Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il sangue di Faun

Di

Editore: Salani

3.5
(159)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 368 | Formato: Altri

Isbn-10: 8862561091 | Isbn-13: 9788862561099 | Data di pubblicazione: 

Genere: Fiction & Literature , Romance , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Il sangue di Faun?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Quando Jade, la ragazza dagli abbacinanti occhi verde acqua, incontra Faun, bellissimo ed enigmatico viaggiatore del Nord, il mondo attorno al loro è sul punto di andare in pezzi. I ribelli complottano contro Lady Mar, la crudele sovrana che nasconde il proprio volto dietro una maschera di ferro e beve vino mischiato a cenere. Sull’altra sponda del fiume, nella città Morta, sono riapparsi gli Echo, creature inafferrabili, sulle quali si narrano le storie più orrifiche, nelle cui vene scorre acqua invece che sangue. E in porto è arrivata una nave, con un carico misterioso, un centinaio di gabbie impenetrabili...

Un romanzo visionario, ambientato in una città acquatica che lotta per sopravvivere a un passato glorioso e a un destino di decadenza, dove i misteri scuotono le fondamenta degli edifici e scorrono nei corpi dei protagonisti. Una storia di formazione in cui la fascinazione nei confronti di ciò che crediamo estraneo riflette il fondo oscuro del nostro stesso essere.
Ordina per
  • 3

    Non un brutto libro, ma non mi ha convinta del tutto.

    La storia in sè non è male e la scrittura neanche.
    Ci sono state delle cose però che mi hanno lasciata un po' perplessa.

    Prima fra tutte, l'inizio.
    Il libro parte come se fosse un sequel (cosa che non è perchè, sono a ...continua

    Non un brutto libro, ma non mi ha convinta del tutto.

    La storia in sè non è male e la scrittura neanche.
    Ci sono state delle cose però che mi hanno lasciata un po' perplessa.

    Prima fra tutte, l'inizio.
    Il libro parte come se fosse un sequel (cosa che non è perchè, sono andata a controllare, è un libro singolo). E purtroppo la sensazione che ci fosse qualcosa di scritto prima ce l'ho avuta per tutta la durata del libro.

    Un'altra cosa che non mi è piaciuta particolarmente sono i personaggi. Vorrebbe dare a tutti un tono, ma alcuni li ho trovati irritanti (Tania e Jakub, in primis), altri scialbi (Nell e Lilinn), altri ancora forzati (Moira, Jade e Faun).

    Vogliamo poi parlare del titolo? Che non c'entra un benemerito cavolo con la storia in sè. D:

    In certi punti l'ho trovato un po' noiosetto.

    Consigliato se non si ha niente di meglio da leggere.

    ha scritto il 

  • 3

    "Lei ha due anime. Lui deve ucciderne una"... Aspetta... cosa??? Devo essermi persa qualche passaggio... Ah, no. La classica trovata pubblicitaria .-.

    Prima d'iniziare questo commento ci tengo a precisare che il libro mi è piaciuto a modo suo. La trama è originale, ben delideata e sviluppata. Non mancano misteri, azione e romanticismo, senza contare la magnifica ambientazione (che io ho immaginato come Venezia... non so se è successo anche a vo ...continua

    Prima d'iniziare questo commento ci tengo a precisare che il libro mi è piaciuto a modo suo. La trama è originale, ben delideata e sviluppata. Non mancano misteri, azione e romanticismo, senza contare la magnifica ambientazione (che io ho immaginato come Venezia... non so se è successo anche a voi)e la presenza di strane creature che lo denotano come un buon fantasy ma...
    Io mi aspettavo una storia totalmente diversa .-.
    Già dalla nota "lui deve uccidere una sua anima e bla bla" pensavo che effettivamente fosse così, ma in realtà è una burla. Lei non ha due anime e lui... beh vuole ucciderla per altri motivi.
    Mi ero già lamentata in un precedente commento per quello che scrivono sulla quarta di copertina tanto per aumentare le vendite, ma questo è troppo! Come in "Due candele per il diavolo" (stupendo, nulla da dire) ti fanno credere di leggere una trama che alla fine non è così.
    è una cosa che odio.
    Un altro punto a sfavore del libro sono i personaggi. A modo loro sono descritti bene, ma li ho trovati alquanto monotoni, poco sbalorditivi. Probabilmente mi ricorderò solo di Faun per il suo nome XD
    E poi una cosa che non mi è affatto piaciuta è stata la storia d'amore. Del tutto irreale e per giunta buttata lì come per aggiungere la nota "rosa" al libro.
    Per il resto direi che la trovata delle creature conosciute come Echo è stata davvero una genialata. Probabilmente una delle poche cose che hanno valorizzato l'intero romanzo, un pò come gli animali usati dai cacciatori e da Tam.
    E con questo chiudo. La prossima volta non guarderò che cosa spacciano sulla copertina di un libro.

