Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il tempo che vorrei

Di

Editore: A. Mondadori (Numeri primi)

3.5
(5090)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 294 | Formato: Paperback

Isbn-10: 886621003X | Isbn-13: 9788866210030 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Copertina morbida e spillati , Altri

Genere: Entertainment , Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature

Ti piace Il tempo che vorrei?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
"I'll trade all my tomorrows for a single yesterday: cambierei tutti i miei domani per un solo ieri, come canta Janis Joplin." È forse proprio questo il tempo che vorrei. Lorenzo non sa amare, o semplicemente non sa dimostrarlo. Per questo motivo si trova di fronte a due amori difficili da riconquistare, da ricostruire: con un padre che forse non c'è mai stato e con una lei che se n'è andata. Forse diventare grandi significa imparare ad amare e a perdonare, fare un lungo viaggio alla ricerca del tempo che abbiamo perso e che non abbiamo più. È il percorso che compie Lorenzo, un viaggio alla ricerca di se stesso e dei suoi sentimenti, quelli più autentici, quelli più profondi. Il nuovo libro di Fabio Volo è anche il più sentito, il più vero, e la forza di questa sincerità viene fuori in ogni pagina. Ci si ritrova spesso a ridere in momenti di travolgente ironia. Ma soprattutto ci si ritrova emozionati, magari commossi, e stupiti di quanto la vita di Lorenzo assomigli a quella di ciascuno di noi.
Ordina per
  • 2

    In generale Fabio Volo a me piace davvero un sacco. Lo seguo fin dai tempi degli esordi alle Iene e lo ascolto con molto piacere la mattina mentre vado al lavoro. E' il suo quarto libro che leggo e, purtroppo, non ha avuto l'effetto dei precedenti tre volumi. Ripetitivo negli argomenti e nell'esp ...continua

    In generale Fabio Volo a me piace davvero un sacco. Lo seguo fin dai tempi degli esordi alle Iene e lo ascolto con molto piacere la mattina mentre vado al lavoro. E' il suo quarto libro che leggo e, purtroppo, non ha avuto l'effetto dei precedenti tre volumi. Ripetitivo negli argomenti e nell'esposizione della storia trita e ritrita del protagonista impaurito dall'amore e dalla vita.
    Ho adorato "E' una vita che ti aspetto", ma era la novità mentre questo nuovo capitolo mi sembra solo una minestra riscaldata.
    Peccato

    ha scritto il 

  • 1

    Direi che con Volo ho chiuso! È il quarto libro che leggo, ma avrei dovuto fermarmi al primo, Il giorno in più, che mi era pure piaciuto.. Poi ho scoperto che la storia si ripete tutte le volte. Sempre sto maschio immaturo, con problemi familiari irrisolti, problemi inesistenti secondo me, che no ...continua

    Direi che con Volo ho chiuso! È il quarto libro che leggo, ma avrei dovuto fermarmi al primo, Il giorno in più, che mi era pure piaciuto.. Poi ho scoperto che la storia si ripete tutte le volte. Sempre sto maschio immaturo, con problemi familiari irrisolti, problemi inesistenti secondo me, che non vuole legarsi sentimentalmente e che alla fine capitola.. Sempre le stesse citazioni musicali e uguali persino le scene di sesso, o i commenti che esprime su tale argomento!!! Che noia!!!

    ha scritto il 

  • 4

    La storia può sembrare banale,una persona che soffre per amore,che novità!Qualsiasi storia potrebbe esserlo ma oltre ai singoli eventi,esiste anche il modo in cui vengo raccontati e come si arriva ad essi.Questa rottura porta il protagonista a riconsiderare se stesso e la sua vita,a domandarsi ch ...continua

    La storia può sembrare banale,una persona che soffre per amore,che novità!Qualsiasi storia potrebbe esserlo ma oltre ai singoli eventi,esiste anche il modo in cui vengo raccontati e come si arriva ad essi.Questa rottura porta il protagonista a riconsiderare se stesso e la sua vita,a domandarsi chi è realmente Lorenzo.Forse non sarà un capolavoro letterario pieno di paroloni,ma spiega i sentimenti dell'animo in modo che ti arrivino dritti al cuore ed è questa la cosa bella di un libro che ti rimane dentro,che riesci a farlo tuo.

    ha scritto il 

  • 4

    Una sorpresa!

