Un uomo maniacalmente geloso della sua amante la uccide, quindi ne divora il cadavere e si autodenuncia: a un livello superficiale, Il serpente di Malerba lo si potrebbe riassumere così. Ma ben altra è la natura profonda, l'assoluta originalità del r ...Continua
LoSpaziale
Ha scritto il 14/06/16
Romanzo in cui centrale è la figura monolitica del protagonista, totalmente focalizzato sui suoi pensieri e le sue impressioni. La particolarità però di questo narratore è che, come si scoprirà presto nella lettura, è totalmente inaffidabile. In quel...Continua
  • 1 mi piace
Bomba
Ha scritto il 30/03/16

Intelligente.

A.
Ha scritto il 03/03/16
Pagina 162
Però se parlare è difficile, scrivere è ultradifficile. Non si sa mai da dove incominciare, e dove finire. In realtà non si dovrebbe né incominciare né finire perché le cose che succedono non succedono con un principio e una fine, si diramano in tutt...Continua
  • 3 mi piace
Mater_Apicellae
Ha scritto il 03/06/15
SPOILER ALERT
La frantumazione del narratore
Romanzo molto complesso, in cui la metanarrazione via via assorbe tutta la pagina, fino a distruggere ogni struttura narrativa, lasciando il lettore senza punti di riferimento, alla mercè della realtà del delirio e della follia del reale. Malerba sa...Continua
  • 2 mi piace
Andrea
Ha scritto il 10/04/15
Un uomo - il narratore - geloso della sua amante la uccide, ne divora il cadavere e si autodenuncia, però presto si scopre che il narratore è un bugiardo e in un gioco continuo di realtà e finzione, nulla appare certo se non l'incerto. Grande mastria...Continua

Emanuela Fortunato
Ha scritto il Sep 05, 2016, 19:00
"Se la parola che arriva prende il volo, la parola successiva non può concatenarsi alla precedente (che è volata via) e, se la finestra è aperta, vola via anche lei. Più di una volta avrai avuto occasione di vederla volteggiare sopra i tetti e le ter...Continua
Pag. 166
Ilaria
Ha scritto il Oct 03, 2013, 09:28
Correvo anch'io verso Ostia con la mia Seicento multipla, il mio accappatoio sul sedile, il costume e il flacone dell'ambra solare. Attento a non schiacciare i pedoni, mi dicevo arrivando a Ostia. Sbucavano fuori nudi come vermi, scalzi, abbronzati,...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi