sarei in grado di offrire un riassunto tollerabile neanche dei Promessi Sposi, forse riuscirei a raccontare l...Continua
tessa
Ha scritto il 26/05/15
Manganelli ragiona di letteratura. Scova nell'ambizione, nell'atto e nel mestiere dello scrivere paradossi spregiudicati da cui estrae verità di una sottigliezza che confina col superfluo, senza sconfinarci. Certo le sue peripezie intellettuali non...Continua

Enricogr
Ha scritto il Apr 10, 2015, 08:16
La lettura è da consigliare direi quasi solo perché fa male, come la matematica, l'eremitaggio e la nascita.
Pag. 228
Tiz
Ha scritto il Oct 08, 2010, 14:30
I grandi successi presuppongono lettori ignari, lettori che non solo non leggono le recensioni, ma neppure sanno che esistono. I grandi successi sono determinati dai lettori che non leggono, da coloro che entrano in libreria una volta l'anno, per far...Continua
Pag. 126
Tiz
Ha scritto il Oct 08, 2010, 13:45
Se un libro non demistifica niente, perché non ha trovato niente da demistificare, o semplicemente perché l'autore dà sull'idiota, si può ripiegare sul "pregnante". Pregnante vuol dire che, sebbene non ci si veda dentro niente, qualcosa potrebbe anch...Continua
Pag. 116
Tiz
Ha scritto il Oct 08, 2010, 13:41
La chiarezza intellettuale è di rigore come le mutande bianche ad un funerale.
Pag. 117
Tiz
Ha scritto il Oct 08, 2010, 13:32
(Ad un giovane aspirante scrittore) Lei ha bisogno di metafore, di allitterazioni, di iperboli. Ha bisogno di perder tempo e di commettere errori: molti errori. Le serve il cattivo gusto, ha bisogno di letture sciocche e inattendibili.Ha bisogno di r...Continua
Pag. 105

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi