Il terrazzino dei gerani timidi

Voto medio di 555
| 191 contributi totali di cui 167 recensioni , 23 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
Per la bambina che attraversa le pagine del racconto, come per ogni bambino, le esperienze sono tutte prime volte, che si tratti di avvertire il frullo d’ali di una farfalla che trema dentro le sue dita e poi ruzzola a terra senza vita, oppure del ... Continua
Ha scritto il 14/08/17
Tristissimo!
...ricordando quanto mi faceva divertire in televisione, ho preso questo libro pensando di ritrovare la stessa ilarità. Invece è un libro che racconta un infanzia e adolescenza tristissime. Oltre ad essere scritto in un linguaggio pesante e ..." Continua...
Ha scritto il 08/05/17
Se si supera la sensazione stucchevole lasciata dalle prime pagine, dove l'ossessiva ricerca dell'aggettivo più sofisticato allontana il lettore dalla necessaria fluidità di uno scorrere di sensazioni, si viene premiati dalle pagine ..." Continua...
Ha scritto il 06/12/16
Ho letto una Marchesini inaspettata, malinconica ma anche così poco ironica da non sembrare quasi lei. La scrittura è molto elegante ma non ti tiene incollata al libro, la storia è delicata e sensibile ma non abbastanza profonda. Non so cosa ci ..." Continua...
Ha scritto il 22/11/16
il titolo era promettente,ma nel libro ci ho trovato il nulla
Ha scritto il 08/11/16
Mi ha sorpreso e fatto male. Perché potevo (avrei dovuto) essere io quella bambina, perché avrei dovuto (ma non ho saputo) scriverlo io un libro così dolente per raccontare quello che è solo mio, dunque di nessuno. Ed è un peccato. Mi ha ..." Continua...

Ha scritto il Feb 21, 2015, 11:43
Potente e terribile, mi parve che interamente contenesse tutto il registro della mia sensibilità.In questo, e solo allora, giunsi a sentire emergere tutto intero il mio turbamento e a distinguere il rumore delle distanze che attraversava; non appena ... Continua...
Pag. 16
Ha scritto il Feb 21, 2015, 11:39
Lentamente mi accucciai dentro un tramonto invisibile, sospeso nel tutto fermo delle cose che tenevano il respiro in attesa del buio; c'era un silenzio perfetto e inviolabile, senza timore e unicamente aggrappata a quella piccola zattera fiorita ... Continua...
Pag. 16
Ha scritto il Feb 21, 2015, 11:24
Tuttavia a quella apparente obbedienza docile e ammirevole di bambina giudiziosa, stampata sulla carta, disobbediva in verità senza parole, navigando contro vento, invisibile al flash, puntuale come un'aurora e improvvisa come un'epifania del ... Continua...
Pag. 15
Ha scritto il Apr 22, 2013, 18:26
“...molto spesso mi accadeva di essere piuttosto confusa circa le mie emozioni, sentire che non era mai una sola quella che provavo, ma diverse, mescolate insieme, che non sapevo riconoscere...”
Pag. 103
Ha scritto il Mar 25, 2013, 11:25
leggere non era un bisogno solo del pensiero, era un bisogno del corpo ed era anche un bisogno d'amore.
Pag. 221

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Apr 21, 2016, 08:52
853.92
MAN 16201
Letteratura Italiana

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi