Il sogno di Keribe

Di

Editore: Gargoyle

3.3
(3)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 364 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8898172761 | Isbn-13: 9788898172764 | Data di pubblicazione: 

Genere: Fantascienza & Fantasy

Ti piace Il sogno di Keribe?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Keribe distingue ogni respiro, conosce ogni pensiero, e sono molte le cose che tollera, ma non di essere sfidata. Le sue leggi sono inviolabili. Esiste un luogo chiamato Keribe, una dimensione onirica dove le coscienze ritrovano corporeità dopo la Prima Morte. I misteri di questo mondo sono celati da quattro confini invalicabili. Da uno di essi, l'Orlog, l'oscuro mare innavigabile, nasce Erinke. Quelli come lei, i ridestati, sono stati sterminati secoli fa e sono ormai una leggenda. Nessuno ricorda che provano emozioni umane, pur essendo qualcosa di diverso, apparentementeimmutabili ed eterni. La nascita di Erinke non è passata inosservata. I Guardiani dei Confini e la Resistenza, due forze in aperto contrasto, la cercano, ma la sua scelta è di affidarsi a Nimpha, l'unica istituzione in grado di proteggerla. Sarà Ruben, incaricato di catturarla per la Resistenza, a sconvolgere i suoi piani. Fin dal primo momento sguardo, sono consapevoli che il loro destino è essere uniti. Ma la loro unione e i loro ideali porteranno Keribe sull'orlo di una spaventosa guerra tra i Mondi.
Ordina per
  • 3

    Una discreta opera prima che parte lenta e col tempo migliora, si capisce che l'autrice deve migliorare nello stile di scrittura, che vuole mettere tanta carne al fuoco, all'inizio capita poco, da met ...continua

    Una discreta opera prima che parte lenta e col tempo migliora, si capisce che l'autrice deve migliorare nello stile di scrittura, che vuole mettere tanta carne al fuoco, all'inizio capita poco, da metà in poi capita di tutto, forse troppo in poche pagine.
    La storia comunque tiene aperte numerose porte, sono curioso di leggere come andrà a finire, credo che siamo davanti solo all'inizio di una saga che può riservare belle sorprese

    ha scritto il 

  • 3

    Non c'è sogno senza verità.

    Devo proprio ammetterlo: questo libro è stata una piacevolissima sorpresa! Ho accettato di recensirlo incuriosita dalla copertina e dalla trama bizzarra, ma non mi aspettavo che mi piacesse tanto. Qua ...continua

    Devo proprio ammetterlo: questo libro è stata una piacevolissima sorpresa! Ho accettato di recensirlo incuriosita dalla copertina e dalla trama bizzarra, ma non mi aspettavo che mi piacesse tanto. Quando devo approcciarmi al romanzo d'esordio di un autore italiano ci vado sempre con i piedi di piombo viste le cantonate prese in passato, ma sono una lettrice curiosa e quando una storia mi ispira finisco per cedere. Questa volta ho fatto davvero bene a seguire il mio istinto, perché Il Sogno di Keribe si è rivelata una lettura intensa e sorprendente, che merita davvero di essere conosciuta. Purtroppo nel Reading System che uso qui sul blog non ho i mezzi voti, in caso contrario avrei alzato le stelline a un 3 e mezzo, quasi 4, e non vedo l'ora di spiegarvi il perché.
    La prima cosa che mi ha conquistato di questa storia è stato lo stile dell'autrice, che ho trovato pressoché impeccabile e piacevole. Spesso mi capita di leggere bei romanzi, narrati però in maniera troppo pomposa e ripetitiva, Ilaria invece riesce ad usare un lessico dettagliato senza rendere le avventure di Erinke noiose o pesanti, al contrario, la lettura è stata veloce e appassionante, e la curiosità mi ha tenuta con il naso incollato alle pagine fino all'ultimo capitolo.

    «L'amore è l'unica forza in grado di piegare la mente dei ridestati. La sua stessa esistenza definisce ciò che siamo, ciò che ci rende simili agli umani. E quando lo troviamo, non importa quanto complicato o imperfetto, vi ci aggrappiamo con tutte le nostre forze perché è ciò che ci fa sconfiggere la pazzia.»

    La storia per il momento è piuttosto semplice, seppur ben intrecciata, e non vedo l'ora che escano i successivi volumi, da cui mi aspetto ancora più emozioni! Un altro punto positivo su cui devo assolutamente spendere qualche parola per i protagonisti della storia, a cui mi sono affezionata molto. Niente a che vedere con i cliché tipici dei romanzi Epic Fantasy, di cui questo romanzo fa parte, almeno parzialmente. Ho trovato tutti i personaggi incredibilmente originali e ben costruiti, e mi è piaciuta tantissimo la fragilità e la forza di Erinke, che dopo essersi ridestata dall'Orlog, l'oscuro mare innavigabile, si trova faccia a faccia con un mondo sconosciuto. Ad accompagnarla nel suo viaggio ci sono dei valorosi guerrieri, e questo mi porta a ciò che più ho amato del romanzo, ovvero il fatto che si tratta di una lettura molto matura, adatta anche ad un pubblico giovane, ma che secondo me può essere apprezzato in particolare dagli adulti. Nel corso della storia ci sono delle scene crude, ma c'è anche magia, follia e amore. Romanzo davvero interessante ed oscuro insomma, che gioca con l'inconscio e regala molte emozioni. Ilaria è un'autrice di cui voglio assolutamente leggere altri lavori, il suo talento mi ha colpita e non vedo l'ora di ritrovare Erinke e gli altri personaggi nel secondo volume della serie!

    ha scritto il