Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il sogno della camera rossa

Romanzo cinese del secolo XVIII

By Tsʼao Chan

(223)

| Paperback | 9788806133856

Like Il sogno della camera rossa ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

29 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 2 people find this helpful

    Bisogna essere appassionati del genere per apprezzarlo, bisogna essere alla ricerca dell'atmosfera di un mondo scoparso, con i suoi riti, i suoi ritmi , gli odori , i sapori, le scaramucce di una corte lussuosa che consuma le sue giornate chiusa in p ...(continue)

    Bisogna essere appassionati del genere per apprezzarlo, bisogna essere alla ricerca dell'atmosfera di un mondo scoparso, con i suoi riti, i suoi ritmi , gli odori , i sapori, le scaramucce di una corte lussuosa che consuma le sue giornate chiusa in palazzi e giardini lussuosamente arredati, dove si organizzano gare di poesia, di indovinelli, di ricamo. Le pratiche spirituali sono legate alla scansione del tempo, i festeggiamenti per la fine dell'anno, per i compleanni o i funerali, tutto secondo una complicata etichetta. La corte è supportata da un stuolo di servitori di varie classi ed ordini e non ci si può allontanare senza un adeguato seguito a tema di scandalo sociale.
    Volendolo avvicinare alla storia del " principe Splendente", manca raffinata ed eterea amore per la raffinatezza, per il non detto, per la natura. I protagonisti mangiano, bevono, litigano, si ammalano, passano i giorni a fare pettegolezzi e a languire nelle proprie stanze dorate.

    Is this helpful?

    Ferminadaza said on Sep 25, 2013 | Add your feedback

  • 5 people find this helpful

    4 stelline e ½

    Sebbene attualmente si tratti del più completo e fedele dei tentativi di traduzione occidentali, questa versione presenta, purtroppo, solo cinquanta degli ottanta capitoli originari del celebre romanzo cinese. E le conseguenze ...(continue)

    4 stelline e ½

    Sebbene attualmente si tratti del più completo e fedele dei tentativi di traduzione occidentali, questa versione presenta, purtroppo, solo cinquanta degli ottanta capitoli originari del celebre romanzo cinese. E le conseguenze di tale espunzione risultano evidenti anche al più ingenuo dei lettori: la narrazione manca di alcuni passaggi fondamentali in grado di collegare diversi episodi.
    Il romanzo presenta un puntuale ed affascinante affresco della società cinese dell'epoca (XVIII secolo), immersa in un significativo sincretismo religioso e divisa tra gli aspetti esteriori di una lussuosa vita di corte, regolata dai dettami della più rigida etichetta ed una più intima necessità di affrancamento dalla schiavitù dei bisogni materiali in favore di un percorso di esclusiva elevazione spirituale.
    La vicenda, gremita di elementi fantastici e sovrannaturali, offre molteplici livelli di lettura, prestandosi a diverse chiavi interpretative, tra le quali risulta particolarmente interessante quella psicoanalitica.
    Consigliato a chi ha già una certa dimestichezza con la letteratura classica orientale.


    Rilasciato da .•.•´*`•.•. LaFigliaDelPittore .•.•´*`•.•. con licenza CC Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia. http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/3.0/it/

    Is this helpful?

    .•.•´*`•.•. LaFigliaDelPittore .•.•´*`•.•. said on Sep 9, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    PIANETA CINA

    Grazie ai consigli di lettura di due vaggiatrici di Taiwan, ho conosciuto questa meraviglia scritta in Cina alla fine del settecento. Dei cosiddetti 4 classici è quello riconosciuto come il più importante e il più studiato in Cina, tanto da aver dato ...(continue)

    Grazie ai consigli di lettura di due vaggiatrici di Taiwan, ho conosciuto questa meraviglia scritta in Cina alla fine del settecento. Dei cosiddetti 4 classici è quello riconosciuto come il più importante e il più studiato in Cina, tanto da aver dato origine ad una branca di studi letterari accademici: la redologia.
    Io non l'avevo mai incontrato. Il testo cinese più vecchio che conoscevo era di Lu Xun, un intellettuale di sinistra dei primi del novecento, "curiosamente" sconosciuto alle amiche di Taiwan.
    Comunque secondo me non è una lettura facile per un occidentale e affrontarla dopo aver letto i "classici" occidentali è assolutamente consigliabile.

    Is this helpful?

    zio vania said on Mar 28, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    mi ha ricordato Siddharta; ambientato in cina..con la capacità di soffermarsi su singoli avvenimenti con una lentezza e una cura nella descrizione molto Zen, ma riuscendo a raccontare di una quantità infinita di personaggi. E' allo stesso tempo immen ...(continue)

    mi ha ricordato Siddharta; ambientato in cina..con la capacità di soffermarsi su singoli avvenimenti con una lentezza e una cura nella descrizione molto Zen, ma riuscendo a raccontare di una quantità infinita di personaggi. E' allo stesso tempo immensamente coplesso e assolutamente semplice

    Is this helpful?

    malina said on Apr 20, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Rilettura obbligata, dal momento che la prima volta avevo una gran confusione in testa con tutti quei nomi simili!! Perchè non li traducono? Stupendi i nomi dati agli ambienti del palazzo.

    Is this helpful?

    babaiola said on Aug 25, 2011 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    da un libro all'altro il commento

    A Nisargadatta fu chiesto:
    I.: Il vostro stato non è verificabile. Ciò che ne so, mi viene da voi. Da me, non vedo che un vecchio eccezionale.
    Nisargadatta Maharaj rispose:
    M.: II vecchio cospicuo, come dici, sei tu, non io! Io non sono mai nato. Com ...(continue)

    A Nisargadatta fu chiesto:
    I.: Il vostro stato non è verificabile. Ciò che ne so, mi viene da voi. Da me, non vedo che un vecchio eccezionale.
    Nisargadatta Maharaj rispose:
    M.: II vecchio cospicuo, come dici, sei tu, non io! Io non sono mai nato. Come posso invecchiare? Quello che sembro a te, esiste nella tua mente. Non mi riguarda.
    I.: Anche come sogno, siete insolito.
    M.: Un sogno che può ridestarti. Ne avrai la prova al risveglio.
    I.: Supponiamo che vi giunga la notizia che sono morto. Come reagireste?
    M.: Sarei molto felice che sei tornato a casa. Davvero contento di saperti fuori da quest'assurdo.
    I.: Quale assurdo?
    M.: Di pensare che sei nato e morirai, che sei un corpo che tiene impegnata la mente, e tutto il nonsenso ben noto. Nella mia terra nessuno è nato e nessuno muore. Taluni partono per un viaggio e ritornano, altri non partono mai. Ma non c'è differenza, visto che viaggiano nella terra del sogno, ognuno fasciato nel suo sogno privato. Solo il risveglio conta. Basta sapere che l'"io sono" è reale, e poi amare.

    (dalla versione on-line di Io sono quello)

    Is this helpful?

    caubio said on Jul 23, 2011 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (223)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 720 Pages
  • ISBN-10: 8806133853
  • ISBN-13: 9788806133856
  • Publisher: Einaudi (Tascabili)
  • Publish date: 1994-01-01
  • Also available as: Boxset , Softcover , Others
Improve_data of this book