    Quando mi è stato regalato ho storto il naso. Ho iniziato a leggerlo in modo snob, dando per scontato che Fabio Volo proprio non mi piacesse. Invece mi è toccato ricredermi: è stata veramente una bella sorpresa. Sarà stato per i ricordi che mi ha scatenato, per la scrittura piacevole, per il bel ...continua

    Quando mi è stato regalato ho storto il naso. Ho iniziato a leggerlo in modo snob, dando per scontato che Fabio Volo proprio non mi piacesse. Invece mi è toccato ricredermi: è stata veramente una bella sorpresa. Sarà stato per i ricordi che mi ha scatenato, per la scrittura piacevole, per il bel finale. Una scoperta.

    ha scritto il 

  • 5

    Inaspettatamente bello!

    "Leggere mette in moto tutto dentro di te:fantasia,emozioni, sentimenti. È un'apertura dei sensi verso il mondo, è un vedere e riconoscere cose che ti appartengono e che rischiano di non essere viste. Ci fa riscoprire l'anima delle cose. Leggere significa trovare le parole giuste, quelle perfette ...continua

    "Leggere mette in moto tutto dentro di te:fantasia,emozioni, sentimenti. È un'apertura dei sensi verso il mondo, è un vedere e riconoscere cose che ti appartengono e che rischiano di non essere viste. Ci fa riscoprire l'anima delle cose. Leggere significa trovare le parole giuste, quelle perfette per esprimere ciò a cui non riuscivi a dare una forma. Trovare una descrizione a ciò che tu facevi fatica a riassumere. Nei libri le parole degli altri risuonano come un'eco dentro di noi, perché c'erano già"- capitolo 9-
    Su consiglio di un'amica super fan di Fabio Volo, ho letto questo romanzo che mi ha letteralmente rapita e che ho "fatto fuori" in pochi giorni. La storia è molto bella, sempre un po' ironica (come di consueto per l'autore) ma anche commovente. Apprezzo sempre molto la normalità dei personaggi di Fabio Volo ed è facile immedesimarsi nelle sue storie tutte italiane. Questo è senza dubbio il suo romanzo migliore nonchè tra i miei libri preferiti, pur non trattandosi di alta letteratura.Ci sono molti pregiudizi su Fabio Volo e inviterei quelli che ne hanno a leggere questo bel libro e a ricredersi.

    ha scritto il 

  • 3

    Didascalico

    Se disegni un bel quadro nel quale si intuisce un messaggio tra le righe non c'è bisogno che tu me lo spieghi, preferisco arrivarci da solo, grazie!
    Ho sempre aborrito l'idea di leggere Fabio Volo. Poi un giorno, siccome sono una persona adulta e coscienziosa, ho deciso di dargli una possib ...continua

    Se disegni un bel quadro nel quale si intuisce un messaggio tra le righe non c'è bisogno che tu me lo spieghi, preferisco arrivarci da solo, grazie!
    Ho sempre aborrito l'idea di leggere Fabio Volo. Poi un giorno, siccome sono una persona adulta e coscienziosa, ho deciso di dargli una possibilità anziché continuare a vivere nel pregiudizio. Ebbene non un libro terribile ma assolutamente niente di che. Io resto dell'opinione che i romanzi dovrebbero scriverli solo gli scrittori e non gli attori, i comici, i politici...

    ha scritto il 

  • 4

    Mi è proprio piaciuto. Mi ha stupito piacevolmente, pensavo fosse un "pacco", invece è stato più bello di quello che pensavo, felice di averlo letto!!!!!! Lui scrive in modo abbastanza scorrevole anche se in certi punti ho avuto l'impressione che le frasi fossero troppo secche.... Bello bello!!!! ...continua

    Mi è proprio piaciuto. Mi ha stupito piacevolmente, pensavo fosse un "pacco", invece è stato più bello di quello che pensavo, felice di averlo letto!!!!!! Lui scrive in modo abbastanza scorrevole anche se in certi punti ho avuto l'impressione che le frasi fossero troppo secche.... Bello bello!!!!

    ha scritto il 

Ordina per