Il segreto del Grace College

Di

Editore: Nord

3.1
(238)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 304 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8842917141 | Isbn-13: 9788842917144 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Roberta Zuppet

Disponibile anche come: Altri

Genere: Mistero & Gialli , Fantascienza & Fantasy , Adolescenti

Ti piace Il segreto del Grace College?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Se stai leggendo questa lettera, allora vuoi dire che siamo riusciti a farla uscire di nascosto dal Grace College. Doveva essere un luogo sicuro, ma si è rivelato l'esatto contrario. Io e mio fratello Robert siamo bloccati in questo posto dimenticato da Dio, da qualche parte nell’entroterra canadese. Purtroppo non posso indicarti l'esatta posizione dell'università. L'ho cercata pure su Google Earth, ma è come se qualcuno l'avesse cancellata dalla faccia della Terra. Ti prego, aiutaci, siamo in grave pericolo...
Ordina per
  • 2

    In realtà sono 2 stelle e mezzo!!

    http://labibliotecadieliza.blogspot.it/2013/10/il-segreto-del-grace-college-di.html

    Il segreto del Grace College era da un po' che vegetava nella mia libreria in attesa di essere letto. L'avevo compra ...continua

    http://labibliotecadieliza.blogspot.it/2013/10/il-segreto-del-grace-college-di.html

    Il segreto del Grace College era da un po' che vegetava nella mia libreria in attesa di essere letto. L'avevo comprato soprattutto per la copertina che mi era piaciuta subito.
    L'inizio era molto promettente. Julia e suo fratello Robert giungono dopo un lungo viaggio nello sperdutissimo Grace College, un college isolato in una valle delle Montagne Rocciose; ma non sono semplici studenti, sono in fuga. Il Grace è però un luogo strano e misterioso, pericoloso addirittura, tanto che durante un festa una ragazza scompare misteriosamente per poi essere trovata morta. Julia ha paura che il suo segreto possa essere scoperto e che la scomparsa della ragazza possa mettere in pericolo lei e suo fratello.
    C'era un po' di tutto, mistero, un college isolato e maledetto, un segreto., ma...Ma non mi ha preso, o meglio non del tutto. La storia mi ha incuriosita e l'alone di mistero sia intorno all'omicidio sia intorno a Julia e Robert mi ha portata a procedere anche velocemente nella lettura, ma alla fine sono rimasta delusa! L'omicida era abbastanza scontato, non ho trovato tutta questa difficoltà nel capire che era...ehhh no no, niente spoilers! Però, insomma, già dall'entrata in scena di questo personaggio qualcosa non mi quadrava...diciamo che ero indecisa tra due, ma alcuni particolari nelle pagine iniziali mi hanno fatto sospettare che avrebbe avuto un ruolo poco felice. Quindi il mistero dell'omicidio l'ho trovato poco allettante all'inizio e molto scontato alla fine.
    Passiamo al segreto di Julia e Robert...Mi immaginavo qualcosa da rimanere a bocca aperta, soprattutto perchè l'autrice porta avanti questa storia con molta suspence, da qualche indizio qua e là, ma è molto avara di particolari e questo effettivamente ti incuriosisce. Poi però ti rivela tutto in 10 righe e scopri che questo segreto non è un granchè, anzi, mi ha ricordato diversi telefilm di qualche anno fa. Non ho trovato niente di veramente stupefacente.
    La parte che in generale mi ha più incuriosita e che ho apprezzato di più è l'atmosfera di mistero che l'autrice ha saputo creare, incrociando l'omicidio, il segreto di Julia e il segreto che si nasconde dietro al College che quasi vive di vita propria: in diversi momenti questi tre filoni "misteriosi" si incrociano diventando un unico grande mistero, come se dietro a tutto ci fosse una sola mente, per poi dividersi e diventare tre blocchi separati. E' una struttura molto particolare che mi è piaciuta perchè tiene il lettore sulla corda.
    I personaggi non mi sono piaciuti. Sono tanti, è vero, però vengono poco delineati, non conosciamo molto di loro, alcuni addirittura appaiono e scompaiono come delle lucette ad intermittenza ma non lasciano molto al lettore. Di Julia molto spesso non ho capito le azioni o le reazioni, e sinceramente non mi sta affatto simpatica. Robert è forse quello che ho apprezzato di più, anche se tutta la parte delle visioni non è affatto spiegata o almeno resa in modo attrattivo. Chris poi proprio non l'ho capito...Il fatto che questo sia solo il primo libro di una serie influisce sicuramente sulla conoscenza dei personaggi, però li ho trovati proprio distanti e io stessa nei loro confronti mi sono sentita piuttosto fredda e lontana.
    In definitiva sono rimasta molto delusa da questo libro. E', alla fine, un bel giallo, ma niente di più! Con tutti gli elementi che presenta poteva dare molto di più!

