Il simbolo perduto

Voto medio di 9902
| 141 contributi totali di cui 107 recensioni , 32 citazioni , 0 immagini , 2 note , 0 video
Robert Langdon, professore di simbologia ad Harvard, è in viaggio per Washington. È stato convocato dall’amico Peter Solomon, uomo potentissimo affiliato alla massoneria, per tenere una conferenza al Campidoglio. Ad attenderlo c’è però un ...Continua
Ha scritto il 02/09/17
Continuano le avventure di Langdon, professore di simbologia già conosciuto nelle opere precedenti dell'autore. Anche stavolta cercherà di scoprire segreti millenari immergendosi nel mondo massonico, districandosi tra simboli disseminati ovunque
Ha scritto il 17/08/17
SPOILER ALERT
Dan Brown ha la capacità di far appassionare il lettore a questioni storiche, religiose, sociali che prima si ignoravano totalmente. Per questo i suoi libri finiscono per catturare l'attenzione, nonostante si incentrino tutti sulla stessa trama, ...Continua
Ha scritto il 26/07/17
SPOILER ALERT
Alla lunga finisce l'incantesimo
Dan Brown mi aveva catturato diversi anni fa, col Codice e Angeli e Demoni. Recentemente, più per passatempo che per una vera e propria necessità, ho riprovato con Inferno e già qualcosa era cambiato in me. Con Il Simbolo Perduto ho avuto ...Continua
Ha scritto il 16/07/17
SPOILER ALERT
Toh, qualcosa di già visto
Un cattivone sociopatico e fanatico spirituale contro Robert Langdon... toh, qualcosa di già visto.Quello che manca è il ritmo e una trama che sembra un mosaico con diversi tasselli dispersi. Alla fine tutta la pantomima del cattivone si rivela ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 02/07/17
Non il più avvincente: il ritmo è troppo lento, spesso cade in inutili ripetizioni e i colpi di scena sono telefonati almeno cento pagine prima. Deludente

Ha scritto il Sep 22, 2017, 07:03
Le scoperte di ogni generazione vengono confutate dalla tecnologia di quella successiva. Così erano sempre andate le cose: più l'uomo imparava, più si rendeva conto di non sapere.
Pag. 70
Ha scritto il Jun 13, 2016, 13:47
incisa sul piedistallo: CIÒ CHE ABBIAMO FATTO SOLO PER NOI STESSI MUORE CON NOI. CIÒ CHE ABBIAMO FATTO PER GLI ALTRI E PER IL MONDO RESTA ED È IMMORTALE (Albert Pike)
Pag. 688
Ha scritto il Jun 11, 2016, 17:01
I nostri padri fondatori erano persone profondamente religiose, però erano deisti, uomini che credevano in dio, ma in modo antidogmatico e mentalmente aperto. L'unico ideale religioso che propugnavano era la libertà di religione. I padri fondatori ...Continua
Pag. 616
Ha scritto il Jun 01, 2016, 20:17
La conoscenza è potere, e la giusta conoscenza permette all'uomo di compiere gesta miracolose, quasi divine
Pag. 136
Ha scritto il Mar 02, 2016, 08:54
Aprite la mente: abbiamo tutti paura di ciò che non comprendiamo.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Jul 29, 2015, 16:03
Edizione del 2009, pagine 604, prezzo di copertina 21,00

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi