Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il sole nero

Nord Tascabili Fantascienza 2

Di

Editore: Nord (Tascabili Fantascienza)

3.6
(15)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 346 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8842906816 | Isbn-13: 9788842906810 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Roberta Rambelli ; Illustrazione di copertina: Darrell Sweet

Genere: Science Fiction & Fantasy

Ti piace Il sole nero?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La Terra è un pianeta morente: il suo nucleo si è ormai raffreddato e i cieli sono oscurati dalle ceneri delle galassie che vanno lentamente consumandosi, ma l'uomo esiste ancora. Tribù di esseri umani regrediti a uno stato semiprimitivo sopravvivono in un mondo vicino all'estinzione ma brulicante di belve strane e feroci. Il giovane Deyv della tribù della Tartaruga, tuttavia, non sa nulla della storia del suo pianeta, né gli interessa il suo fato: gli interessa solo rintracciare il maligno Yawti, che gli ha rubato il suo prezioso Uovo-Anima personale. Assieme a Vana, una ragazza di una tribù vicina, e all'uomo-pianta Sloosh, vittime anch'essi dello stesso furto, Deyv insegue il ladro attraverso insidie mortali, paesaggi d'incubo, perigliose giungle e paludi, fino alla tana di Feersh la cieca, che ha commissionato i furti e poi ancora fino all'Abominazione Lucente, il deserto ove risiede lo Shemibab, l'essere senz'età in possesso della chiave estrema per sfuggire al destino ineluttabile della Terra morente.
Ordina per
  • 4

    A cavallo tra fantascienza e fantasy, un viaggio attraverso una terra futura, esuberante ma morente, un viaggio che è anche un rito di passaggio tra l'adolescenza, con le sue convinzioni e i suoi granchi mentali, dove però il cielo è sempre luminoso e i cambiamenti sono spaventosi, e la maturità ...continua

    A cavallo tra fantascienza e fantasy, un viaggio attraverso una terra futura, esuberante ma morente, un viaggio che è anche un rito di passaggio tra l'adolescenza, con le sue convinzioni e i suoi granchi mentali, dove però il cielo è sempre luminoso e i cambiamenti sono spaventosi, e la maturità che porta il tramonto e la saggezza, e un mondo nuovo in cui crescere.

    ha scritto il 

  • 4

    Normalmente non amo la Fantasy, ma qui siamo sul sottile confine tra fantasy e Science Fiction. Farmer costruisce le premesse per una base abbastanza Science degli scenari che presenta, ma lo fa in modo da poter cavalcare verso un vero e proprio ambiente fantastico. Buona la costruzione complessi ...continua

    Normalmente non amo la Fantasy, ma qui siamo sul sottile confine tra fantasy e Science Fiction. Farmer costruisce le premesse per una base abbastanza Science degli scenari che presenta, ma lo fa in modo da poter cavalcare verso un vero e proprio ambiente fantastico. Buona la costruzione complessiva, il romanzo soffre un po' del "vizio" di Farmer: concentrare spesso la narrazione limitandosi alla dimensione della frase, per narrare fatti ed eventi che avrebbero meritato maggiore approfondimento, maggior respiro, come altrove nella stessa opera si vede. Buona comunque la tenuta complessiva del romanzo, che potrebbe appartenere anche ad un genere "on the road" e che si fa leggere volentieri fino alla fine.

    ha scritto il 

  • 4

    Un mix di fantasy e fantascienza, dove misticismo e tecnologia si mischiano in un mondo (e universo) futuro ma primitivo.
    Ha qualche momento di "calo" nella narrazione ed un paio di passaggi mi sono sembrati forzati, ma le avventure Vana e Deyv con Sloosh e la Shemibob non possono non essere ...continua

    Un mix di fantasy e fantascienza, dove misticismo e tecnologia si mischiano in un mondo (e universo) futuro ma primitivo.
    Ha qualche momento di "calo" nella narrazione ed un paio di passaggi mi sono sembrati forzati, ma le avventure Vana e Deyv con Sloosh e la Shemibob non possono non essere lette.

    ha scritto il