    ha scritto il 

  • 2

    Inizia presentandoci Julia e Robert e, fin qui, è anche abbastanza noioso. Infatti, per creare un'aria misteriosa intorno a protagonista e fratello, i riferimenti al loro passato vengono lasciati vagh ...continua

    Inizia presentandoci Julia e Robert e, fin qui, è anche abbastanza noioso. Infatti, per creare un'aria misteriosa intorno a protagonista e fratello, i riferimenti al loro passato vengono lasciati vaghi in modo fin troppo artificioso (ricordiamoci che il POV è quello di Julia, e lei in teoria non avrebbe bisogno di mantenere segreti con se stessa), impedendo al lettore di delineare meglio la loro psicologia.

    Una volta superate le prime pagine, però, è intervenuta l'ambientazione a far recuperare punti alla storia, forse perchè ben diversa da quella (spesso metropolitana e ben più "concreta") dei soliti thriller che ho letto. Il Grace College infatti è un luogo quasi spettrale, lontano dal resto del mondo, e tanto cupo e misterioso da gettare una possibile luce sovrannaturale su personaggi e avvenimenti al suo interno.
    L'atmosfera misteriosa quindi c'è, e diventa più forte con il presunto suicidio della ragazza misteriosa e la successiva scomparsa di Angela. Ben presto Julia e i lettori scoprono infatti che al Grace lei e il fratello Robert non sembrano essere gli unici a nascondere un grosso segreto e che nessuno è al di sopra di ogni sospetto.

    Quali sono, quindi, i punti deboli?

    Intanto i personaggi.
    Al di là di una mia personale antipatia per la protagonista Julia (che ho trovato scialba, insofferente verso il povero fratello e spesso insopportabilmente paranoica verso tutto e tutti), devo dire che gli altri personaggi non hanno decisamente lasciato il segno. Inizialmente ci vengono presentati in maniera abbastanza promettente, sembra che ognuno di loro possa avere il suo spazio e la sua personalità, e poi... poi tutto si perde in un bicchiere d'acqua, la loro potenzialità viene sprecata e loro si dissolvono nel nulla. Un esempio è la storia d'amore che nasce tra Julia e Chris: l'atteggiamento di lui, a volte attento e quasi amichevolte, a volte scostante e cupo, sembra nascondere qualcosa e promettere tanto, ma alla fine abbiamo solo una relazione smorta che nasce dal nulla, senza che qualcuno possa mai dire "Ecco, è per questo che Chris si comportava così!".
    La stessa cosa succede con gli altri misteri ed avvenimenti del del libro. Tutti sembravano avere segreti che tengono il lettore col fiato sospeso, tutti nascondono qualcosa, ma alla fine non si cava un ragno dal buco, non si scopre nulla di nulla. In realtà non accade praticamente niente fino all'ultima decina di pagine, tutto il resto del romanzo é formato solamente da sospetti e sensazioni della protagonista.

    Alla fine le uniche vere scoperte riguardano la morte di Angela e il passato di Julia e Robert, ma anche qui la soluzione avviene in una decina di pagine, quasi la scrittrice avesse finito i fogli bianchi per continuare a scrivere e avesse fretta di chiudere la questione. Sensazioni finale: delusione e fastidio. Un po' per il poco che si è scoperto, un po' per la fretta con cui lo abbiamo fatto. L'unica spiegazione che posso darmi in proposito è che la scrittrice voglia svelare il resto nel secondo volume, ma questo non giustifica un romanzo che, così com'è, dà al lettore un finale affrettato e insoddisfacente.