    ha scritto il 

  • 3

    Intrigante ma....

    La storia è molto intrigante, non per niente mi ha tenuta incollata fino alla fine. Ciò che mi ha deluso è stata la risoluzione finale. Non mi è piaciuta.
    I due protagonisti poi passano dal detestersi al vedersi in camera da soli (a voi l'immaginazione) come se niente fosse. Una storia d'am ...continua

    La storia è molto intrigante, non per niente mi ha tenuta incollata fino alla fine. Ciò che mi ha deluso è stata la risoluzione finale. Non mi è piaciuta.
    I due protagonisti poi passano dal detestersi al vedersi in camera da soli (a voi l'immaginazione) come se niente fosse. Una storia d'amore è credibile se si sviluppa gradualmente, non da un momento all'altro come è successo qui!
    Peccato! Davvero un peccato, perchè mi aveva preso moltissimo e lo spunto era ottimo.

    ha scritto il 

  • 4

    Il mio giudizio obiettivo è che si tratta di un buon libro fantasy, ben scritto e che incuriosisce e coinvolge. Il parere soggettivo invece è che manca di vera personalità e tende ad essere dimenticato facilmente. Perlomeno a me ha fatto questo effetto: finchè lo stavo leggendo mi ha anche preso, ...continua

    Il mio giudizio obiettivo è che si tratta di un buon libro fantasy, ben scritto e che incuriosisce e coinvolge. Il parere soggettivo invece è che manca di vera personalità e tende ad essere dimenticato facilmente. Perlomeno a me ha fatto questo effetto: finchè lo stavo leggendo mi ha anche preso, ma appena ho letto l'ultima frase è finito nel dimenticatoio. Sinceramente non so se sia una mancanza del libro, di non riuscire a lasciare il segno, o il fatto che io non abbia trovato sintonia con la storia. Comunque consigliato perchè ha le carte in regola per essere apprezzato.

    ha scritto il 

  • 4

    Ecco, il sottotilo non ha riscontri nel libro, se non forse in senso lato nelle ultime pagine(o forse la mia copia era sprovvista delle pagine più importanti?) ma vabbé, alla fine sono stata contenta di leggerlo perché è DAVVERO DAVVERO uno dei migliori fantasy (anche se io definirei più Alternat ...continua

    Ecco, il sottotilo non ha riscontri nel libro, se non forse in senso lato nelle ultime pagine(o forse la mia copia era sprovvista delle pagine più importanti?) ma vabbé, alla fine sono stata contenta di leggerlo perché è DAVVERO DAVVERO uno dei migliori fantasy (anche se io definirei più Alternative Universe) che io abbia letto nell'ultimo anno XD

    Davvero davvero bello, io adoro le "città" inventate : la città di luce ed ombra, la città d'ambra e ora questa. E' davvero un mondo affascinate il mondo descritto in questo libro, e sono affascinanti i personaggi e le loro avvenuture.

    L'unica cosa è...SALANI...ma per dio, SBAGLIAMO I CONGIUNTIVI?! °_° sono perplessa, credo abbiano inventato il periodo ipotetico del quarto tipo, quello ALIENO. Evidentemente non pagano abbastanza i loro traduttori :P
    Comunque, a parte un paio di volte con sta storia del congiuntivi, mi sono davvero goduta il libro!

    ha scritto il 

Ordina per