Il segreto del bosco vecchio

Di

Editore: Oscar Mondadori

3.9
(1733)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 192 | Formato: Tascabile economico | In altre lingue: (altre lingue) Tedesco , Spagnolo

Isbn-10: 8804598948 | Isbn-13: 9788804598947 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Altri , Paperback , CD audio

Genere: Bambini , Narrativa & Letteratura , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Il segreto del bosco vecchio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 3

    Il segreto del Bosco Vecchio era presente quest’anno nella lista di libri consigliati per le vacanze estive tra la prima e la seconda media - …ops, scusate, tra il primo e il secondo anno di “scuola s ...continua

    Il segreto del Bosco Vecchio era presente quest’anno nella lista di libri consigliati per le vacanze estive tra la prima e la seconda media - …ops, scusate, tra il primo e il secondo anno di “scuola secondaria di primo grado” – e, nonostante l’età, per soddisfare la fame di libri, lo divoro in un paio di sere. 11 – 12 anni è l’età giusta per immergersi in questo breve romanzo a metà tra il reale e il fantastico, dove i personaggi sono esseri umani, animali ed elementi naturali, che tra loro comunicano e si influenzano vicendevolmente. Non è proprio una fiaba, perché scritto in uno stile quasi giornalistico, e neppure trasgressivo, perché a suo tempo doveva convincere la censura fascista. Ci sono l’ex colonnello Sebastiano Procolo che ha ricevuto in eredità il Bosco Vecchio e lo vuole far fruttare, suo nipote Benvenuto a cui resta l’altra parte dei terreni del defunto (quella più produttiva) e deve risolvere una serie di problemi di salute, i “geni”, entità fantastiche che custodiscono il Bosco e con lui vivono in simbiosi, il vento Matteo che vuole dimostrare la sua forza. Tutti comunicano con tutti. Sebastiano, per avarizia ed egoismo, trascina se stesso nei peggiori pensieri per poi riscoprire il contatto con la natura, l’affetto per il nipote e la redenzione finale; Sebastiano lascia l’infanzia per affrontare il mondo degli adulti; i “geni” devono difendere il Bosco dai propositi distruttivi del colonnello che raggiunge un accordo con il vento Matteo, già occupato ad accettare l’avanzata di una lenta ma inesorabile debolezza. In questo confluire di interessi si intravede un’unica possibilità di sopravvivenza: il rispetto reciproco nella convivenza tra esseri umani e tra uomo e natura.

    ha scritto il 

  • 5

    80 anni sono trascorsi dalla pubblicazione di questo libro, non c'è più la guerra in Etiopia, non ci sono più Mussolini ed Hitler...ma il tema della salvaguardia della propria libertà intellettuale e ...continua

    80 anni sono trascorsi dalla pubblicazione di questo libro, non c'è più la guerra in Etiopia, non ci sono più Mussolini ed Hitler...ma il tema della salvaguardia della propria libertà intellettuale e della difesa delle proprie idee, anche se fuori dal coro, è più che mai attuale...
    Così, ora, come allora, se non si vuole perdere il contatto con i valori veri e profondi della vita, è fondamentale conservare uno sguardo innocente e uno spirito puro...come i bambini...
    ...ovunque ci troveremo, potremo sentire la voce degli alberi, degli uccelli e degli animali...potremo ascoltare la voce...e anche il silenzio del vento...magari mentre riposa fra le maglie della rete di un peschereccio o cullato dal dolce rollio di un trabaccolo ormeggiato in porto...
    Il "Bosco Vecchio" può essere ogni luogo...lo vedi? Lo senti?

    ha scritto il 

  • 3

    Un libro veramente molto bello, fa sognare, immergere e immedesimare in questo mondo di creature magiche e sagge. L'unica pecca è che il ritmo del libro è spesso molto lento, e la trama è interessante ...continua

    Un libro veramente molto bello, fa sognare, immergere e immedesimare in questo mondo di creature magiche e sagge. L'unica pecca è che il ritmo del libro è spesso molto lento, e la trama è interessante ma non eccezionale.

    ha scritto il 

  • 5

    Quando un romanzo che a distanza di anni, ti rimane impresso nella mente e non lo dimentichi...ecco un grande romanzo. "Il segreto del Bosco Vecchio" è stato per me (e per i miei figli), un meravigl ...continua

    Quando un romanzo che a distanza di anni, ti rimane impresso nella mente e non lo dimentichi...ecco un grande romanzo. "Il segreto del Bosco Vecchio" è stato per me (e per i miei figli), un meraviglioso dono e lo rimarrà sempre... Il respiro dell'essenza della vita trasportato dal vento, l'incantesimo della Natura che nulla potrà mai dissolvere.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per