Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il sapiente di Darkover

Di

Editore: TEA

3.6
(350)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 336 | Formato: Altri

Isbn-10: 8878191582 | Isbn-13: 9788878191587 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: R. Valla

Genere: Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Il sapiente di Darkover?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Bello.

    Anche se è più la storia di una presa di coscienza interiore e sociale che un romanzo fantasy vero e proprio (e direi: per fortuna, visto che di solitpo certi apsetti nel fantasy sono molto trascurati).
    Scritto bene: coinvolge nella lettura e nella vicenda nonostante (o forse proprio) per l ...continua

    Anche se è più la storia di una presa di coscienza interiore e sociale che un romanzo fantasy vero e proprio (e direi: per fortuna, visto che di solitpo certi apsetti nel fantasy sono molto trascurati).
    Scritto bene: coinvolge nella lettura e nella vicenda nonostante (o forse proprio) per la brutalità delle situazioni descritte (e senza bisogno di scendere in particolari sadici alla Carlotto...), e capace di attrarre verso il punto di vista della scrittrice (l'inconsistenza delle ambizioni di conquista di fronte alla verità del semplice rapporto umano di amore e scambio) senza (almeno per me) risultare troppo pedante o ideologico, ma con la semplice realtà dei fatti (e forse anche ocn un personaggio parecchio calcato, ma è un truicchetto che ci può stare: un protagonista non consolatorio ma d'impatto).

    ha scritto il 

  • 4

    Libro bello anche se, secondo me, Marion ha voluto strafare: come può esistere un macchinario basato sulle matrici che può teletrasportare una persona da un pianeta ad un altro???
    Cmq... Libro bello che parla, oltre che di intrighi e avventure, di rispetto e amore verso le donne...

    ha scritto il 

  • 4

    Con uno dei protagonisti più antipatici che si possano immaginare, buon romanzo che ribadisce il concetto della brutalità maschile nei confronti del genere femminile. Considerando che Darkover è un mondo ambientato in un'epoca simile al nostro medioevo, è comprensibile!


    Riscatto finale del ...continua

    Con uno dei protagonisti più antipatici che si possano immaginare, buon romanzo che ribadisce il concetto della brutalità maschile nei confronti del genere femminile. Considerando che Darkover è un mondo ambientato in un'epoca simile al nostro medioevo, è comprensibile!

    Riscatto finale del protagonista, e anche della sua promessa (e molto riluttante) sposa, contiene gli elementi riguardanti il Patto di Varzy, o Varzil a seconda della traduzione.

    Bello, anche se non quanto i precedenti.

    ha scritto il 

  • 5

    La storia di Varzil il Buono, uno dei grandi protagonisti della storia di Darkover. Vissuto nelle Ere del Caos, fu l'artefice del Patto, un trattato che impedì ai potenti regnanti delle maggiori famiglie del pianeta di distrugersi a vicenda con le terribili armi prodotte dai più potenti telepati ...continua

    La storia di Varzil il Buono, uno dei grandi protagonisti della storia di Darkover. Vissuto nelle Ere del Caos, fu l'artefice del Patto, un trattato che impedì ai potenti regnanti delle maggiori famiglie del pianeta di distrugersi a vicenda con le terribili armi prodotte dai più potenti telepati nel corso dei secoli.

    ha scritto il 

  • 4

    Quando si legge un libro di Marion Zimmer Bradley si passa sempre a un livello superiore rispetto alla narrativa abituale. Anche questo libro non mi ha deluso. Non è ai livelli de "Le nebbie di avalon" ma è molto bello.

    ha scritto il 

  • 2

    Gay watch - Bard l'omofobo e le esplorazioni infantili

    Bard, protagonista soldato del testo, in diversi punti usa l'epiteto "portatore di sandali", che è un termine volgare darkoveriano per definire gli omosessuali, contro Geremy Hastur.
    Non è chiaro se l'Hastur sia gay o meno (ha una moglie) ma in più parti del testo i personaggi lo danno come ...continua

    Bard, protagonista soldato del testo, in diversi punti usa l'epiteto "portatore di sandali", che è un termine volgare darkoveriano per definire gli omosessuali, contro Geremy Hastur.
    Non è chiaro se l'Hastur sia gay o meno (ha una moglie) ma in più parti del testo i personaggi lo danno come dato acquisito.
    Bard, che si raffigura quindi come uno dei personaggi omofobi del fantasy, nasconde comunque un passato di esplorazioni maschili.
    Lo ricorda, a p. 90, proprio la vittima di omofobia Geremy Hastur: "avevano dormito molte volte sotto una tenda come quella, negli anni passati, e sorrise al ricordo dei loro giochi e delle esplorazioni sessuali infantili".

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    La presentazione di Varzy, che tornerà molto più avanti, cn l'arrivo di Marguerida Alton, secoli e secoli dopo, sul suolo di Darkover

    ha scritto il