Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il signore dei vampiri

I diari della famiglia Dracula vol.3

Di

Editore: Newton & Compton

3.8
(164)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 336 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: 8854114316 | Isbn-13: 9788854114319 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina rigida

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Il signore dei vampiri?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
In seguito alla morte del padre Arkady, del fratellastro Stefan e del suo stesso figlioletto per mano di Vlad Tsepesh – meglio conosciuto come Dracula –, Abraham Van Helsing attraversa tutta l’Europa con il solo scopo di uccidere Morti Viventi. Ogni Vampiro ucciso infonde in Bram nuove energie, mentre Vlad si indebolisce sempre più. Tanto che Bram comincia a sperare di poterlo presto distruggere, ponendo fine, così, all’atroce patto di sangue che da secoli riduce in schiavitù la famiglia Tsepesh. Ma un Vampiro ancora più potente accorrerà in aiuto di Vlad: l’astuta contessa Elisabeth di Bathory, mentre un’entità antica e misteriosa, il temibile Oscuro Signore, attende in silenzio la resa dei conti. Per non soccombere e per salvare non solo la propria famiglia ma anche tutta l’umanità, Bram dovrà ancora una volta lasciarsi condurre nel mondo delle tenebre e lottare per non perdere la propria anima. In questo libro conclusivo dell’acclamatissima trilogia I diari della famiglia Dracula, iniziata con Il patto con il Vampiro e proseguita con I figli del Vampiro, Jeanne Kalogridis fonde brillantemente la sua avvincente storia della famiglia Tsepesh con quella narrata nel Dracula di Bram Stoker, rivelando i retroscena del grande classico e consegnandoci un romanzo imperdibile, sensuale e appassionante.
Ordina per
  • 4

    Bellissima trilogia!

    Se vi piacciono nuovi spunti su Dracula, questi tre libri sono davvero ben fatti, anche le parti più cruente ti affascinano e disgustano contemporaneamente. Lo preferisco anche a quello originale!!!

    ha scritto il 

  • 5

    Riuscire a "completare" ed arricchire un romanzo come "Dracula" non credo sia molto facile, soprattutto se a farlo è un altro scrittore a distanza di un secolo dalla pubblicazione del capolavoro di Stoker.


    La Kalogridis è riuscita pienamente nell'intento, senza mai cadere nel cattivo gusto ...continua

    Riuscire a "completare" ed arricchire un romanzo come "Dracula" non credo sia molto facile, soprattutto se a farlo è un altro scrittore a distanza di un secolo dalla pubblicazione del capolavoro di Stoker.

    La Kalogridis è riuscita pienamente nell'intento, senza mai cadere nel cattivo gusto o nello scialbo e scontato. Ha creato una seconda trama che circonda la storia originale ed in questo terzo volume si consuma la grandezza di questa trilogia riuscendo ad affiancare due storie simili ma diverse tra loro e creando una giustificazione che regge il tutto.

    Insomma è un libro che consiglierei vivamente ma...dopo aver letto "Dracula". Pieno voto.

    ha scritto il 

  • 2

    Difficile da commentare quest'episodio conclusivo, fra le tante cose che vorrei scrivere la più prepotente è "poco credibile".
    La storia si intreccia con l'originale da cui trae ispirazione ma non riesce mai ad essere convincente.
    Le soluzioni scelte dall'autrice per dare spiegazioni là dove Bram ...continua

    Difficile da commentare quest'episodio conclusivo, fra le tante cose che vorrei scrivere la più prepotente è "poco credibile". La storia si intreccia con l'originale da cui trae ispirazione ma non riesce mai ad essere convincente. Le soluzioni scelte dall'autrice per dare spiegazioni là dove Bram Stoker è stato poco approfondito risultano sempre quanto mai improbabili. I primi due erano stati davvero avvincenti e la loro lettura ne dava appagamento.... tutto l'opposto di quel che capita invece con l'epilogo di questo triolgia! Un progetto forse tropo ambizioso quello che la Kalogridis si era proposta con questo 3° volume: peccato!

    ha scritto il 

  • 2

    E finalmente ho finito la saga.<br />Volevo prendermi del tempo prima di commentare ma forse è meglio farlo a caldo.<br />Che dire... Non mi è piaciuto molto,anche perchè rispetto ai primi due è troppo riduttivo.<br />E' stato dato troppo spazio a Van Helsing e a John.<br /&g ...continua

    E finalmente ho finito la saga.<br />Volevo prendermi del tempo prima di commentare ma forse è meglio farlo a caldo.<br />Che dire... Non mi è piaciuto molto,anche perchè rispetto ai primi due è troppo riduttivo.<br />E' stato dato troppo spazio a Van Helsing e a John.<br />Non mi viene detto nulla su Elisabeth o Vlad.<br />Cosa che speravo visto l'inizio e il prologo. Manca quella continuità che nei primi due c'era.<br />Le pagine divengono frammentarie e sopratutto questo volume mi sa tanto di Fan Fiction su Dracula di Stoker.<br />Stendo un velo pietossissimo sulla morte di Vlad, cosi meravigliosa nel libro di Stoker...cosi a cavolo nel libro della Kolagridis.<br />E' il vampiro per eccellenza,cavolo non me lo far morire cosi! Sopratutto se per due libri è sopravvissuto alle cose peggiori.<br />Poi senti fortemente la mancanza di tutto ciò che lega Vlad a Mina... Vlad qui sembra solo un sanguinario folle...un despota.<br />Che diamine, non riesco a vederla cosi male questa figura proprio no.<br />Van Helsing diventa quasi banale in questo terzo libro,l'unica che ha tenuto alto il mio interesse è stata Zsuzanna...senza di lei l'avrei già abbandonato.<br />L'ultimo capitolo però merita, l'epilogo della storia è interessante.<br />Ma di sicuro l'intera saga non è quello che si dice...forse la colpa è mia che ne ho sentito parlare cosi bene da pensare che fosse un capolavoro quando in realtà non lo era affatto.<br />Troppe aspettative su un libro fanno male, finisci per deluderti.<br />Mi avevano persino detto che era sanguinario...oddio forse se li vedevo in un film sarei stata disgustata...ma letti non sembrano poi tanto macabri...<br />Insomma, questa saga rivela una Kalogridis ancora acerba,che stava cercando il suo stile. Stile che io ho amato in 'alla corte dei borgia' e che nei suoi libri che ho comprato dopo di questo non ho trovato. E la cosa mi dispiace.

    ha scritto il 

  • 3

    Leggermente inferiore agli altri due capitoli della trilogia ed un po' più noioso.Ha alcuni punti molti originali,nei quali vuole spiegare dei "buchi" presenti nella storia di Dracula e Van Helsing.E',secondo me,eccessivamente morboso nel tentativo di aggiungere un po' di piccante alla narrazione ...continua

    Leggermente inferiore agli altri due capitoli della trilogia ed un po' più noioso.Ha alcuni punti molti originali,nei quali vuole spiegare dei "buchi" presenti nella storia di Dracula e Van Helsing.E',secondo me,eccessivamente morboso nel tentativo di aggiungere un po' di piccante alla narrazione,risultando,però, semplicemente volgare.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    0

    Tutto è bene quel che finisce bene.
    E direi che più di così....
    Un pizzico di fortuna ed un'inattesa svolta per il capitolo finale di questa saga, in tre minuscoli volumi (peraltro a prezzo decisamente invitante) ottimamente infilabili in qualunque borsetta!

    ha scritto il