Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Il taccuino rosso

By Paul Auster

(116)

| Paperback | 9788870182521

Like Il taccuino rosso ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Tredici bravi racconti di storie vere. Auster sottolinea, in apertura e in chiusura, questa caratteristica irrinunciabile e fondamentale della sua ispirazione. Certo, gli accidenti, i casi, le combinazioni, le coincidenze hanno dell'incredibile, se n Continue

Tredici bravi racconti di storie vere. Auster sottolinea, in apertura e in chiusura, questa caratteristica irrinunciabile e fondamentale della sua ispirazione. Certo, gli accidenti, i casi, le combinazioni, le coincidenze hanno dell'incredibile, se non del favoloso. Ma non è soltanto la spettacolarità del caso ad avvincerci, di fatto le vicende narrate influenzano in maniera decisiva i destini dei protagonisti, si presentano come una sorta di "provvidenza laica" alla quale non sappiamo attribuire un significato univoco e certo.

21 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Sinopsis: "Un número equivocado está en el origen de este libro. Un hombre lo llamó por teléfono una noche preguntando por la agencia de detectives Pinkerton; el novelista le dijo que se había equivocado. Llamada y respuesta se repitieron la noche si ...(continue)

    Sinopsis: "Un número equivocado está en el origen de este libro. Un hombre lo llamó por teléfono una noche preguntando por la agencia de detectives Pinkerton; el novelista le dijo que se había equivocado. Llamada y respuesta se repitieron la noche siguiente. Y el narrador nato que es Paul Auster se planteó qué habría sucedido si hubiera fingido que, en efecto, él era un detective... Y un equívoco conduce a otro, y sibilinamente se pone en marcha el audaz mecanismo que mueve esta historia, en la que lo irreal va horadando lo real y el novelista ejerce de «cazador de coincidencias», de traductor de las siempre oscuras revelaciones del azar"

    Lo cierto es que me ha gustado este pequeño libro de Auster. Llegó a mi por casualidad y no supe si darle una oportunidad o desechar la idea. Ahora, después de haberlo leído, no me cabe la menor duda de que si os cruzáis con él, debéis darle una oportunidad.

    Is this helpful?

    Marina said on Feb 14, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Una lettura davvero piacevole, mi piace sempre più la scrittura di Auster e credo che presto comincierò la sua trilogia di New York! Mi sento comunque di consigliarlo in generale.

    Is this helpful?

    Carmilla Drosera Lautrelia Pinguicola said on Oct 7, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Sobre el arte de la coincidencias. Pequeñas historias reales que le ocurrieron al autor y que le han hecho ser quién es ahora.

    Is this helpful?

    Alberto González Ortiz said on Sep 19, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ecco, "Momenti di trascurabile felicità" di Francesco Piccolo non mi è piaciuto poi molto, ma potendo ruberei quel bel titolo per appiccicarlo a questa raccolta di brevissimi sprazzi di gioia.
    Auster ci racconta una serie di piccoli segnali dall'univ ...(continue)

    Ecco, "Momenti di trascurabile felicità" di Francesco Piccolo non mi è piaciuto poi molto, ma potendo ruberei quel bel titolo per appiccicarlo a questa raccolta di brevissimi sprazzi di gioia.
    Auster ci racconta una serie di piccoli segnali dall'universo, accaduti a lui o a persone che ha conosciuto anche solo per pochi minuti.
    Si tratta di coincidenze assolutamente incredibili e proprio per questo ancor più straordinarie e significative: una monetina ritrovata a chilometri di distanza, un'amicizia finita per colpa di una serie di ruote bucate, persone che si incontrano lontanissimo da casa e scoprono di avere conoscenze in comune, parenti che tornano nelle nostre vite in modi del tutto impensabili, l'idea di scrivere "Città di vetro" nata da una telefonata, una lettera mai spedita che torna al mittente, e così via.
    Tredici scampoli di meravigliose assurdità che si leggono con il sorriso sulle labbra e una sorta di strana euforia. Sono tutti episodi che potrebbero capitare a chiunque, che magari ci sono anche successi o ci sono stati raccontati ma a cui sul momento non abbiamo fatto troppo caso, e che invece sotto la penna di Auster si trasformano in una collezione di meravigliosi esempi di come la vita riesce sempre a stupirci. Auster afferma che sono tutti veri. È possibile, per quanto incredibile.
    La nota negativa è che finiscono troppo presto, lasciano la voglia di scoprirne altri, di momenti così. Forse ora tocca a noi farci caso e raccoglierli come perle preziose.

    Una piccola nota alla traduzione: per il femminile si usa "le", non "gli"...

    Is this helpful?

    Thais said on May 11, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Folgorata

    Penso di avere appena scoperto che Paul Auster dovrebbe essere uno dei miei scrittori preferiti.

    Is this helpful?

    sonosololibri said on Apr 3, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book