Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il sopravvissuto

By Antonio Scurati

(297)

| Paperback | 9788845258183

Like Il sopravvissuto ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Il 22 giugno 2001 Vitaliano Caccia, ventenne bello e dannato, dotato di unfascino terribile e inesorabile, si presenta in tremendo ritardo e munito dipistola davanti alla commissione che ha già deciso, con ingiusta severità eper poco li Continue

Il 22 giugno 2001 Vitaliano Caccia, ventenne bello e dannato, dotato di unfascino terribile e inesorabile, si presenta in tremendo ritardo e munito dipistola davanti alla commissione che ha già deciso, con ingiusta severità eper poco limpidi secondi fini, di respingerlo all'esame di maturità. Senzadire una parola, a sangue freddo, il ragazzo compie una strage, lasciando comeunico sopravvissuto il narratore, il professore di filosofia AndreaMarescalchi, a interrogarsi su un gesto di cui si sente non solo vittima maforse, in qualche modo, occulto e involontario ispiratore.

121 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Concorsone, graduatorie, fondi alle scuole private, aumento delle ore contrattuali: in tempo di crisi e di tagli, è soltanto questo che rischia di diventare la scuola.

    Dimentichiamo che c'è molto di più, che a fare la scuola è prima di tutto il mate ...(continue)

    Concorsone, graduatorie, fondi alle scuole private, aumento delle ore contrattuali: in tempo di crisi e di tagli, è soltanto questo che rischia di diventare la scuola.

    Dimentichiamo che c'è molto di più, che a fare la scuola è prima di tutto il materiale umano e terribilmente vivo di cui essa è fatta, indipendentemente dal lato della cattedra in cui si trova. Ed è questa parte viva della scuola protagonista di “Il Sopravvissuto” secondo romanzo di Antonio Scurati e vincitore del Premio Campiello.

    <<continua qui: http://www.imieilibri.it/?p=12626>>

    Is this helpful?

    Virginiadara said on Sep 5, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non facile, ma ne vale la pena

    Non un libro da leggere alla... leggera, anche se dall'evento iniziale (esplosivo!) sembrerebbe un romanzo come tanti.
    Forse usa un vocabolario troppo arzigogolato in certi punti, ma è un buon libro, con buone riflessioni sulla scuola, l'insegnamento ...(continue)

    Non un libro da leggere alla... leggera, anche se dall'evento iniziale (esplosivo!) sembrerebbe un romanzo come tanti.
    Forse usa un vocabolario troppo arzigogolato in certi punti, ma è un buon libro, con buone riflessioni sulla scuola, l'insegnamento, l'adolescenza, la famiglia, la società. E, se si sta attenti, si trovano piccole verità che ti fanno dire: "Mamma mia, è vero".
    Non lo consiglio a tutti, ma ai lettori un po' acuti sì ;)

    Is this helpful?

    Valeriatonella88 said on Aug 1, 2014 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Un autore che si specchia continuamente

    Più un trattato sull'egocentrismo che un romanzo. Il Sopravvissuto è pesante, ridondante, un inutile sfoggio di cultura, di sofismi, una continua necessità da parte dell'autore di mostrare al lettore il proprio bagaglio conoscitivo. La storia, tralas ...(continue)

    Più un trattato sull'egocentrismo che un romanzo. Il Sopravvissuto è pesante, ridondante, un inutile sfoggio di cultura, di sofismi, una continua necessità da parte dell'autore di mostrare al lettore il proprio bagaglio conoscitivo. La storia, tralasciando tutto il contorno, si potrebbe tradurre in un semplice racconto. E' vero, ci sono spunti d'interesse, analisi schiette ed illuminanti sulla nostra società, sul sistema scolastico ma è tutto un continuo specchiarsi, rimirarsi, genuflettersi verso la propria stessa persona e la propria cultura. Una delusione.

    Is this helpful?

    Nicola Di Giovanni said on Jul 19, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Trovo superflua ogni mia parola per raccontare questo romanzo.
    Forse anche per la stima che provo nei confronti dell'autore, stilisticamente parlando;frasi da incorniciare tanto siano state precise e capaci di rendere l'idea di questa società.
    uno sg ...(continue)

    Trovo superflua ogni mia parola per raccontare questo romanzo.
    Forse anche per la stima che provo nei confronti dell'autore, stilisticamente parlando;frasi da incorniciare tanto siano state precise e capaci di rendere l'idea di questa società.
    uno sguardo critico, riflessivo, profondo...attraverso la ricerca personale, un viaggio "chirurgico" nella memoria per cercare una risposta nel presente.
    Veramente un testo da sottolineare, citare, riprendere.
    più che consijato.

    Is this helpful?

    Marianchela said on Mar 12, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Romanzo impietoso - forse troppo - verso il sistema scolastico italiano, ha il suo pregio principale nel modo convincente con cui l'autore riesce a delineare la narrazione nel suo svilupparsi.

    Is this helpful?

    Prettysilvia said on Feb 15, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book