Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il signore di buona famiglia

L'umoristica epopea del borghese italiano

Di

Editore: A. Mondadori (Oscar 159)

4.4
(37)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 101 | Formato: Paperback

Isbn-10: A000036901 | Data di pubblicazione:  | Edizione 4

Disponibile anche come: Altri

Genere: Comics & Graphic Novels , Humor

Ti piace Il signore di buona famiglia?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il signore di buona famiglia, apparso nel 1934 e qui ristampato in edizione economica, è il primo dei 5 volumi che raccolgono i disegni di G.Novello.
L'arte straordinaria di questo umorista ha caratterizzato quasi mezzo secolo di vita italiana: tre generazioni, una guerra, i profondi mutamenti sociali ed economici che inevitabilmente seguono ai tragici sconvolgimenti dei conflitti mondiali.
Ordina per
  • 5

    Sessanta anni fa era il libro umoristico più divertente che io abbia letto.

    L'ho riletto 10 anni fa è l'ho trovato egualmente spassoso. Forse dipende dalla mia età ( 80 ), per cui rivedo situazioni che un tempo erano realisticamente comiche. Giovani, piace anche a voi? ...continua

    L'ho riletto 10 anni fa è l'ho trovato egualmente spassoso. Forse dipende dalla mia età ( 80 ), per cui rivedo situazioni che un tempo erano realisticamente comiche. Giovani, piace anche a voi?

    ha scritto il 

  • 5

    Classe e divertimento senza tempo...

    Novello è un italiano che ama gli italiani e, proprio per questo, li ritrae con classe impietosa e ne evidenzia i deliri di grandezza (piccolezza). Leggere le sue vignette pressochè ottuagenarie ci de ...continua

    Novello è un italiano che ama gli italiani e, proprio per questo, li ritrae con classe impietosa e ne evidenzia i deliri di grandezza (piccolezza). Leggere le sue vignette pressochè ottuagenarie ci delizia e ci conferma che proprio nulla è nuovo sotto il sole. Sì, insomma, il benessere, una crosticina di cultura e, subito sotto, l'impalcatura che sorregge la facciata... sotto, la casa è tutta storta, macerie che furono belle sono eternamente in fase di restauro. Però che classe! che decadenza eterna! che umanità avvilita eppure grandissima...

    ha scritto il 

  • 5

    ... Ma nemmeno la vita è comoda.

    Gli indimenticabili disegni con cui Giusppe Novello, pittore e disegnatore nato e vissuto a Codogno all'inizio del secolo scorso, racconta "l'umoristica epopea del borghese italiano", le sue giornate ...continua

    Gli indimenticabili disegni con cui Giusppe Novello, pittore e disegnatore nato e vissuto a Codogno all'inizio del secolo scorso, racconta "l'umoristica epopea del borghese italiano", le sue giornate scandite dagli obblighi familiari, dagli ospiti, dalle ricorrenze e dalle piccole e grandi ipocrisie: miserie della vita quotidiana "avvolte in un'ilarità che non è cinica, non è amara, non è ironica, è semplicemente ilarità, spontanea risata. Questo avviene appunto perché Novello non è mai un critico astioso, non è un eversore; di gioie fatte di nulla e di ridicoli dolori è fatta anche la sua, anche la nostra vita; ci sarà sempre per lui e per noi una ghiacciata di marene che c'illuda di poter passar bene le giornate vuote" (paolo monelli).
    Graffiante e divertente .... saranno cambiati i tempi... ma a me è sembrato attualissimo!

    ha scritto il 

  • 5

    Geniale. Nessuno che io conosca ha mai ritratto la vita del suo secolo come lui. E' un classico, una pietra miliare della satira di costume e dell'umorismo. Le sue vignette sono piccoli capolavori di ...continua

    Geniale. Nessuno che io conosca ha mai ritratto la vita del suo secolo come lui. E' un classico, una pietra miliare della satira di costume e dell'umorismo. Le sue vignette sono piccoli capolavori di grafica accompagnati da titoli e chiose esilaranti. Poetico e gentile. Scoperto per caso, colpo di fulmine a quindici anni.

    ha scritto il