Il segno dei quattro

Voto medio di 2533
| 175 contributi totali di cui 155 recensioni , 17 citazioni , 0 immagini , 3 note , 0 video
Secondo romanzo della serie che Arthur Conan Doyle incentrò sul personaggio di Sherlock Holmes, Il segno dei quattro, scritto nel 1890, costituisce un'autentica pietra miliare della letteratura poliziesca. In questo libro l'eccentrico investigatore a ...Continua
Fabrizio L.
Ha scritto il 04/01/18

Un giallo abbastanza avvincente, forse tirato un po' per le lunghe, soprattutto l'ultimo capitolo, esageratamente minuzioso nella ricostruzione della vicenda del colpevole.
Ma è sempre piacevole leggere un giallo di Holmes.

David B.
Ha scritto il 11/08/17
Doyle ritorna con il secondo romanzo su S.Holmes e lo fa nuovamente fuori dallo schematismo del giallo deduttivo che paradossalmente concorrerà a tramandare: il cuore del libro è infatti una sequenza d'azione adrenalinica e per capire poi il motivo d...Continua
Lorenzo D'Arcaria
Ha scritto il 29/04/17
Una notte di dolore
Stanotte sono stato male (mangiato e bevuto troppo). Il gran mal di testa non mi faceva dormire e non riuscivo né a leggere né a guardare schermi. Così mi è venuta l'idea di ascoltare un audiolibro e ho scelto Il segno dei quattro, da anni presente n...Continua
  • 1 mi piace
  • 2 commenti
Bernie Gunther
Ha scritto il 18/01/17
Il segno dei quattro

Secondo romanzo di Conan Doyle con protagonisti Sherlock Holmes e il dottor Watson. Un romanzo ormai entrato a far parte dei classici della letteratura, che si rilegge sempre con piacere.

Musa di nessuno.
Ha scritto il 05/12/16

http://papersrain.blogspot.it/2016/12/oggi-vi-racconto-il-segno-dei-quattro.html


Paige91
Ha scritto il Dec 08, 2015, 16:42
Quante volte le ho detto che, dopo avere eliminato l'impossibile, ciò che rimane, per quanto improbabile, è per forza la verità?
Doppi Sensi
Ha scritto il Aug 31, 2014, 13:01
Non posso vivere se non faccio lavorare il cervello. Quale altro scopo c'è nella vita? Ha mai veduto un mondo così grigio, deprimente, inutile? Guardi come la nebbia giallastra turbina nella strada e si sposta lentamente attraverso le case di un brun...Continua
Pag. 14
Raflesia
Ha scritto il Dec 16, 2011, 11:51
“Sollevò il fanale con mano così tremante che la luce danzava tutt’intorno a noi. La signorina Morstan mi afferrò il polso, il cuore in tumulto. Usciva nella notte dalla grande casa buia il più doloroso e malinconico dei suoni: il singhiozzo di una d...Continua
Pag. 47
Raflesia
Ha scritto il Dec 16, 2011, 11:51
“Mi dica, dottore, a cosa serve avere determinate facoltà se non c’è modo di impiegarle? Il delitto è banale, la vita è banale, e soltanto le qualità banali hanno ormai una funzione sulla terra".
Pag. 21
MANILA
Ha scritto il Dec 27, 2010, 00:01
-Io ci guadagno una moglie, Jones il merito di aver risolto la faccenda -e a lei cosa rimane? - A me? Mi rimane sempre il flacone della cocaina.
Pag. 136
  • 1 commento

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Biblioteche...
Ha scritto il Jul 13, 2016, 15:47
823.8 DOY 9831 Letteratura Inglese
Biblioteca...
Ha scritto il Jan 26, 2016, 11:51
Collocazione: MIST 29 (2 copie)
Absit
Ha scritto il Aug 31, 2015, 13:18
n. 384 - 1° ediz. Gli Oscar marzo 1972 - L8 - Ottimo.
Pag. 1

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi