Il deflagrante episodio conclusivo della “American Underworld Trilogy” --- Estate 1968. Gli Stati Uniti sembrano sul punto di esplodere per il caldo che li soffoca e gli scandali che la scuotono. Nell’attraversare un quadriennio infuocato, lo ... Continua
Ha scritto il 18/10/16
Noir tentacolare che affonda intrise e compromesse mani nel ventre molliccio iu-es-ei del recente passato. L'America è in tensione e subbuglio, partecipano attivamente al romanzo personaggi come Nixon, J. Edgar Hoover e Howard Hughes. E' una storia ...Continua
Ha scritto il 12/09/16
null
e così si chiude la trilogia...ho fatto fatica a finirlo, secondo me il meno brillante tra i tre. dopo questo mi sono presa una pausa da Ellroy.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 01/09/16
Scritto bene, la vicenda storico-socio-politica degli anni '60 negli USA, con l'intreccio mafia-politica-FBI i movimenti per l'affermazione dei diritti degli afroamericani il contrasto dei "rossi" e l'ingerenza nei fatti delle isole-stato vicine ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 10/08/16
James Ellroy - Il sangue è randagio
ltimo capitolo della trilogia americana, Il sangue è randagio è il corposo, esondante atto finale della romanzata storia americana degli anni '60. Ellroy mescola un po' le carte, attingendo a piene mani dai suoi lavori passati: c'è la femme ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 28/04/16
Che fatica
Adoro Ellroy, ma sono uscito molto provato dalla lettura di questa trilogia. Questo terzo capitolo in particolare è più delirante, violento e incasinato che mai. Solo per veri amanti del genere.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi