Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il senso del dolore

L'inverno del commissario Ricciardi

By Maurizio de Giovanni

(407)

| Paperback | 9788860442376

Like Il senso del dolore ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Napoli, 1931. Marzo sta per finire, ma della primavera ancora nessuna traccia. La città è scossa dal vento gelido e da una notizia: il grande tenore Arnaldo Vezzi – voce sublime, artista di fama mondiale, amico del Duce – viene trovato cadavere nel s Continue

Napoli, 1931. Marzo sta per finire, ma della primavera ancora nessuna traccia. La città è scossa dal vento gelido e da una notizia: il grande tenore Arnaldo Vezzi – voce sublime, artista di fama mondiale, amico del Duce – viene trovato cadavere nel suo camerino al Real Teatro di San Carlo prima della rappresentazione di Pagliacci. La gola squarciata da un frammento acuminato dello specchio andato in pezzi.
A risolvere il caso è chiamato il commissario Luigi Alfredo Ricciardi, in forza alla Squadra Mobile della Regia Questura di Napoli. Investigatore anomalo, mal sopportato dai superiori per la sua insofferenza agli ordini ed evitato dai sottoposti per il carattere introverso, Ricciardi coltiva nell’animo tormentato un segreto inconfessabile: fin da bambino vede i morti nel loro ultimo attimo di vita e ne sente il dolore del distacco.
Cominciano con l’inverno le stagioni di Ricciardi: il cammino al confine tra due mondi di un uomo condannato a guardare e amare da una finestra, interprete del disagio di un luogo sospeso tra luce e ombra.

332 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    L'ambientazione e il personaggio del commissario mi sono sembrate intriganti, anche la vicenda all'inizio prometteva bene, ma poi che delusione!

    Is this helpful?

    Patrizia Sacco said on Sep 11, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Davvero deludente questo mio primo incontro col commissario Ricciardi.
    Di questo giallino stinto non mi è piaciuto nulla: tutte le caratteristiche della personalità del commissario non erano per nulla essenziali alla storia e a trovare l'assassino sa ...(continue)

    Davvero deludente questo mio primo incontro col commissario Ricciardi.
    Di questo giallino stinto non mi è piaciuto nulla: tutte le caratteristiche della personalità del commissario non erano per nulla essenziali alla storia e a trovare l'assassino sarebbe stato capace anche il mio gatto.
    L'ambientazione anni'30 io quasi non l'ho avvertita, a parte qualche battuta sul regime dello stesso commissario (che probabilmente gli sarebbe costata cara all'epoca)non porta nulla alla vicenda. Nemmeno la cornice napoletana apporta nulla.
    Insomma una vicenda a cui si possono cambiare date, luoghi, nomi e sempre sciapa resta.

    Is this helpful?

    Carolindia (Una promessa della recensione libraria stroncata da Anobii!) said on Sep 7, 2014 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Un giallo senza infamia e senza lodo: la storia scorre, niente di nuovo, colpi di scena prevedibili, ambientazione particolare ma non caratteristica (indagine ambientata nel Ventennio fascista), insomma mi ha lasciato freddino.
    Non è brutto, ma non ...(continue)

    Un giallo senza infamia e senza lodo: la storia scorre, niente di nuovo, colpi di scena prevedibili, ambientazione particolare ma non caratteristica (indagine ambientata nel Ventennio fascista), insomma mi ha lasciato freddino.
    Non è brutto, ma non mi ha fatto nemmeno venire voglia di leggere altro.

    Is this helpful?

    Stefano Napoli said on Aug 31, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il mio primo De Giovanni, il primo del Commissario Ricciardi. Scrittura che appassiona, gran lavoro sui personaggi, sui movimenti umani che reggono Napoli.

    Is this helpful?

    Luigi Mauriello said on Aug 24, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Bellissimo: il personaggio del commissario Ricciardi, così malinconico e tragico, per via della sua peculiare capacità di entrare in contatto con le anime di coloro sul cui delitto deve indagare, è magnetico e l'ambientazione nella città di Napoli du ...(continue)

    Bellissimo: il personaggio del commissario Ricciardi, così malinconico e tragico, per via della sua peculiare capacità di entrare in contatto con le anime di coloro sul cui delitto deve indagare, è magnetico e l'ambientazione nella città di Napoli durante il regime fascista è molto interessante. In questo libro viene inoltre spiegata l'origine del commissario stesso, con precise note informative sulla sua famiglia e viene introdotto un personaggio, la Sig.ra Livia, che poi si ritroverà in altri gialli successivi sempre con Ricciardi.

    Is this helpful?

    Smilla said on Aug 23, 2014 | Add your feedback

  • 26 people find this helpful

    I WILL HAVE VENGEANCE

    Non sapevo che Maurizio De Giovanni fosse una star: ho visto gente riconoscerlo e fermarlo per strada, e alla presentazione dell’altra sera hanno dovuto aggiungere sedie, la folla era stipata, e piena di gente di cinema e dell’editoria.

    Avendo letto ...(continue)

    Non sapevo che Maurizio De Giovanni fosse una star: ho visto gente riconoscerlo e fermarlo per strada, e alla presentazione dell’altra sera hanno dovuto aggiungere sedie, la folla era stipata, e piena di gente di cinema e dell’editoria.

    Avendo letto solo una sua cosa piuttosto brutta, ma con niente a che fare con quelle che lo hanno reso famoso, ho sentito il bisogno di saperne di più. E così ho iniziato dal primo della serie Ricciardi.

    Che dire? Che pur essendo la prima volta, mi è sembrato d'averlo già letto: per quanto un ‘genere’, sia letterario che cinematografico che…, presuma regole, queste pagine mi sono sembrate più cliché di altre.
    Ok, si sa, l’eroe deve essere sempre di statura superiore, rappresentare quello che si vorrebbe e non quello che è: ma tra occhi verdi, solitudine, carattere di ferro, intuito, questo Ricciardi ha del superuomo.
    E l’affezione del suo brigadiere è più che scontata.
    Qualcuno apprezzerà questa Napoli invernale immersa nei grigi del ventennio fascista, io meno.
    Immagino che piaccia la scrittura acchittata d’orpelli, a me non tanto.
    Che il capo del commissario sia il solito rompiscatole iracondo attento solo alla carriera… beh, è un altro fra millanta.
    Ecc.

    Mi è piaciuto il Fatto, cioè il senso del dolore. Questo sì, ha un sapore diverso, nuovo: e nelle descrizioni delle immagini che Ricciardi vede dove gli altri non vedono nulla, trovo che De Giovanni dia il meglio di sé

    Is this helpful?

    orsodimondo said on Jul 25, 2014 | 3 feedbacks

Book Details

  • Rating:
    (407)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Paperback 247 Pages
  • ISBN-10: 8860442370
  • ISBN-13: 9788860442376
  • Publisher: Fandango (Fandango Tascabili, 25)
  • Publish date: 2011-01-01
  • Also available as: Softcover , eBook
  • In other languages: other languages Deutsche Bücher
Improve_data of this book