Il teorema del pappagallo

Voto medio di 2.216
| 325 contributi totali di cui 307 recensioni , 18 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
La matematica diventa in questo libro protagonista di un romanzo. Un libraio in pensione, per scoprire le strane circostanze della morte di un amico che gli ha lasciato in eredità una biblioteca interamente dedicata alle scienze matematiche, deve ... Continua
Ha scritto il 17/11/16
penoso
Ha scritto il 04/11/16
Ottima idea, scarsa sostanza...
Questo libro ha suscitato in me pareri contrastanti. Ho apprezzato molto l'idea di utilizzare un contesto misterioso, per narrare i momenti salienti della storia della matematica, ha senz'altro reso la lettura più piacevole. Libri di storia della ...Continua
Ha scritto il 30/05/16
La bella storia della matematica non basta
Usare la trama di un giallo come pretesto per ripercorrere tutta la storia della matematica dall'antichità fino (quasi) ai giorni nostri: l'idea potrebbe anche essere buona, ma né gli espedienti narrativi (non sufficientemente avvincenti) né lo ...Continua
Ha scritto il 04/01/16
O lo ami, o lo odi. Io l’ho amato.Ma è stato un innamoramento lento, graduale, avvenuto pagina dopo pagina, iniziato quando ho smesso di voler capire tutto quello che c’era scritto lasciando invece che formule, congetture, teoremi, miti e ...Continua
  • 1 mi piace
Ha scritto il 07/10/15
Una sorta di Pennac in salsa divulgativo/scientifica. Idea non disprezzabile, risultato mediocre. Il predominio dell' alternanza narrazione/divulgazione detta il ritmo della scrittura. Così non va.

Ha scritto il Dec 24, 2012, 09:04
Verso la fine della vita, dopo oltre ottant’anni vissuti sulla superficie di una sfera, si rese conto di essere un uomo “piano”, che non aveva mai fatto altro che ragionare in piano. In breve, era un euclideo sfegatato. Era troppo tardi per ...Continua
Pag. 261
Ha scritto il Nov 28, 2011, 21:23
Ogni mattina un professore universitario raggiungeva a piedi la stazione di Shibuya, accompagnato dal suo cane Hachicko. Poco prima dell'ora prevista per il ritorno del padrone, Hachiko andava alla stazione per aspettarlo, dopodiché tornavano a ...Continua
Pag. 270
Ha scritto il Nov 28, 2011, 21:20
Che cosa proclamano gli sbandieratori dell'evidenza, i paladini dell'indiscutibile, quando vogliono tapparvi la bocca? Enunciano l'immancabile: "Com'è vero che due più due fa quattro". Ebbene, non sempre due più due fa quattro! "Fa" quattro là ...Continua
Pag. 262
Ha scritto il Nov 28, 2011, 21:12
Il cadì e la mosca."I libri non resuscitano i morti, e non fanno di un idiota un uomo capace di ragionare, né di uno stupido un individuo intelligente: aguzzano lo spirito, lo destano, lo affinano e appagano la sua sete di conoscenza. Quanto a chi ...Continua
Pag. 258
Ha scritto il Nov 28, 2011, 21:06
"I dotti del passato e delle nazioni ormai scomparse non hanno mai cessato di comporre libri", scriveva al-Khwarizmi. "Lo hanno fatto per lasciare in eredità il loro sapere a coloro che li seguivano. E così la ricerca della verità resterà sempre ...Continua
Pag. 227

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi