Il soccombente

Voto medio di 1514
| 297 contributi totali di cui 238 recensioni , 59 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
A un corso di Horowitz, a Salisburgo, si incontrano tre giovani pianisti. Due sono brillanti, promettenti. Ma il terzo è Glenn Gould: qualcuno che non brilla, non promettente, perché è. Una magistrale variazione romanzesca sul tema della grazia e del ...Continua
AdrianaT.
Ha scritto il 18/06/18
Genio e disperazione
Lui è lapidario, senza sconti a nessuno nei suoi giudizi, nichilista; ma sa di vero, di sincero. È impossibile non capire Bernhard. I suoi concetti sono talmente stra-sviscerati, che anche quando magari ti sei distratto un attimo ad ascoltare, ispira...Continua
Mariusghencea95
Ha scritto il 08/04/18

Non il suo migliore. Pensai.

JPM
Ha scritto il 20/03/18
passione e ossessione
Ero stato avvisato circa la difficoltà di entrare in sintonia con la scrittura di Bernhard però io sono, per certi aspetti, un masochista, devo 'toccare con mano' e scottarmi per credere che un tizzone scotta e con Il soccombente in effetti mi sono s...Continua
A.
Ha scritto il 03/01/18
Pagine 77 e 78
La cosiddetta grandezza è diventata alla fin fine a tal punto ridicola e meschina che non suscita in noi nient'altro che un senso di pena. A voler ben guardare, anche Shakespeare si riduce per noi a un essere ridicolo, così diceva, pensai. Da tempo g...Continua
La libreria del...
Ha scritto il 29/11/17

Soccombo, soccombo! Mi arrendo.


Giada Rossetton
Ha scritto il Jan 17, 2017, 17:44
Noi non possiamo sceglierci il nostro luogo di nascita,pensai. Tuttavia da questo luogo di nascita possiamo andarcene se esso rappresenta per noi una minaccia di oppressione, anche se andare via e scappare dal luogo in cui siamo nati ci toglie la vit...Continua
Pag. 143
Giada Rossetton
Ha scritto il Jan 17, 2017, 17:41
In verità sono molte le personeche proprio perchè profondamente immerse nella loro infelicità, in fondo sono felici
Pag. 117
Giada Rossetton
Ha scritto il Jan 17, 2017, 17:39
Wertheimer non era capace di vedere se stesso come un essere unico al mondo, mentre in effetti è così che ciascuno di noi può e deve concedersi di vedere se stesso se non vuole cadere in balia della disperazione
Pag. 105
Giada Rossetton
Ha scritto il Jan 17, 2017, 17:37
L'errore più grande che possiamo fare è credere che le cosiddette persone semplici siano in grado di salvarci
Pag. 63
Giada Rossetton
Ha scritto il Jan 17, 2017, 17:36
Noi crediamo di avere un amico, ma col tempo ci rendiamo conto che di amici non ne abbiamo perchè non abbiamo assolutamete nessuno, questa è la verità.
Pag. 57

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi