Il sudario di ghiaccio

Di

Editore: Nord

4.0
(53)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 404 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8842916005 | Isbn-13: 9788842916000 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Anna Martini

Genere: Mistero & Gialli

Ti piace Il sudario di ghiaccio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Il cadavere di una giovane donna viene ritrovato lungo la riva del fiume che attraversa Philadelphia. È pieno inverno e il freddo ha steso un velo di ghiaccio sul corpo, quasi avesse voluto conservare, per gli agenti giunti sul posto, tutto l'orrore di quel delitto. Infatti alla ragazza, vestita con un bizzarro abito di epoca vittoriana, sono stati amputati i piedi, come se il killer avesse voluto celebrare una sorta di rituale. E quando, pochi giorni dopo, viene scoperto un altro cadavere, seguito a breve distanza da un terzo, ai detective Kevin Byrne e Jessica Balzano appare chiaro che l'intera città è tenuta sotto scacco da un assassino tanto spietato quanto perverso: le vittime sono state tutte "messe in posa" con vestiti antiquati, da bambola ottocentesca, e hanno subito varie mulilazioni, in qualche modo legate al loro passato. Le indagini si presentano difficili, dato che alcuni elementi rimandano a un caso di oltre dieci anni prima e rimasto insoluto, ma poi assumono addirittura contorni da incubo perché gli indiziati vengono uccisi, a uno a uno, con sistematica determinazione. Avanzando a fatica in un territorio oscuro, disseminato di dubbi e d'incertezze, Byrne e Balzano si ritroveranno a camminare sul confine che separa vittime e carnefici, polizia e criminali. E scopriranno con sgomento che qualcuno sta facendo di tutto per cancellarlo.
Ordina per
  • 4

    Non so se è colpa mia !

    Bello è bello, trama avvincente e varia con storie in parallelo che alla fine si intrecciano anche se in modo (a mio avviso) un po' forzato.
    Premetto che purtroppo l'ho letto a salti, e non è certo un ...continua

    Bello è bello, trama avvincente e varia con storie in parallelo che alla fine si intrecciano anche se in modo (a mio avviso) un po' forzato.
    Premetto che purtroppo l'ho letto a salti, e non è certo una buona cosa per apprezzare un libro, ma non credo che sia stato il motivo che non mi ha trasmesso quella "brillantezza" che fa spalancare le porte delle 5 stelle :)
    I pensieri dei personaggi un po' poveri e scialbi, forse questa la pecca più evidente, e qualche piccola coincidenza un po' eccessiva.
    Comunque buon libro, leggetelo

    ha scritto il 

  • 3

    Non male, a parte un picco di inconsistenza della trama quando praticamente in contemporanea convergono sul luogo del dramma:
    A la detective dura ma femminile con compagna di squadra femminista baruff ...continua

    Non male, a parte un picco di inconsistenza della trama quando praticamente in contemporanea convergono sul luogo del dramma:
    A la detective dura ma femminile con compagna di squadra femminista baruffante
    B compagno di squadra con marito della detective
    C altro compagno di squadra della detective, amish, sventolato più volte come possibile insospettabile colpevole.

    ha scritto il 

  • 4

    Una piacevole scoperta

    "Il Sudario di Ghiaccio" mi è stato regalato per il compleanno qualche anno fa. Prima di allora non sapevo minimamente chi fosse l'autore nè di cosa si occupasse. Ma dopo aver letto il romanzo mi sono ...continua

    "Il Sudario di Ghiaccio" mi è stato regalato per il compleanno qualche anno fa. Prima di allora non sapevo minimamente chi fosse l'autore nè di cosa si occupasse. Ma dopo aver letto il romanzo mi sono ricreduto. Bello, mi è piaciuto molto. Ritmo incalzante e ben strutturato anche se nella fine tende a "cedere" ma non eccessivamente. Lo consiglio se si vuole uscire dalla solita monotonia degli scrittori più conosciuti.
    PS: è un peccato che i libri di Montanari siano poco diffusi

    ha scritto il 

  • 4

    Terza avventura dei detective Jessica Balzano e Kevin Byrne dopo "Le ragazze del rosario" e "L'attore" e ancora una volta Montanari non delude. Trama avvincente e ben congegnata, solo un pizzico di so ...continua

    Terza avventura dei detective Jessica Balzano e Kevin Byrne dopo "Le ragazze del rosario" e "L'attore" e ancora una volta Montanari non delude. Trama avvincente e ben congegnata, solo un pizzico di soprannaturale che però, fortunatamente, non intacca la logica delle indagini. Trama da thriller classico: caccia ad un serial killer autore di efferati omicidi, con tanto di deliranti giustizieri e qualche colpo di scena. Il ritmo non cala mai, la lettura è estremamente scorrevole e piacevole, una buona lettura insomma.

    ha scritto il 

  • 3

    il classico thriller con lo psicopatico di turno, la poliziotta dura ma sensibile, il protagonista capace ma tormentato, originale l'ambientazione, un po' di tensione c'è, ma si poteva fare di più ...continua

    il classico thriller con lo psicopatico di turno, la poliziotta dura ma sensibile, il protagonista capace ma tormentato, originale l'ambientazione, un po' di tensione c'è, ma si poteva fare di più

    ha scritto il 

  • 4

    Davvero un'altra bella prova di Montanari. Continuano le avventure dei detective Byrne e Balzano, sempre più avvicenti ed adrenaliniche, una storia piena di suspence e con quel tocco gotico-macabro ch ...continua

    Davvero un'altra bella prova di Montanari. Continuano le avventure dei detective Byrne e Balzano, sempre più avvicenti ed adrenaliniche, una storia piena di suspence e con quel tocco gotico-macabro che convince +++++++

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    3° Libro con Balzano-Byrne

    Altro bellissimo thriller di Richard Montanari, avvincente e coinvolgente dall'inizio alla fine. Ormai i personaggi sono già familiari: Jessica Balzano e Kevin Byrne devono affrontare, oltre al killer ...continua

    Altro bellissimo thriller di Richard Montanari, avvincente e coinvolgente dall'inizio alla fine. Ormai i personaggi sono già familiari: Jessica Balzano e Kevin Byrne devono affrontare, oltre al killer delle fiabe, anche piccoli (o grandi) problemi personali.
    Splendidi anche i personaggi di contorno (anche se limitativo indicarli così), soprattutto Joshua (il poliziotto amish) e Nicci Malone.
    Ancora una volta però il colpevole è un pò a sorpresa, nel senso che era difficile da individuare; per un periodo molto lungo avevo concentrato i miei sospetti proprio su Joshua e sul Prete russo.

    ha scritto il