    Voto finale: due stelline.
    Nonostante i tanti difetti, infatti, il libro non è poi disastroso abbastanza da meritare una stellina sola, vista l'atmosfera che ho trovato ben resa e la capacità non da poco di tenere con il fiato sospeso. Peccato soltanto per le promesse disattese.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    non male!

    non è male, per essere un libretto ti tiene li...peccato per il finale: secondo me, l'autrice ha creato inizialmente, un mucchio di ottimo materiale su cui avrebbe potuto farci molto, ma moooolto di p ...continua

    non è male, per essere un libretto ti tiene li...peccato per il finale: secondo me, l'autrice ha creato inizialmente, un mucchio di ottimo materiale su cui avrebbe potuto farci molto, ma moooolto di più, invece sembra che a un certo punto abbia avuto fretta di concludere!
    Lasciando indietro tutta quella roba...

    ha scritto il 

  • 3

    Lettura iniziata e poi sospesa brevemente per dare la precedenza ad un altro libro. Già da questo si può capire che "Il segreto del Grace College", di Krystyna Kuhn, non è riuscito a coinvolgermi e ad ...continua

    Lettura iniziata e poi sospesa brevemente per dare la precedenza ad un altro libro. Già da questo si può capire che "Il segreto del Grace College", di Krystyna Kuhn, non è riuscito a coinvolgermi e ad appassionarmi, come invece avrebbe dovuto fare.
    Chi mi segue già da un po' infatti sa che odio leggere più di un libro alla volta.
    Per me una storia si inizia e si finisce, punto.
    Non mi piace per niente intrecciare trame, personaggi e avventure che appartengono a libri differenti, perchè così facendo non riuscirei a lasciarmi coinvolgere pienamente.
    Quindi, devo ammettere che questo romanzo inizialmente mi ha lasciata non poco perplessa.

    Le prime pagine sono noiose e non invogliano il lettore a proseguire nella lettura. L'autrice ci presenta Julia e Robert, due ragazzi che stanno per iniziare la loro nuova vita da studenti del Grace College, un liceo esclusivo disperso fra le montagne. Qui saranno testimoni di un suicidio: insieme ad altri ragazzi, durante il party di benvenuto, vedranno una ragazza buttarsi da una scogliera a picco sul lago. Il giorno seguente scopriranno che la disabile Angela Finder è scoparsa.
    Inizieranno così le "indagini" della protagonista, che vuole ad ogni costo far luce sulla faccenda.

    Tra la protagonista ed uno degli studenti del Grace, Chris, nascerà una storia d'amore... decisamente poco appassionante! Di Chris ci viene detto veramente poco, dato che Julia si limita a ripetere continuamente che è un ragazzo lunatico e misterioso.
    la loro storia nasce da un giorno all'altro, senza episodi o eventi significativi.

    Credo di essere rimasta piuttosto delusa da questo romanzo perchè mi aspettavo decisamente di più.
    Forse leggerò il sequel per vedere se l'autrice ci ha riservato qualcosa di maggiormente interessante.

    ha scritto il 

  • 1

    Che cavolata!

    È quello che ho pensato dalla prima pagina del libro! Un clichè dietro l'altro, nessuna novità, stesse cose trite e ritrite, personaggi con la stessa personalità di cetriolo e lo spessore di un foglio ...continua

    È quello che ho pensato dalla prima pagina del libro! Un clichè dietro l'altro, nessuna novità, stesse cose trite e ritrite, personaggi con la stessa personalità di cetriolo e lo spessore di un foglio di carta! Alcuni, talmente insopportabili da far venire voglia di farli fuori!
    Il romanzo si compone di circa 290 pagine, di cui le prime 100 sono di una noia mortale, le 50 centrali sono anche passabili ma per le rimanenti 140 si ripiomba nel baratro dell'insofferenza totale!
    Sicuramente non continueró la lettura della saga, di questa perla è la prima puntata ...

    ha scritto il 

  • 4

    Raccoglie tutti gli elementi che preferisco in un thriller: spazio chiuso (ovvero college in mezzo al nulla), personaggi ambigui con segreti inquietanti, suspance. DA LEGGERE

    ha scritto il