Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Il terrore che mormora

I Classici del Giallo n. 873

Di

Editore: Arnoldo Mondadori Editore

3.9
(86)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 252 | Formato: Paperback

Isbn-10: A000082013 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: A.M. Francavilla

Disponibile anche come: Altri , Tascabile economico

Genere: Fiction & Literature , Horror , Mystery & Thrillers

Ti piace Il terrore che mormora?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Una torre medievale con una sola entrata e una scala a chiocciola che conduce alla sommità. Lassù, un omicidio che nessuno può aver commesso. Ogni riunione del Club del delitto promette casi complessi, ma quello della famiglia Brooke è davvero un rebus indecifrabile. Non per il dottor Gideon Fell: il burbero criminologo sa cogliere un ordine là dove gli altri vedono solo il caos.
Ordina per
  • 3

    Piuttosto banale per essere definito un capolavoro.. Forse mi sto disaffezionando al genere, ultimamente resto sempre più deluso dai gialli classici, ma è comunque scorrevole e piacevole. All'inizio p ...continua

    Piuttosto banale per essere definito un capolavoro.. Forse mi sto disaffezionando al genere, ultimamente resto sempre più deluso dai gialli classici, ma è comunque scorrevole e piacevole. All'inizio promette molto molto di più, peccato che si abbandoni il setting del "club del delitto" troppo presto, e che quello che si preannuncia un buon giallo d'atmosfera si trasformi in una storiella puerile e poco convincente.

    ha scritto il 

  • 0

    Merita davvero 4 stelle, per lo stile impeccabile e il meccanismo meraviglioso.
    Dickson Carr riesce sempre a spaventarmi e a tenermi incollata al libro, molto più di certi pennivendoli odierni che si ...continua

    Merita davvero 4 stelle, per lo stile impeccabile e il meccanismo meraviglioso.
    Dickson Carr riesce sempre a spaventarmi e a tenermi incollata al libro, molto più di certi pennivendoli odierni che si dilettano con i gialli.
    Al di là del mio amore per il genere giallo, trovo che lui scrivesse veramente bene.

    Detto questo...ci sono alcuni dati nel libro, tipo un certo tipo di maschilismo e morale puritana (miscelati tra loro) decisamente forti, che rendono difficile a un lettore di oggi avere ben chiari tutti gli elementi del mistero.

    Resta una lettura godibilissima.
    Pochi personaggi, pochi moventi idioti (del tipo "ho ucciso 15 persone perchè una volta mio cugino non mi ha prestato la sua cravatta"), poche fisime.

    ha scritto il 

  • 4

    Impeccabile e machiavellico

    Delitto e mistero della camera chiusa.
    L'omicidio di Howard Brooks avviene su una torre abbandonata, deserta, di difficile accesso, trafitto da un pugnale.
    A parlarne in una insolita riunione de Il Cl ...continua

    Delitto e mistero della camera chiusa.
    L'omicidio di Howard Brooks avviene su una torre abbandonata, deserta, di difficile accesso, trafitto da un pugnale.
    A parlarne in una insolita riunione de Il Club del delitto sono Miles Hammond, la giovane Barbara Morell e Georges Antoine Rigaud gli unici tre partecipanti. Ma è solo il punto di partenza perchè i lati oscuri sono molti, vengono tirate in ballo malelingue, occulto, in un susseguirsi di colpi di scena che rendono la lettura appassionante e imprevedibile. Stile impeccabile e intreccio narrativo straordinario. Il mio primo John Dickson Carr, un successo!

    ha scritto il 

  • 3

    Intrighi,supposizioni, sospetti e colpi di scena, soni gli ingredienti di questo classico del giallo. Omicidi del passato tornano, sconvolgendo le vite dei personaggi di questa storia. I dialoghi ben ...continua

    Intrighi,supposizioni, sospetti e colpi di scena, soni gli ingredienti di questo classico del giallo. Omicidi del passato tornano, sconvolgendo le vite dei personaggi di questa storia. I dialoghi ben strutturati, le ambientazioni ben delineate, e i personaggi ben definiti rendono la lettura piacevole ed avvicente. Grazie al burbero Gideon Fell il mistero verra' svelato. Non ho dato un voto alto perche' la storia poteva finire prima senza troppe divagazioni.

    ha scritto il 

  • 4

    Delitto nella camera aperta...

    Un tipico caso di delitto nella camera chiusa. Bella l'atmosfera e piacevole la lettura, macchinosa la trama a la soluzione (con uno spunto preso da Van Dine).

    ha scritto il 

  • 5

    Pietra miliare

    E' sempre con piacere che si rilegge un bel giallo.
    Se poi si tratta di un capolavoro di Carr, beh...allora è come un ritorno a casa.
    Grande atmosfera e grande intreccio : si resta sempre avvinti da u ...continua

    E' sempre con piacere che si rilegge un bel giallo.
    Se poi si tratta di un capolavoro di Carr, beh...allora è come un ritorno a casa.
    Grande atmosfera e grande intreccio : si resta sempre avvinti da una trama fitta e, apparentemente, inestricabile.
    L'inizio è di quelli indimenticabili: camera chiusa, rappresentata da una torre di vecchio maniero, diroccato, dove viene ritrovato cadavere, accoltellato, chi non poteva essere avvicinato da nessuno.
    Poi ci spostiamo nel tempo e scopriamo le mosse della presunta assassina (la sua vita, i suoi problemi) e poi, tornando al presente, arriva Gideon Fell. Lo spettacolo ha inizio.
    Deduzioni e controdeduzioni, fantasmi di vampiri, ninfomania e altro ancora, ma andare oltre renderebbe spoilerante questa disamina. Mi fermo quì, ricordando, tuttavia, che anche una rilettura di questo splendido mistery è altamente raccomandata.

    ha scritto il 

  • 4

    "Il terrore che mormora" contiene un'intrigante mistero della camera chiusa: un omicidio su una torretta a cui nessuno aveva accesso. E questo è solo il primo enigma del libro, un enigma del passato m ...continua

    "Il terrore che mormora" contiene un'intrigante mistero della camera chiusa: un omicidio su una torretta a cui nessuno aveva accesso. E questo è solo il primo enigma del libro, un enigma del passato ma che tornerà a perseguitare alcune persone del presente fino a culminare in un altro e non meno misterioso enigma.

    Una camera chiusa, il terrore utilizzato come strumento di morte, il passato che ritorna, presenze sovrannaturali. Ecco gli elementi chiave di questo bellissimo libro che ci presenta ben due enigmi davvero notevoli. Il tutto condito con innumerevoli colpi di scena che non faranno staccare il lettore dal libro.

    ha scritto il 

  • 4

    Un libro molto bello..anche se non mi ricordo bene ogni cosa della storia ( l'ho letto un po di tempo fa ^^) Ma ricordo la storia e come si svolge..e ricordo che allora mi era piaciuto molto :) ...continua

    Un libro molto bello..anche se non mi ricordo bene ogni cosa della storia ( l'ho letto un po di tempo fa ^^) Ma ricordo la storia e come si svolge..e ricordo che allora mi era piaciuto molto :)

    ha scritto il