Il tailleur grigio

Voto medio di 2019
| 318 contributi totali di cui 313 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Nel corso della sua lunga, sfolgorante carriera di alto funzionario di banca, Febo Germosino ha ricevuto tre lettere anonime. Adesso, nel primo giorno della sua nuova vita da pensionato, le ha allineate davanti a sé. Le prime due sono vecchie di ...Continua
Ha scritto il 08/07/17
SPOILER ALERT
null
Noir interessante, la figura di Febo Germosino mi ha ricordato il protagonista di "questi fantasmi" di De Filippo. Anche qui il protagonista finge di non vedere e accetta i comportamenti della sua giovane moglie, per non dovere distruggere il comodo ...Continua
Ha scritto il 06/08/16
Niente di personale..
Niente di personale, ma proprio Camilleri non riesce a prendermi. E ci ho provato a conoscerli meglio, i suoi romanzi. Negli anni ne ho letto alcuni senza troppo entusiasmo, ne ho iniziato e lasciato a metà qualche altro.Di questo, cominciato e ...Continua
Ha scritto il 18/04/16
Per me Camilleri è una garanzia e i suoi romanzi non mi deludono mai. Questo ha una narrazione piuttosto lenta, ma come sempre i personaggi sono ben tratteggiati. Piuttosto inquietante la figura di Adele e il suo tailleur grigio.
  • 1 mi piace
Ha scritto il 01/03/16
Bruttino..
poteva risparmiarsi, anche se non deve aver fatto molta fatica a scriverlo!
Ha scritto il 15/12/15
Questo è Camilleri?
Primo libro di Camilleri...apparte il mix dialetto siciliano ed italiano che non ho per nulla apprezzato, la storia di per sé non dice assolutamente nulla apparte l'agonia mentale e fisica del protagonista che si ritrova prima con un moglie ...Continua

Ha scritto il May 31, 2011, 10:17
In casa c'erano due librerie.La prima, molto grande, di rappresentanza, stava nel salone. Per riempirla, sua mogliere s'era firriata prima qualche libreria antiquaria scegliendo i libri a secondo dello stato di conservazione della rilegatura e ...Continua
Pag. 46
Ha scritto il May 19, 2011, 18:40
Ma quei romanzi e quei film che prediligeva non le avevano mai insegnato qualcosa? Ne dubitava. Perché quei romanzi e quei film parlavano, sia pure in modo ora rozzo ora ingenuo, di un sentimento che in Adele non era mai esistito.Non glielo aveva ...Continua
Pag. 54
  • 1 commento
Ha scritto il Jun 29, 2010, 06:24
Quando Adele uscì, restò immobile, le narici allargate al massimo, a cogliere il lieve sciauro della sua pelle che ancora si sentiva nello studio.
Pag. 19
Ha scritto il Jun 29, 2010, 06:23
Al risveglio, tutto il suo essere diventava come una monade, così aveva lui stesso definita quella particolare condizione facendo appello ai ricordi scolastici, sfericamente chiusa in se stessa, incapace di aprire un solo minuscolo spiraglio verso ...Continua
Pag. 10
Ha scritto il Feb 05, 2009, 16:24
Intrigante, lievemente arsenico.
Sprigiona i vapori di un quotidiano viziato, perverso e laconico.

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi