Il tempo di Blanca

Voto medio di 1072
| 151 contributi totali di cui 112 recensioni , 39 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Blanca è una donna di ottima famiglia che fino al giro di boa dei quarant'anniha sempre vissuto in un mondo ovattato e lontano dalla realtà, in unacasa-fortezza con madre, fratelli, sorelle, marito e figli. Fino a quandoalcuni eventi vengono a ... Continua
Ha scritto il 02/12/16
Un libro che io definirei un calderone dove la Serrano ci ha buttato dentro un po di tutto ma la cosa che più di tutto mi ha dato fastidio è il fatto che a tratti narrala protagonista, Blanca, poi poco dopo narra un'altro, ora è un sogno ora si ..." Continua...
  • 6 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 20/09/16
Bel libro
Uno spaccato di vita interessante che riesce a colpire l'immaginazione e a far riflettere sulla condizione umana della protagonista.
  • Rispondi
Ha scritto il 31/05/16
Molto bello. Non avevo mai letto libri di Serrano e questo mi è piaciuto molto. La descrizione del personaggio principale è molto coinvolgente e molto femminile!
  • Rispondi
Ha scritto il 22/03/16
Pensavo fosse amore, invece era un calesse
La storia è farraginosa e confusa, la scrittura è elementare, i personaggi sono sbiaditi e anche piuttosto scontati (il Gringo: solo il nome è raccapricciante) e Blanca non convince e non decolla. Anche se le digressioni temporali sono moltissime ..." Continua...
  • 3 mi piace
  • 2 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 19/01/16
CHE STORIA!!
Bellissimo!
Mi aspettavo una storia sui desaparecidos invece è una storia d’amore. E che storia! Complessa, travagliata, sofferta ma entusiasmante, viva come non mai!
Non ho capito il finale, ahimè…
  • 7 mi piace
  • Rispondi

Ha scritto il Jul 24, 2013, 11:41
Le donne come me, Gringo, non si sporcano le mani.Tra noi ci fiutiamo, consapevole di essere fatte della stessa pasta. E' sufficiente una parola, il codice è universale e ci aiuta a identificarci. Le donne della mia specie, Gringo, hanno sempre ... Continua...
Pag. 137
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 24, 2013, 09:23
Noi facciamo con le mani quello che abbiamo visto fare dalle mani prima di noi. Per generazioni, le mani delle donne di campagna hanno fregato per terra, lavato nelle tinozze; quelle di città hanno tagliato cipolle e hanno portato le borse dal ... Continua...
Pag. 117
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 24, 2013, 09:21
Ai tempi di mia nonna - me lo raccontava lei - non si buttava via niente. Nemmeno l'esperienza. Un bacio era una cosa rara nella vita di una persona e veniva custodito come un tesoro. Il dolore si conservava gelosamente per non dimenticarlo. E da ... Continua...
Pag. 117
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 24, 2013, 09:19
Mia nonna mi disse che con i libri non mi sarei mai sentita sola. Mi insegnò ad avere cura dei miei occhi fino a farmi sentire padrona del luogo più prezioso, più limpido. Mi spiegò che se mai mi fosse venuto meno l'udito, non sarebbe stata una ... Continua...
Pag. 13
  • Rispondi
Ha scritto il Jul 24, 2013, 09:14
Quando mia nonna morì, non mi lasciò soldi. Il denaro in quanto tale non le era mai piaciuto, perché temeva che potesse spezzare o disperdere più che rinsaldare i cicli di felicità.
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi