Il terzo poliziotto

Voto medio di 310
| 50 contributi totali di cui 45 recensioni , 5 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
«Avete mai visto una bara di bicicletta?». Lettore, questo è l’unico romanzo al mondo dove una domanda del genere può suonare perfino troppo ovvia. Come anche apparirà ovvio che un sergente di polizia consideri gli umani compenetrati di bicicletta – ...Continua
Giax
Ha scritto il 22/05/17

Prossimo libro che leggo è di deSelby.

Jane Austen
Ha scritto il 09/08/16

Forse avrei dovuto affrontare questa lettura dopo un paio di guinness forse tre...capito poco o nulla:-(troppo assurdo per la mia comprensione

Netito
Ha scritto il 02/06/16
Strampalata favola suerrealista
Diciamo subito che per me è un capolavoro, una pietra miliare che pone un confine oltre cui c'è l'ignoto della metafisica. La bicicletta, figura centrale di questo romanzo, ne fa già un buon argomento per gli appassionati della pedalata, anche solo p...Continua
Eugenio Angelillo
Ha scritto il 28/03/16

Un testo surreale, direi quasi un pretenzioso esercizio di stile, forse vuole esserci un apologo morale nella storia, ma è veramente difficile intravederlo

laragazzablu
Ha scritto il 12/08/15
Dopo molti anni dal tentativo fallito con "Una pinta di inchiostro irlandese" ho voluto riprovare (tempi diversi, maturità e sensibilità diverse, succede di cambiare idea). E niente, Flann O'Brien non è proprio nelle mie corde. Questo quanto meno l'h...Continua

Kobayashi
Ha scritto il Nov 05, 2011, 13:41
Mi venne l'idea che le brezze elevate sono diverse da quelle che giocano all'altezza delle facce degli uomini: qui l'aria era più nuova e più innaturale, più vicina al cielo e meno carica delle influenze della terra. Quassù, sentivo che ogni giorno s...Continua
Pag. 195
Kobayashi
Ha scritto il Nov 05, 2011, 12:26
"Se vorrò mai nascondermi," disse "andrò sempre in alto, su un albero. La gente non ha inclinazione a sollevare gli occhi e di rado si mette a esaminare le altezza elevate".
Pag. 151
Kobayashi
Ha scritto il Nov 05, 2011, 12:24
De Selby paragona la posizione di un essere umano sulla terra a quella di un equilibrista, il quale deve continuare a camminare lungo il filo teso o perire, pur essendo tuttavia libero sotto ogni altro riguardo. Il movimento entro questa ristretta or...Continua
Pag. 118
Kobayashi
Ha scritto il Nov 05, 2011, 12:19
Come la maggior parte delle teorie di de Selby, il risultato finale non dimostra nulla.
Pag. 64
Kobayashi
Ha scritto il Nov 04, 2011, 17:04
"Saprete senza dubbio che i venti hanno un colore" disse. (...) "E' una credenza di cui esiste traccia nelle letterature di tutti i popoli antichi. Vi sono quattro venti e otto sottoventi, ciascuno con il proprio colore. Il vento dell'Est è di un vi...Continua
Pag. 40

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi